• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Scienza e tecnologia > Tecnologia, accessori per la casa e da indossare: ecco Echo e Nixie

Tecnologia, accessori per la casa e da indossare: ecco Echo e Nixie

Amazon lancia lo speaker in grado di rispondere a qualunque domanda


Amazon (Getty Images)

08/11/2014 10:51

TECNOLOGIA ACCESSORI ECHO AMAZON E NIXIE / ROMA - Amazon entra in casa. L’azienda di commercio elettronico statunitense con sede a Seattle, ha lanciato un nuovo ed innovativo accessorio da abitazione chiamato “Echo” che sarà disponibile sul sito di e-commerce dalla prossima settimana per tutti a 200 dollari, prezzo scontato invece per i clienti Amazon Prime che potranno comprarlo a soli 100 dollari. Sul fronte della tecnologia da indossare, invece, il prototipo Nixie (drone da polso dotato di macchina fotografica) ha vinto la Intel Make it Wereable competition battendo la Open Bionics e ProGlove.

COS’E’ E COME FUNZIONA ECHO - Si tratta di un altoparlante in grado di rispondere a qualunque richiesta gli venga fatta, un assistente vocale molto simile alla famosa Siri, il software basato sul riconoscimento vocale integrato da Apple in vari dispositivi. A differenza di Siri, però, per parlare con Alexa (il nome dato all’intelligenza artificiale) non bisogna tenere uno smartphone o un tablet a pochi centimetri dalla bocca, ma lo si può fare (a quanto riferisce e promette Amazon) da qualsiasi punto della stanza. E’ questa la caratteristica più determinante di Echo: il fatto di poterlo utilizzare anche a distanza grazie alla tecnologia denominata Far-Field Voice Recognition.

COSA SI PUO’ CHIEDERE – Si possono porre domande sul meteo, le si può chiedere di fare una ricerca sul web, chiedere di riprodurre file audio dalla libreria, sarà possibile “scrivere” un promemoria, aggiungere elementi alla propria lista della spesa, ricordare il nome di un film che si vuole vedere e controllare gli impegni settimanali in agenda e, naturalmente, chiedere informazioni su come ordinare un determinato prodotto su Amazon. La funzionalità “Compra ora con 1-click” si è rivelata un successo e con Echo questo sistema farebbe un ulteriore salto di qualità.

NIXIE – Tecnologia in casa ma anche addosso: il drone da polso Nixie ha conquistato il primo posto alla Intel Make it Wereable competition. Il quadricottero ideato da Christoph Kohstall, Michael Niedermayr e Jelena Jovanovic (che consente di avere sempre una macchina fotografica volante nelle vicinanze), ha ottenuto il primato, anche se ancora è un concept e col finanziamento da 500mila dollari ottenuto dalla competizione potranno trasformare l'idea in un gadget da introdurre nel mercato. Dopo gli smartwatch e gli smart glass, quindi, il prossimo gadget da indossare potrebbe dunque essere il drone da polso. Nixie unisce le potenzialità di una macchina fotografica e quelle di un sistema robotico, in grado di alzarsi in volo per scattare immagini ad alta risoluzione e da prospettive diverse rispetto a quelle a cui siamo abituati con la classica macchina fotografica o con lo smartphone. Lo sviluppatore ha dichiarato che Nixie torna utile, ad esempio, quando si vuole catturare una foto di sè stessi mentre si sta scalando una montagna, quando si gioca con i bambini o quando si fa un salto epico sulla vostra moto. Il premio in denaro ottenuto dovrà servire soprattutto per migliorare le caratteristiche del drone da polso, ancora troppo fragile e quindi difficile da tenere in tasca o in borsa. 

Al secondo posto della competizione promossa da Intel si è piazzata ‘Open Bionics’, aggiudicandosi il premio da 200mila dollari: l'idea del Bristol Robotics Laboratory dell'omonima università, sfrutta le potenzialità della stampa 3D per realizzare prodotti dedicati alle persone che hanno subito un'amputazione. Sul terzo gradino del podio si è classificato ‘ProGlove’: 100mila dollari al team tedesco che ha ideato un “guanto intelligente” da usare nelle fabbriche che riconosce i prodotti al solo tatto.

S.C.




Commenta con Facebook