• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI BAYERN MONACO-ROMA

PAGELLE E TABELLINO DI BAYERN MONACO-ROMA

Alaba tuttofare, Ribery implacabile. Holebas in panne, Nainggolan l'ultimo ad arrendersi


Alaba (Getty Images)
Ilario Bali'

05/11/2014 22:42

ECCO LE PAGELLE DI BAYERN MONACO-ROMA

 

BAYERN MONACO

Neur 6.5 – Sbarra la strada a Nainggolan con un’uscita al limite del consentito nel primo tempo, prima di volare a negargli la gioia del gol nel finale con la mano di richiamo sotto l’incrocio.

Benatia 6,5 – Il grande ex della serata marca a uomo Iturbe lasciandogli pochissimo spazio. Lucido e preciso nelle chiusure.

Boateng 6 – Tanto lavoro sporco nel reparto arretrato. Non sbaglia una chiusura. Prezioso in fase d’impostazione.

Alaba 7.5 – Trova spesso soluzioni per vie centrali, restando vigile in fase di ripiegamento. Quando parte palla al piede crea sempre situazioni di pericolo. Suo l’assist per il vantaggio di Ribery nel primo tempo. Dal 80’ Rode s. v.

Rafinha 6 – Ha spinto molto sulla corsia di destra, facendosi tuttavia preferire in fase di copertura, come chiesto da Guardiola.

Lahm 6.5 – Partita senza sbavature per il capitano, elemento di raccordo tra il centrocampo e l’attacco. Dal 87’ Hojbjerg s. v.

Xabi Alonso 6.5 – Il playmaker spagnolo detta i tempi in mezzo al campo, prendendosi un giallo  dopo aver fermato un’ottima ripartenza di Iturbe.  Dal 71’ Shaqiri 6 – Il suo ingresso non cambia nulla a livello tattico nello scacchiere di Guardiola. Sfiora il gol nel finale.

Bernat 6.5 – Sua la prima occasione da gol della partita. Provvidenziale un suo recupero su Destro nel primo tempo. Infaticabile sulla sinistra.

Goetze 7 – Dialoga spesso con Rafinha cercando le imbucate. I suoi inserimenti senza palla creano più di qualche problema alla retroguardia giallorossa. Suo il sigillo definitivo sul match.

Lewandowski 6.5 – Spauracchio costante in area di rigore. Svaria su tutto il fronte offensivo tedesco senza dare punti di riferimento. Serve a Goetze il pallone del raddoppio.

Ribery 7 – Il pericolo numero uno per i giallorossi non fallisce l’appuntamento con il secondo centro in Champions League. Pochi spunti, ma di qualità assoluta.

All. Guardiola 6.5 – Nonostante i tanti indisponibili il Pep-team non perde un colpo. Dieci minuti per prendere le misure e mezz’ora per sbloccare il match e condurlo in scioltezza come solo le grandi squadre sanno fare.

 

ROMA

Skorupski 5.5 – Schierato a sorpresa al posto di De Sanctis, si mostra non sicurissimo tra i pali così come sulle palle alte: un’uscita maldestra, con Benatia in agguato, per poco non gli costa cara.

Torosidis 5.5 – Salva un gol quasi fatto immolandosi su una conclusione ravvicinata. Si perde Ribery in occasione del gol.

Manolas 5.5 – Si muove con grande sicurezza nel primo tempo limitando i danni in area di rigore. Finale in calando.

Yanga-Mbiwa 5.5 – Tiene in gioco Lewandoski in occasione del 2-0 di Goetze. Un po’ arruffone in fase di chiusura. La sua eccessiva efficacia gli fa prendere qualche rischio di troppo.

Holebas 5 – Contratto ed impacciato nella gestione del pallone, difetta di personalità in alcune giocate, confermando l’opaca prestazione del San Paolo. Dal 46’ Cole 6 – La sua esperienza in campo internazionale limita le incursioni di Rafinha.

Nainggolan 6.5 – Gioca alla sinistra di De Rossi, risolvendo con personalità le situazioni più intricate. Ben imbeccato da Florenzi, si ritrova a tu per tu con Neuer rischiando un giallo per simulazione. Resta il più pericoloso dei suoi. 

De Rossi 6 – Mette ordine in mezzo al campo con quantità, qualità e tanto sacrificio. Quando serve agisce da difensore aggiunto.

Keita 6 – La mente del centrocampo della Roma, prova a creare qualche problema alla corazzata tedesca predicando però nel deserto.

Florenzi 6 – Si alterna nella doppia fase, rispettando le consegne di Garcia. Il terreno viscido alla base di una distorsione alla caviglia che lo condizionerà stoicamente fino alla sostituzione. Dal 57’ Pjanic 5.5 – Scarso il suo contributo alla causa giallorossa. Entra quando ormai è troppo tardi per riprendere la gara.

Destro 5.5 – Al debutto in Champions, s’incarta sul più bello facendo fare un figurone a Bernat nel primo tempo. Pochi palloni giocabili per lui nel resto del match. Generoso nei ripiegamenti, ma non basta.

Iturbe 5.5 – Qualche giocata interessante e poco altro. Da lui era lecito attendersi qualcosa in più. Dal 74’ Gervinho  6 – Un suo spunto mette i brividi a Neuer nel finale di gara.

All. Garcia 6 – Sorprende tutti lasciando molti titolari in panchina, ma il modulo anti-figuraccia funziona fino al gol di Ribery. I correttivi apportati nella ripresa non sortiscono l’effetto sperato. I tedeschi sono davvero di un altro pianeta.

Arbitro: Cakir (Tur) 6 – Valuta bene un contatto dubbio in area di rigore tra Neuer e Nainggolan. Giusto il giallo ad Alonso, ne manca uno a Nainggolan per simulazione.

 

TABELLINO

BAYERN MONACO- ROMA 2-0

Bayern Monaco (3-4-3): Neuer; Benatia, Boateng, Alaba (80’ Rode); Rafinha, Lahm (87’ Hojbjerg), Xabi Alonso (71’ Shaqiri), Bernat; Goetze, Lewandowski, Ribery. In panchina: Zingerle, Dante, Mueller. All.: Guardiola

Roma (4-3-3): Skorupski; Torosidis, Manolas, Yanga-Mbiwa, Holebas (46’ Cole); Nainggolan, De Rossi, Keita; Florenzi (57’ Pjanic), Destro, Iturbe (74’ Gervinho). In panchina: De Sanctis, Somma, Totti, Ljajic. All.: Garcia

Arbitro: Cakir (Tur)

Marcatori: 37’ Ribery (B), 63’ Goetze (B).

Ammoniti: Xabi Alonso (B).

Espulsi: nessuno 




Commenta con Facebook