• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Inter, Bonolis: "Non è solo colpa di Mazzarri. Thohir, ora regala un campione a Mancini!"

Inter, Bonolis: "Non è solo colpa di Mazzarri. Thohir, ora regala un campione a Mancini!"

Il conduttore televisivo e noto tifoso nerazzurro parla della rivoluzione sulla panchina interista


bonolis.jpg
Lorenzo Polimanti (@oldpoli)

14/11/2014 18:13

INTER BONOLIS MAZZARRI MANCINI / MILANO - Via Walter Mazzarri, ecco Roberto Mancini. Il ribaltone sulla panchina nerazzurra è, ovviamente, al centro delle news Inter ed ai microfoni di 'Sky' il noto conduttore televisivo e grande tifoso interista Paolo Bonolis ha commentato l'incredibile rivoluzione: "Mancini avrà in testa qualcosa e mi auguro che la società assecondi questo progetto. A Mazzarri direi che mi dispiace. In una situazione di questo tipo la responsabilità non è solo di Mazzarri, ma collettivo. Si sapeva che tecnico è e soprattutto come gioca - prosegue Bonolis -, ma la società gli ha messo a disposizione una rosa non adeguata al suo tipo di gioco. Si basa sulle ripartenze e sugli esterni e il punto debole dell'Inter è proprio l'esterno. Poi è stato anche sfortunato in alcuni frangenti. In rosa ci sono quattro giocatori importanti come Kovacic, Handanovic, Icardi e Palacio. Credo che Mancini cambierà sistema di gioco. Avrà bisogno di integrare questa rosa con giocatori più importanti, più che altro per il brand Inter. Thohir vuole espandrlo ed il brand te lo danno molto i giocatori. Prendere giocatori importanti è importante per il pubblico che si diverte e viene attirato, ma anche e soprattutto per gli altri compagni di squadra che si adeguano alle qualità del giocatore. Come succedeva al Napoli di Maradona. Un nome da prendere? Bisogna guardare nel portafoglio di Thohir per il calciomercato. Di sicuro serve qualcosa di scoppiettante. Moratti si presentò con Ronaldo, Thohir con D'ambrosio, con tutto il rispetto. L'Inter ha bisogno di un fuoriclasse per tornare ad essere quella squadra importante e scoppiettante come negli anni scorsi. Io non ho fischiato e non fishceriei, ma capisco il disappunto perché l'Inter ha pareggiato o perso anche con squadre inferiori, ha giocato sempre con la difesa a 3 togliendo un rinforzo a centrocampo o in attacco. Quando sei un produttore di spettacolo calcistico devi prendere un protagonista più gradito. Mancini ha avuto un grande passato all'Inter ed in Europa, mi auguro che questo passato possa diventare un futuro per l'Inter"

La chiosa, poi, è sul prossimo derby: "La rosa dell'Inter credo sia pari a quella del Milan, non vedo straordinari fenomeni da una parte né dall'altra. Ci sono ottimi giocatori e una serie di giocatori importanti, ma non c'è quello che fa la differenza. Dipenderà da chi avrà più voglia durante la partita e dagli infortunati. Il Milan comunque ha un gioco più consolidato con Inzaghi, mentre l'Inter di Mancini deve ricominciare".




Commenta con Facebook