• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Juventus, Moggi risponde ad Agnelli: "Se gli scudetti sono 32, non ho bisogno di farmi perdonare"

Juventus, Moggi risponde ad Agnelli: "Se gli scudetti sono 32, non ho bisogno di farmi perdonare"

L'ex dirigente bianconero: "Non perdonerebbe chi si è messo in tasca un campionato senza averlo vinto"


Luciano Moggi ©Getty Images

24/11/2014 23:48

JUVENTUS MOGGI AGNELLI SCUDETTI/ ROMA - Intervenuto al 'Processo del lunedì' andato in onda su 'Rai Sport', Luciano Moggi ha risposto al presidente della Juventus Andrea Agnelli che tre giorni fa, aveva aperto al possibile "perdono" per l'ex dirigente bianconero. "Io non ho niente da farmi perdonare - ha dichiarato Moggi - Andrea non perdonerebbe mai chi si è messo uno scudetto in campo senza averlo vinto. Se la Juventus ha scritto di avere 32 scudetti significa che non ho bisogno di essere perdonato".

ARBITRI - "Peché usavo schede telefoniche straniere per parlare con arbitri e designatori? Le schede le usavo per fini commerciali e l'acquisto dei giocatori. Gli aribtri si rifornivano da soli".

GLI AGNELLI E GLI ELKANN - "Alla morte dell'Avvocato, è venuta fuori la guerra per l'eredità. L'unica azienda in attivo era la Juventus ma gli Elkann non ci hanno mai difeso come dirigenti bianconeri".

S.F.




Commenta con Facebook