• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Serie A > Serie A, Tommasi boccia la riforma della Figc: "Nessuna priorità è stata affrontata"

Serie A, Tommasi boccia la riforma della Figc: "Nessuna priorità è stata affrontata"

Il presidente dell'Aic: "Serve una visione di ampio respiro sui prossimi 5-10 anni"


Damiano Tommasi (Calciomercato.it)

26/11/2014 08:10

CALCIO LEGA SERIE A AIC TOMMASI / ROMA - La riforma per le rose di Serie A varata dallla Figc per tutelare un calcio italiano sempre più in crisi non ha trovato il favore dell'Aic. Il presidente Damiano Tommasi ne spiega i motivi a 'La Gazzetta dello Sport'. "Non rappresenta le priorità per lo sviluppo del calcio italiano. Serve una visione di ampio respiro sui prossimi 5-10 anni. - le parole dell'ex centrocampista della Roma - Con le rose a 25 si darà la possibilità non più all'allenatore ma al presidente di lasciare fuori il 26° o il 27° giocatore. Non vorremmo che si ripetessero situazioni come quella che sta vivendo Puggioni al Chievo. Oggi le società oculate hanno già 25 giocatori in rosa e sanno razionalizzare le spese. Con questa norma verrà dato uno strumento di pressione in mano ai club che si comportano in un modo diverso. E poi il numero illimitato di Under 21, senza il vincolo di aver giocato in Italia da almeno due anni come prescrive la Uefa, non frenerà l'arrivo di ragazzi dall'estero. Noi continuiamo a sostenere le seconde squadre: se sono un tabù, allora si organizzi un torneo riserve che consenta ai ragazzi di misurarsi in un contesto competitivo con gente più esperta. Soriano ha debuttato a 23 anni in Nazionale, entrando assieme a Kovacic, 20 anni e alla 19sima presenza con la Croazia".

M.D.F.




Commenta con Facebook