• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > TDM - Tattica del Mercato > TATTICA DEL MERCATO – Inter e Milan, Kramaric: derby per il centravanti del futuro

TATTICA DEL MERCATO – Inter e Milan, Kramaric: derby per il centravanti del futuro

L'analisi di Calciomercato.it sui protagonisti del mercato: occhi puntati sull’attaccante del Rijeka


Andrej Kramaric (Getty Images)
Michele Furlan (Twitter: @MicheleFurlan1)

15/11/2014 14:00

TATTICA DEL MERCATO CALCIOMERCATO INTER MILAN RIJEKA KRAMARIC / ROMA- Domenica 23 novembre è in programma il derby di Milano tra Milan ed Inter. Le due formazioni arrivano alla stracittadina dopo un avvio di campionato difficoltoso. Filippo Inzaghi non riesce a trovare la quadratura del cerchio e Walter Mazzarri è appena stato esonerato da Erick Thohir che ha affidato la squadra a Roberto Mancini. Le due storiche rivali non si fronteggeranno solamente in campo:  stanno infatti ingaggiando un derby anche a livello di calciomercato. L’oggetto del desiderio è Andrej Kramaric, centravanti del Rijeka e della nazionale croata, con numeri da autentico fenomeno. Per lui garantisce anche Igor Budan che, in esclusiva a Calciomercato.it, ha assicurato che il ragazzo è pronto per il grande salto in un club italiano. Conosciamolo meglio tramite la nostra rubrica ‘Tattica del Mercato’.

 

BIOGRAFIA – Andrej Kramaric nasce a Zagabria, in Croazia, il 19 giugno 1991. Cresce nel settore giovanile della Dinamo, squadra della sua città natale ed autentico serbatoio nazionale di talenti (Suker e Boban in passato, Kovacic ed Halilovic nel presente). Con la maglia dei ‘Modri’ esordisce come professionista nel 2008. Nella stagione 2009/2010 si afferma con un elemento importante dello scacchiere tattico di Krunoslav Jurcic. L’arrivo di Vahid Halilhodzic, però,  gli ‘tarpa’ le ali. Il tecnico bosniaco infatti non lo vede e Kramaric  va in prestito alla Lokomotiva Zagreb dove torna protagonista con prestazioni di livello. Nel 2013 si trasferisce al Rijeka dove si è affermato come uno degli attaccanti più promettenti dell’intero panorama europeo (nella stagione in corso ha segnato 21 reti in 14 gare di campionato).

Kramaric ha svolto l’intera trafila delle nazionali giovanili, prendendo parte anche al Mondiale under-20 del 2011. L’esordio con la selezione maggiore è arrivato nel settembre 2014, sotto la gestione di Niko Kovac. In tre gare disputate ha messo a segno già due gol.

CARATTERISTICHE TECNICO-TATTICHE – Alto 1,80 per 75 kg, fisico normolineo ed asciutto, ambidestro. Kramaric è uno dei centravanti emergenti più interessanti dell’intero panorama continentale. I suoi numeri sono veramente impressionanti: 20 gol in 45 presenze con il Lokomotiva Zagreb, 11 in 52 con la Dinamo (quasi sempre da subentrante) e 54 in 58 con il Rijeka, senza contare le 2 reti in 3 partite con la nazionale croata. Si tratta dunque di un attaccante estremamente prolifico e con un fiuto del gol davvero eccezionale. Ha doti fisiche e tecniche non comuni (in patria viene paragonato a Davor Suker) e sa segnare in qualsiasi maniera: di destro, di sinistro, di testa, d’astuzia e di classe. E’, infatti, in possesso di una tecnica individuale notevole che gli permette di giocare non solo in area ma anche un po’ più defilato rispetto alla porta. Sa sempre cosa fare con il pallone ed è abile anche negli assist per i compagni. Ha già buona esperienza internazionale avendo giocato le coppe europee.

E’ UN GIOCATORE ADATTO A MILAN ED INTER? – La scuola croata negli anni è stata capace di produrre giocatori sublimi ed Andrej Kramaric sembra solo l’ultimo di questa enorme fucina di talenti. Per lui è in atto un vero e proprio derby di mercato tra Milan ed Inter. Il giocatore nativo di Zagabria farebbe comodo ad entrambe. Sotto la guida di Filippo Inzaghi potrebbe migliorare in astuzia, considerando il passato da bomber di razza di ‘Superpippo’. In maglia nerazzurra troverebbe il compagno di nazionale Mateo Kovacic e Roberto Mancini, un allenatore che ama lavorare con i giovani. Dal punto di vista tecnico c’è poco da discutere: chi lo acquista fa un affare. Il ragazzo sembra un autentico ‘craque’. Sarà però difficile strapparlo ad un prezzo vantaggioso. Il giocatore, infatti, è in scadenza di contratto con il Rijeka che però ha un’opzione per il rinnovo e su di lui è forte il pressing di molte big europee.




Commenta con Facebook