• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Palermo > Palermo, Sorrentino: "Iachini-Zamparini matrimonio perfetto. Il mio futuro..."

Palermo, Sorrentino: "Iachini-Zamparini matrimonio perfetto. Il mio futuro..."

Il portiere parla anche del cambio sulla panchina dell'Inter


Stefano Sorrentino ©Getty Images

14/11/2014 14:46

PALERMO SORRENTINO IACHINI ZAMPARINI / PALERMO - Prima la salvezza, poi si può sognare: Stefano Sorrentino parla così della stagione del Palermo. A 'Sky' il portiere rosanero parla anche di calciomercato e della posizione di Iachini: "Il calcio sta cambiando, noi siamo contenti di tenerci stretti Iachini. Abbiamo superato le difficoltà iniziali, stringendoci intorno a lui e i risultati ci danno ragione. Noi dobbiamo pensare alla salvezza e a fare quaranta punti il prima possibile: poi proveremo a toglierci qualche soddisfazione in più.

DYBALA E VAZQUEZ - Sorrentino parla dei due talenti rosanero: "In questo momento di campioni nella nostra squadra non ci sono: Dybala e Vazquez sono giovani, possono diventare campioni e spero lo facciano il primo possibile".

ZAMPARINI - "Non può cambiare certo ora - le parole del portiere del Palermo -, dice sempre quello che pensa, spesso lo fa apposta per provocarci. Ama più di tutti questa maglia e questa città: quest'anno finamente ha capito che doveva fidarsi di più della squadra e dell'allenatore. Con Iachini credo sia il matrimonio perfetto e spero che duri più a lungo possibile".

FUTURO - "Ho un anno e mezzo di contratto. A fine campionato parleremo con la società e sceglieremo la soluzione migliore per tutti: la mia priorità è il Palermo, ma mi sento ancora giovanE e ho voglia di giocare, ma rimarrò solo da protagonista". 

INTER - Infine un commento sulla notizia del giorno, il cambio sulla panchina dell'Inter: "Dispiace per l'esonero di Mazzarri, anche se non lo conoscevo personalmente: si vedeva che c'era qualcosa che non andava. Prendendo Mancini i nerazzurri hanno scelto il numero uno sulla piazza".

B.D.S.




Commenta con Facebook