• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Palermo > Calciomercato Palermo, ESCLUSIVO agente Munoz: "Rinnovo difficile"

Calciomercato Palermo, ESCLUSIVO agente Munoz: "Rinnovo difficile"

L'agente del difensore rosanero ai microfoni di Calciomercato.it


Ezequiel Munoz(Getty Images)
ESCLUSIVO
Giorgio Elia

26/11/2014 09:35

CALCIOMERCATO PALERMO ESCLUSIVO AGENTE MUNOZ / PALERMO - Il pareggio di lunedì contro il Genoa ha fatto salire a quattro la striscia di risultati utili consecutivi del Palermo. Se da una parte la squadra dunque prosegue il suo percorso di crescita, dall'altra il suo direttore sportivo Dario Baccin prosegue nel suo lavoro orientato soprattutto alla gestione delle situazioni legate ai giocatori in scadenza di contratto. Tra queste la più spinosa è quella relativa al difensore argentino Ezequiel Munoz, pedina irrinunciabile nello scacchiere di Iachini. A confermare la delicata situazione legata al centrale rosanero è il suo agente Fernando Ortiz, che in esclusiva ai microfoni di Calciomercato.it parla del possibile futuro del suo assistito: "La situazione legata al rinnovo di contratto di Ezequiel con il Palermo è difficile, complicata. Parliamo da tempo con il club, ma non siamo arrivati ad un accordo. Il ragazzo ha dato tutto per questa maglia, senza mai tirarsi indietro e senza dubbio avrebbe voluto evitare di arrivare a questo punto della stagione con il contratto in scadenza. Parlerò con il Ds Baccin con il quale il ragazzo ha un ottimo rapporto, ma confermo che ad oggi la situazione non è delle più semplici".

Come mai queste complicazioni sul rinnovo contrattuale?

"Avevamo avviato un certo tipo di discorso con il direttore Perinetti, salvo poi dovermi ritrovare a parlare con Ceravolo e adesso con Baccin. E' come ripartire sempre da zero, considerato che ogni direttore ha la sua politica di lavoro. Il ragazzo ha sempre dato la massima disponibilità negli anni e non ci siamo dati un limite di tempo, proveremo a trovare una soluzione".

Sabatini ha sempre avuto un occhio di riguardo per lui. E si parla anche della Germania

"Senza dubbio il Ds della Roma conosce molto bene il ragazzo, ma con noi non ha mai parlato nessun dirigente dei giallorossi. Posso dire lo stesso per quanto riguarda le altre squadre, compreso le tedesche. Gli unici contatti avuti sono stati solamente con i dirigenti del Palermo per parlare della sua situazione contrattuale".

In caso di separazione dal Palermo, potrebbe restare in Italia?

"Fin dai primi giorni dal suo arrivo in Italia, Ezequiel ha potuto ricevere tanto dal campionato italiano e dal modo di fare calcio in Serie A. Senza dubbio le sue caratteristiche si sposano alla perfezione con questo tipo di torneo e lui è ormai pronto per poter dire la sua in qualsiasi grande club di questo campionato. Penso comunque che oggi il calcio italiano in termini di competitività abbia perso qualcosa rispetto ad altri paesi".

Munoz è cresciuto tanto sotto la gestione Iachini

"Senza dubbio: un tecnico con il quale il ragazzo ormai lavora da due anni e questo è sicuramente un aspetto non secondario nel suo percorso di crescita. E' una situazione paragonabile quasi a quella vissuta con Delio Rossi, il primo allenatore con il quale Ezequiel ha avuto modo di lavorare in Italia. Senza dubbio la fiducia trasmessa da Iachini ha fatto si che le qualità di Munoz venissero fuori".

Munoz-Gonzalez una coppia che ha garantito il riscatto del Palermo

"Una delle coppie difensive più forti del campionato. I due anno un rande affiatamento e il costaricano è veramente un giocatore molto interessante. Munoz è cresciuto tanto a Palermo superando anche grazie al suo grande carattere situazioni meno piacevoli e adesso credo possa esser considerato uno dei difensori più forti in circolazione in questo momento".




Commenta con Facebook