• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI CAGLIARI-GENOA

PAGELLE E TABELLINO DI CAGLIARI-GENOA

Perotti fa a fette Balzano. Farias è straripante, Sturaro ingenuo


Diego Farias © Getty Images
Antonio Russo (Twitter @tonyrusso93)

09/11/2014 14:38

ECCO LE PAGELLE DI CAGLIARI-GENOA

 

CAGLIARI

Cragno 6,5 – Non compie interventi trascendentali, ma si fa trovare sempre pronto e legge ottimamente ogni tipo di situazione.

 

Balzano 4,5 – Resta molto bloccato nelle retrovie a protezione della propria area. Da quel lato Kucka lo costringe a continui ripiegamenti e quindi può spingere molto poco. Nel secondo tempo Perotti lo fa letteralmente ammattire saltandolo puntualmente.

 

Ceppitelli 6 – Gioca una buona partita, fatta tutta di anticipi e chiusure. Risolve diverse situazioni intricate e non commette sbavature.

 

Rossettini 5,5 – Gioca una buona partita difensiva senza mai commettere errori. Al minuto 16 si traveste incredibilmente da Pirlo e col compasso disegna un assist straordinario per Farias che porta in vantaggio i suoi. Nella ripresa rovina un’ottima prestazione con l’autogol che regala il pareggio al Genoa.

 

Avelar 4,5 – A differenza di Balzano, lui è più libero di spingere su quella fascia, ma non riesce a fare granché. Soffre molto la vivacità di Perotti. Sbaglia il rigore che potrebbe portare in vantaggio i suoi.

 

Joao Pedro 6,5 – Grande qualità in mezzo al campo da parte sua, mostra al pubblico qualche gioco di prestigio e si guadagna diverse punizioni interessanti. Dal 72’ Dessena s.v.

 

Conti 6 – Perde qualche pallone di troppo e spesso ricorre al fallo per fermare l’azione avversaria. Viene graziato dall’arbitro e rischia più volte l’espulsione. Cresce tantissimo nel finale dove si guadagna rigore e l'espulsione di Sturaro.

 

Ekdal 6 – Poco presente in fase offensiva, pensa di più a fare legna in mezzo al campo. Recupera tanti palloni e fa ripartire i suoi con velocità. Dal 79’ Donsah s.v.

 

Farias 7 – Galleggia sulla linea del fuorigioco e sorprende sempre alle spalle la difesa del grifone. Su una di queste incursioni realizza il gol che porta in vantaggio i suoi.

 

Sau 5,5Dialoga bene con i compagni. Per trovare aria dall’asfissiante marcatura avversaria spesso si abbassa molto, forse troppo. In alcuni tratti del match addirittura lo si vede sulla linea di centrocampo a lottare come un mediano.

 

Cossu 5,5 – Gioca molto largo sulla sinistra e prova spesso ad accentrarsi per andare al tiro verso la porta difesa da Perin. Col tempo si eclissa e non tocca più palla. Dal 63’ Longo 5 – Entra e non riesce a dare una svolta al match. Sull’errore dal dischetto di Avelar avrebbe la facile opportunità di realizzare il gol del vantaggio a porta sguarnita, ma sbaglia clamorosamente tutto.

 

All. Zeman 6,5 – Il suo Cagliari è bello e dannato. Gioca un ottimo calcio per tutto il primo tempo e cala un po’ ad inizio ripresa per poi ritornare a crescere nel finale. I ragazzi di Zeman sono stati molto sfortunati, prima con la deviazione di Rossettini che ha beffato Cragno e poi con l’infortunio di Sau che ha ingiustamente ristabilito la parità numerica in campo. Resta comunque davvero un’ottima prestazione dei sardi che sembrano aver trovato la strada giusta dopo un inizio di campionato non certo esaltante.

 

GENOA

 

Perin 6,5 – Sbaglia i tempi dell’uscita e si fa beffare da Farias in occasione del gol. Si riscatta nel finale di primo tempo parando una pericolosa conclusione ad Ekdal. Nella ripresa è bravissimo ad incantare Avelar dagli undici metri.

 

Roncaglia 6,5 – La difesa genoana balla abbastanza, ma l’argentino riesce comunque a tenere botta. Sbroglia diverse situazioni complicate.

 

Burdisso 6 – Gioca un buon match. Non commette errori e tiene bene gli attaccanti cagliaritani. Fa ripartire l’azione dalle retrovie con i suoi lanci.

