• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Napoli > Calciomercato Napoli, Benitez: "Balotelli non è un'ipotesi per gennaio. Il rinnovo..."

Calciomercato Napoli, Benitez: "Balotelli non è un'ipotesi per gennaio. Il rinnovo..."

Il manager spagnolo: "Ora siamo terzi, non dico che non possiamo fare di più, ma dobbiamo farlo di settimana in settimana"


Rafa Benitez (Getty Images)
Marco Di Federico

17/11/2014 07:22

CALCIOMERCATO BENITEZ RINNOVO BIGON BALOTELLI / NAPOLI - Dopo un inizio difficile, frutto anche dell'eliminazione dalla Champions League, il Napoli si è rimesso in corsa ed ora è di nuovo una seria candidata allo Scudetto. Della corsa al titolo, del calciomercato Napoli e del suo rinnovo di contratto ha parlato Rafa Benitez. "Non ci si può affermare con un fatturato inferiore agli altri. I numeri si devono analizzare nel contesto. Lo scorso anno abbiamo ottenuto 10 successi esterni, 78 punti e 104 gol: non si può dire che non si è fatto bene. Qui in Italia c'è equilibrio perché Lazio, Inter e Milan sono lì, in Spagna la differenza è più ampia. - le parole del manager spagnolo a 'La Gazzetta dello Sport' - Dopo quattro anni con Mazzarri e la cessione di Cavani, per quello che abbiamo fatto è come se avessimo vinto. Un progetto non dipende da un solo risultato, è importante creare la base per migliorare sempre e avere la possibilità, anno dopo anno, di vincere attraendo giocatori migliori. La Juventus è l'esempio: struttura, rosa, organizzazione della società, componenti che si sono consolidate negli anni. I giocatori e la struttura della società fanno la differenza. Ora siamo terzi e guardiamo un po' più avanti, non dico che non possiamo fare di più, ma che dobbiamo farlo di settimana in settimana".

RINNOVO - "L'esperienza mi dice che dobbiamo lavorare al progetto attuale, senza dimenticare di guardare oltre. Parlo spesso con Riccardo Bigon e dico sempre a De Laurentiis che deve garantire il futuro alla società a prescindere dal sottoscritto. Il problema non è il rinnovo, ma la condivisione della strada giusta, che noi condividiamo, e non è un problema di soldi o investimenti. Ho la mia famiglia lontano, mia moglie e le mie due figlie vivono a Liverpool. É la prima volta che non le ho con me e non è facile. De Laurentiis sa bene quanto sia importante il valore della famiglia".

SPAGNA - "Potrebbe essere un'idea allenare la Nazionale, certo, ma a me piace lavorare sul campo, quotidianamente. Sono un insegnante, laureato, la mia metodologia è insegnare. Io lavoro sulla testa del giocatore, per fargli capire il calcio, non solo su un modulo".

BALOTELLI - "Non c'è assolutamente niente di vero sulle voci di calciomercato che lo vogliono qui a gennaio, è un'ipotesi che non ho mai preso in considerazione".

CALCIO ITALIANO - "In Italia si bada soprattutto alla tattica e si dà molta più importanza all'avversario. Manca quella intensità del calcio inglese, per intenderci, che è più propositivo, così come la Liga e la Bundesliga".




Commenta con Facebook