• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Estero > India, Del Piero: "Orgoglioso della storia con la Juve. Con Andrea Agnelli..."

India, Del Piero: "Orgoglioso della storia con la Juve. Con Andrea Agnelli..."

L'ex capitano e leggenda bianconera compie 40 anni


Alex Del Piero (Getty Images)

08/11/2014 23:46

DEL PIERO 40 ANNI / ROMA - Spegne 40 candeline Alex Del Piero. L'ex capitano della Juventus, adesso in India con la maglia dei Delhi Dynamos, si racconta in una lunga intervista a 'Sky Sport': "Vado orgogliosissimo della mia storia con la Juve, sono  strafelice di aver passato ogni momento in bianconero, anche perché molti dei miei momenti sono stati bellissimi. Ricordo della Juventus sempre tutto col sorriso e voglio che sia così, non permetto a nessuno che cambi questa cosa perché sarebbe irrispettoso nei confronti miei e nei confronti di chi ha vissuto quel periodo, con tutto quello che c'è stato, anche in momenti magari bui o difficili. Non lo dico per presunzione, ma sarà difficile in futuro per chiunque ripetere una storia del genere, con un legame così forte".

CALCIOPOLI E IL 2006 - "Credo che il 2006 sia stato un anno decisivo nella mia carriera. Decisivo perché si arriva alla fine di due anni con Capello che sono stati sicuramente due anni non facili e nuovi per me, dove però ho avuto un rendimento altissimo, nonostante tutto, ero stato chiamato a una nuova prova ed ero felice di averla superata così. Però quei due anni potevano far pensare a tutti, non solo a me, che probabilmente era giusto cominciare a valutare se era il caso di continuare oppure no. Però poi, alla fine di quei due anni, nell'estate del 2006, è successo 'qualcosina' che ha cambiato un po' le carte in tavola. E io sono rimasto".

ANDREA AGNELLI - "Io e Andrea siamo innamorati della stessa cosa e questo ci porta ad avere un rispetto enorme nei confronti di quella cosa. E la ricordiamo e la viviamo, lui in prima persona in questo momento, in maniera importante. Io ho un viaggio diverso in questo momento e me lo voglio godere. Ma con il cuore, indubbiamente sono a strisce bianconere".

RETROSCENA PARMA - "Dovevo andare dopo il primo anno di Juve, dopo aver fatto già l'esordio e i tre gol al Parma. Quindi succede che quell'estate facciamo un viaggio a Parma a vedere il figlio di Tanzi, si parla già di cifre possibili e di un mio possibile arrivo, ma nel viaggio di ritorno a Torino poi viene tutto stoppato, perché in parte della trattativa era coinvolto anche Dino Baggio che all’epoca era andato ai Mondiali, e quindi poi andò in porto la sua e non andò in porto la mia trattativa.

FUTURO - "Ho ancora la voglia di migliorarmi, la voglia che di allenarmi, di gioire e arrabiarmi in campo. Se dovesse mancarmi questa oggi, smetterei oggi. Spero in India di ampliare i miei orizzonti, di vivere una nuova esperienza che arricchisca le mie concoscenze".

G.M.




Commenta con Facebook