 

Marchese 5 – Entra in completa confusione, Farias gli parte costantemente alle spalle e non riesce mai ad arginarlo. Tanti gli errori individuali commessi dal calciatore che solo una settimana fa era stato tra i migliori in campo al Friuli. Dal 49’ Greco 6 – Gioca una partita diligente e priva di sbavature guadagnandosi la sufficienza piena.

 

Edenilson 5,5 – Su quell’out non spinge molto e bada di più a contenere Cossu. Nella ripresa, nonostante il giocatore sardo si eclissi, lui non ne approfitta per niente.

 

Sturaro 4,5 – Soffre da quel lato la verve di Ekdal che prova sempre l’iserimento. Commette numerosi falli e non riesce ad essere incisivo come dovrebbe. Nel finale per poco distrugge quanto fatto di buono dai compagni abbattendo Conti in area, penalty per il Cagliari ed espulsione per lui.

 

Bertolacci 6 – Agisce alle spalle del trio d’attacco e prova a suggerire l’azione. Non compie giocate particolari, ma si guadagna la sufficienza con una prestazione diligente.

 

Antonelli 5,5 – Gioca una partita abbastanza atipica per quelle che sono le sue caratteristiche. Resta molto bloccato in difesa e non arriva mai sul fondo per mettere cross al centro.

 

Perotti 7 – Gioca molto largo sulla destra e mette interessanti cross al centro. Si guadagna numerosi falli e recupera tanti palloni a centrocampo, tra i migliori dei suoi. Nel secondo tempo cambia fascia, ma non cambia musica ed è lui a propiziare l’autogol di Rossettini per il pareggio del grifone.

 

Pinilla 5 – Polveri bagnate per il bomber di Gasperini. Si costruisce diverse occasioni, ma sembra sempre troppo molle nella fase conclusiva dell’azione. Dall’80’ Izzo s.v.

 

Kucka 6,5 – È costantemente l’uomo più pericoloso dei rossoblù. Gioca sul centro sinistra e tenta numerose volte l’inserimento offensivo, sfiorando in più di un’occasione il gol. Dal 45’ Lestienne 5,5 – Si rende protagonista di qualche buona azione, ma sembra sempre troppo fumoso e pecca sempre nell’ultimo tocco.

 

All. Gasperini 6 – Primo tempo abbastanza bruttino da parte del grifone. Meglio invece nella ripresa con un Perotti davvero in forma straordinaria. Resta inspiegabile il perché lo straripante Matri di quest’ultimo periodo non sia titolare inamovibile in questo Genoa.

 

Arbitro Peruzzo 6 – Buona prestazione del direttore di gara di Schio. Partita molto difficile da gestire, dal tasso agonistico particolarmente alto. Al 40’ Antonelli chiede un calcio di rigore per fallo commesso su di lui, l’arbitro lo ammonisce per simulazione, decisione corretta. Al 43’ Cossu lanciato in area viene fermato dall’arbitro che assegna una punizione al Cagliari per fallo di mano di un giocatore del Genoa, decisione frettolosa, doveva concedere il vantaggio. Infine giusta la decisione sull’espulsione di Sturaro e il conseguente calcio di rigore concesso ai sardi. Buona anche la difficile gestione dei cartellini.

 

TABELLINO

 

CAGLIARI-GENOA 1-1

 

CAGLIARI (4-3-3): Cragno; Balzano, Ceppitelli, Rossettini, Avelar; Joao Pedro(dal 72’ Dessena), Conti, Ekdal(dal 79’ Donsah); Farias, Sau, Cossu(dal 63’ Longo). Benedetti, Barella, Longo, Murru, Caio, Pisano, Donsah, Colombi, Capello, Capuano, Dessena. All. Zeman.

 

GENOA (3-4-3): Perin; Roncaglia, Burdisso, Marchese(dal 49’ Greco); Edenilson, Sturaro, Bertolacci, Antonelli; Perotti, Pinilla(dall’80 Izzo), Kucka(dal 45’ Lestienne). Mussis, Mandragora, Sommariva, Izzo, Lestienne, Iago, Greco, Antonini, Rosi, Lamanna, Matri. All. Gasperini.

 

Arbitro: Sebastiano Peruzzo di Schio

 

Marcatori: 16’ Farias (C), 53’ aut. Rossettini (C)

 

Ammoniti: 10’ Joao Pedro (C), 12’ Sturaro (G), 19’ Edenilson (G), 39’ Conti (C), 41’ Antonelli (G), 44’ Sau (C), 69’ Avelar (C), 73’ Burdisso (G), 92’ Balzano (C)

 

Espulsi: 75’ Sturaro (G)




Commenta con Facebook