• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI CESENA-VERONA

PAGELLE E TABELLINO DI CESENA-VERONA

Drefel determinante, a Nenè gli manca solo il gol ma ci pensa Gómez


Defrelgettyimages
Luca Mershed

03/11/2014 20:53

ECCO LE PAGELLE DI CESENA-VERONA
 

CESENA


Agliardi 6,5 – Sicuro in uscita e sugli interventi più delicati. Gioca con molta attenzione ed organizza bene la sua difesa.

Capelli 6 – Si dimostra pronto a difendere e ad attaccare: partita di sacrificio. Non brillante ma essenziale.

Lucchini 6,5 – Prova senza macchie in difesa, sbaglia qualche passaggio per delle ripartenze potenzialmente buone. Gran salvataggio al quarantaseiesimo che anticipa Nenè. Dal 64’ Krajnc 5,5 – Non riesce a mantener la difesa solida anche se il gol non è colpa sua.

Volta 6 – Al centro della difesa lascia passare pochissimi palloni: all’altezza della partita.

Giorgi 5,5 – Un po’ assente e fuori posizione in alcune circostanze. Buoni i fraseggi soprattutto con Carbonero. Gioca a sprazi senza dare luce alla sua presenza.

Carbonero 6,5 – Ottima fase difensiva: la sua copertura su Halfredsson permette ai suoi compagni poter organizzarsi con più facilità.

De Feudis 6,5 – Coraggioso e cinico: è nel vivo di quasi tutte le azioni del Cesena. Si propone e prova dei bei filtranti.

Cascione 6,5 – Insiste spesso in avanti diventando l’uomo in più in diverse azioni offensive: ciò complica le marcature degli avversari. A volte prova anche qualche tiro dalla distanza.

Renzetti 6 – Crossa, dribbla, fa salire la squadra: insomma sfodera una prestazione degna di nota anche se esce presto. Dal 38’ Mazzotta 6 – Non fa rimpiangere troppo il compagno uscito per un dolore muscolare: raddoppia e rilancia senza troppi fronzoli.

Defrel 7 – Si rende pericoloso fin dall’inizio con dei buoni passaggi per i compagni e con conclusioni insidiose come al terzo minuto. Gol importantissimo il suo che è segno di una prestazione sontuosa. Dal 82’ Djuric s.v.

Hugo Almeida 6 – Non brilla ma nonostante ciò la sua bella sponda consente a Defrel di portare in vantaggio il Cesena. Nel secondo tempo inizia a cercare maggiormente la porta.

All. Bisoli 6,5 – Mette in campo dei giocatori con una mentalità vincente: non temono l’avversario, lottano su tutti i palloni e sono ben organizzati e corti.

 

VERONA

Rafael 6 – Sventa qualche occasione permettendo alla sua squadra di rimanere in partita.

Sorensen 6 – Attacca con determinazione la fascia facilitato anche dal fatto che viene aiutato dai suoi compagni.

Moras 5,5 – Match senza troppe pretese il suo: non contiene le azioni bianco-nere nel migliore dei modi.

Marquez 5,5 – Difende non come è abituato a fare anche se nel momento del bisogno si sacrifica e si propone in avanti.

Brivio 6,5 – Instancabile quando deve salire anche se pecca un po’ in difesa dove perde ogni tanto il suo diretto avversario. Mantiene sveglia la sua squadra con lampi improvvisi.

Tachtsidis 6,5 – Ottimi inserimenti oltre a dei cross molto interessanti che fanno sorgere azioni pericolose come all’ottavo minuto. Forse è uno dei pochi che ci prova fino al novantesimo. È suo l’assist per il gol di Gómez.

Ionita 5 - Partita da cancellare per lui che ne perde le redini. Troppo nervoso si becca un giallo già al decimo minuto. Dal 64’ Obbadi 6 – Non ha molto a disposizione, però i palloni che ha fra i piedi li sfrutta bene.

Hallfredsson 6,5 – Bene copertura della palla a far salire i compagni. Ottimi gli assist per gli attaccanti, riesce a metterli in movimento lungo le verticali. Dal 70’ Toni 5,5 – Non pesa sulla partita: forse entra un po’ tardi.

Nico Lopez 6 – Non una delle sue migliori prestazioni ma nonostante ciò grazie alla sua tecnica riesce a tirar fuori delle buone giocate. Dal 64’ Christodoulopoulos 6 – Entra e dà una marcia in più: aumenta con lui la dinamicità delle azioni d’attacco.

Nenè 6,5 – Non trova il gol ma ci prova come può: è il più pericoloso dei suoi quando si trova davanti alla porta del Cesena. Bella girata al trentesimo con la quale quasi trova il pareggio; al cinquantatreesimo quasi riesce a riacciuffare il risultato.

Gómez 6,5 – Quasi non tocca un pallone nel primo tempo. Ma nella seconda parte riesce a segnare il gol del pareggio.

All. Mandorlini 5,5 – Il suo gioco soffre un po’ di brillantezza e si trova impreparato contro un Cesena che tira fuori una prestazione molto positiva. Sbaglia la gestione dei cambi e finisce a giocare in 10.

Arbitro: Calvarese 6,5 – Ottimo arbitraggio e comunicazione con i suoi assistenti. Ammonisce coerentemente e fischia i falli in modo giusto; segnalazione corretta dei fuorigioco.

 

TABELLINO

CESENA-VERONA 1-1

CESENA (3-5-1-1): Agliardi; Capelli, Lucchini (dal 64’ Krajnc), Volta; Giorgi, Carbonero, De Feudis, Cascione, Renzetti (dal 38’ Mazzotta); Defrel (dal 82’ Djuric); Hugo Almeida. All. Bisoli.

VERONA (4-3-3): Rafael; Sorensen, Moras, Marquez, Brivio; Tachtsidis, Ionita (dal 64’ Obbadi), Hallfredsson (dal 70’ Toni); Nico Lopez (dal 64’ Christodoulopoulos), Nenè, Gómez. All. Mandorlini.

Arbitro: Calvarese

Marcatori: 22’ Defrel (C), 77’ Gómez

Ammoniti: 10’ Ionita (V), 39’ Halfredsson (V), 60’ Tachtsidis (V), 61’ Defrel (C), 87’ Gómez (V)

Espulsi: -




Commenta con Facebook