• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Estero > Punto Liga I Romania, risultati e classifica tredicesima giornata

Punto Liga I Romania, risultati e classifica tredicesima giornata

La Steaua Bucarest tenta la fuga. Prima gioia per Protasov, l’Universitatea Craiova continua a stupire


Liga 1 Romania
Andrea Corti (Twitter: @cortionline)

05/11/2014 15:41

PUNTO LIGA I RISULTATI CLASSIFICA / BUCAREST (Romania) – A poche settimane dalla lunga pausa invernale in Romania si registra la prima vera fuga della stagione. La Steaua Bucarest fa capire a tutti di avere tutte le intenzioni di aggiudicarsi il terzo titolo nazionale di fila, e vincendo nettamente il derby della capitale più rilevante ai sensi della classifica, quello contro la Dinamo, porta a cinque i punti di vantaggio sulla seconda, il CFR Cluj battuto a sorpresa nella sfida tra le due principali squadre della Transilvania contro il Brasov. I campioni di Romania tornano quindi a sorridere dopo alcune settimane di appannamento, e vista anche la palese discontinuità delle dirette concorrenti per il titolo il pronostico per la vittoria finale al momento appare scontato.

PRIMA GIOIA – Dopo un mese e mezzo di digiuno di vittorie in campionato l’Astra torna a riassaporare la gioia di un successo, il primo da quando sulla panchina bianconera c’è l’ex attaccante dell’Unione Sovietica Protasov. La squadra di Giurgiu ha la meglio nel finale sul Ceahlaul grazie alla rete di Bukari, e spera che i sette punti di distacco dalla Steaua non abbiano già compromesso le grandi ambizioni di inizio stagione.

OCCASIONE SPRECATA – Chi invece non sorride è il Petrolul Ploiesti, l’altra grande squadra considerata alla vigilia come potenziale pretendente al titolo, bloccato in casa dall’Otelul Galati. Un passo falso inatteso che i ragazzi di Multescu rischiano di pagare caramente.

SERIE POSITIVA – Dopo un inizio di stagione pessimo il CS Universitatea Craiova, club sorto sulle ceneri dello storico Universitatea Craiova e neopromosso nella massima divisione, sta stupendo tutti con una serie positiva che l’ha portata rapidamente a ridosso delle prime posizioni della graduatoria. In un torneo in cui retrocederanno le ultime sei (in vista della riduzione da 18 a 16 squadre programmata per la prossima stagione) non è ancora abbastanza per considerarsi al sicuro da brutte sorprese, ma quello che sta facendo la squadra del Dolj è straordinario: imbattuti da agosto (da quando è arrivato in panchina il duo Sandoi-Cirtu) in campionato e in coppa i biancoblu contendono al Brasov il ruolo di rivelazione, e la vittoria sul Botosani accende ulteriormente i riflettori su un club ambizioso che tra le altre cose sta costruendo il suo nuovo stadio (il vecchio impianto, l’’Oblemenco’, sarà demolito dopo la sfida in coppa con la Steaua prevista a dicembre).

 

RISULTATI

CFR Cluj-FC Brasov 1-2: 6’ rig. Chanturia (CFR), 44’ rig. e 82’ Constantinescu (B);

Petrolul Ploiesti-Otelul Galati 0-0;

Viitorul Constanta-Targu Mures 0-0;

Astra-Ceahlaul 2-1: 43’ rig. Budescu (A), 51’ Pavel (Ce), 87’ Bukari (A);

CS U. Craiova-Botosani 2-1: 28’ Baluta (U), 32’ rig. Vasvari (B), 71’ Brandan (U);

Gaz Metan-U. Cluj 1-1: 39’ llullaku (G), 84’ Cretu (U);

Steaua Bucarest-Dinamo Bucurest 3-0: 45’ Szukala, 77’ Papp, 81’ Keseru;

Rapid Bucarest-CSMS Iaşi 0-1: 28’ Wesley;

Pandurii-Concordia Chiajna 1-1: 67’ Serediuc (CC), 75’ Shamsin (P).

CLASSIFICA

Steaua Bucarest 31 punti, CFR Cluj 26, Petrolul Ploiesti 25, Astra 24, Targu Mures 23, Dinamo Bucarest 22, Botosani 21, Brasov 19, CS U Craiova 19, Gaz Metan 15, Viitorul Constanta 14, Universitatea Cluj 13, Ceahlaul 13, Pandurii 12, Concordia Chiajna 12, Rapid Bucarest 9, CMS Iasi 9, Otelul Galati 7.




Commenta con Facebook