• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Primo Piano > ITALIANS - Balotelli ancora a secco in Premier. Rimpianto Mustafi: difensore goleador

ITALIANS - Balotelli ancora a secco in Premier. Rimpianto Mustafi: difensore goleador

Nuovo appuntamento per la rubrica che si occupa dei principali italiani all'estero e degli ex stranieri della Serie A


Mustafi (Getty Images)
Hervé Sacchi (@hervesacchi)

03/11/2014 14:45

ITALIANS VOTI PAGELLE GIOCATORI ITALIANI ESTERO TOP 5 FLOP 5 EX STRANIERI SERIE A / ROMA - Appuntamento classico con la rubrica di Calciomercato.it che, come sempre, vi riporta tutte le pagelle dei principali giocatori italiani all'estero a cui si affiancano anche i top e i flop fra gli ex stranieri della Serie A. Non ci sono stati grandi acuti da parte dei nostri connazionali all'estero: tra gli Italians, a segno solo Federico Macheda, col suo Cardiff City in Championship. Da sottolineare il debutto vincente, come giocatore questa volta, di Marco Materazzi con il suo Chennaiyin. Altra gara storta invece per Mario Balotelli e tutto il Liverpool: insufficienze, dunque, non solo per l'attaccante ma anche per l'ex Inter Coutinho, tra i Flop 5 di oggi. Il rimpianto della settimana è ancora il tedesco Mustafi, a segno con una doppietta nel 'derby' tra il suo Valencia e il Villarreal.

MARIO BALOTELLI (Liverpool): 4,5 - Poco da dire. Il gol infrasettimanale non ha permesso all'attaccante di cambiare marcia. La magra consolazione è che questa volta non è stato l'unico insufficiente della sua squadra. Condivide il voto con quasi tutti i compagni che si sono avvicendati dal centrocampo in su.

FABIO BORINI (Liverpool): 5 - Inserito nella ripresa, si vede raramente. Ha una buona occasione dalla distanza e ogni tanto prova a duettare con Balotelli. Troppo poco comunque per cercare di vincere la gara e rimediare una sufficienza.

DAVIDE SANTON (Newcastle) - Non convocato.

GRAZIANO PELLE' (Southampton): 6 - Passa una giornata normale. Da comune mortale, per una volta. Non segna, ma la sua squadra vince lo stesso. Piuttosto anonimo nel primo tempo, si rivitalizza nella ripresa, provando a mettere la firma anche in questo turno.

VITO MANNONE (Sunderland) - Impegnato nel posticipo di questa sera contro il Crystal Palace.

EMANUELE GIACCHERINI (Sunderland) - La sua squadra andrà in campo questa sera contro il Crystal Palace.

FEDERICO MACHEDA (Cardiff City): 7 - Segna il secondo dei tre gol con cui il Cardiff batte il Leeds. Prestazione certamente positiva per l'attaccante italiano, ancora a segno in Championship.

MIRCO ANTENUCCI (Leeds United): 5,5 - Titolare contro il Cardiff City, fatica a trovare lo spunto per poter concludere o servire rifornimenti alle punte.

MARCO VERRATTI (Paris Saint-Germain): 6,5 - Entra nel secondo tempo e fornisce l'assist a Bahebeck che si inventa un gol dal nulla.

THIAGO MOTTA (Paris Saint-Germain): 6 - Bene nel possesso, avrebbe comunque potuto dare una mano maggiore alla manovra. Sviluppa l'azione che lo porta a fornire l'assist vincente a Cavani, per il gol del momentaneo 1-1.

SALVATORE SIRIGU (Paris Saint-Germain): 6 - Permette al PSG di rimanere in partita dopo aver subito il gol del Lorient. Dalle sue parti non arrivano conclusioni particolarmente irresistibili, ma si è dimostrato comunque attento. Forse avrebbe potuto chiudere meglio lo specchio a Guerreiro in occasione del gol.

ANDREA RAGGI (Monaco): 6 - La sua squadra impatta 1-1 contro il Reims, dopo aver sprecato diverse occasioni. Non può far nulla sul contropiede che porta al gol degli ospiti, in una delle rarissime occasioni create nel corso della gara.

GIULIO DONATI (Bayer Leverkusen): 5,5 - Bene nella fase difensiva, ma scende in campo nervoso. Nel primo tempo commette un brutto fallo su Jansen, ma l'arbitro gli sventola solo il giallo. La sua squadra esce comunque sconfitta da Amburgo.

CIRO IMMOBILE (Borussia Dortmund) - In panchina nel big match perso contro il Bayern Monaco.

LUCA CALDIROLA (Werder Brema) - In panchina nel match disputato dal Werder contro il Magonza.

ALESSIO CERCI (Atletico Madrid) - In panchina contro il Cordoba.

FAUSTO ROSSI (Cordoba): 6 - Entra a metà del secondo tempo. Mostra il giusto piglio, quello che solitamente si chiede a un giocatore che entra dalla panchina. Sfortunatamente per lui gli arrivano pochi palloni.

FEDERICO PIOVACCARI (Eibar) - Sarà in campo nel posticipo di campionato contro il Rayo Vallecano.

BRYAN CRISTANTE (Benfica) - Non convocato.

DOMENICO CRISCITO (Zenit San Pietroburgo) - E' reduce dall'importante vittoria contro il CSKA Mosca. Titolare sulla corsia sinistra, mostra affidabilità in copertura e prova a dare una mano anche in fase offensiva.

SALVATORE BOCCHETTI (Spartak Mosca) - Non impegnato in gare infrasettimanali.

ANDREA PISANU (Sliema Wanderers) - In campo questa sera contro il Birkirkara.

ALESSANDRO DEL PIERO (Delhi Dynamos): 6 - Entra nel secondo tempo, con il punteggio di 1-0 per i suoi. Peccato solo che il Goa riesca a trovare successivamente due reti che determinano la prima sconfitta stagionale.

MARCO MATERAZZI (Chennaiyin): 7 - Gioca la sua prima gara nel campionato ISL. Si è autoschierato in qualità di regista davanti alla difesa e alla fine la scelta è stata azzeccata. La sua squadra segna quattro gol nel primo tempo e chiude la gara sul 5-1.

BRUNO CIRILLO (Pune City): 6 - Nel complesso una buona gara. Non può intervenire sui gol subiti dalla sua squadra. Tornerà in campo martedì contro l'Atletico de Kolkata.

EMANUELE BELARDI (Pune City): 6 - Gioca da titolare la gara contro i Kerala Blasters, ma viene sostituito a inizio secondo tempo per un problema fisico. Poche responsabilità sul gol subito.

ALBERTO GILARDINO (Guangzhou Evergrande): 6 - Qualche ansia di troppo ma alla fine è giunto il titolo. E' stato il terzo consecutivo e ultimo per Marcello Lippi, il quale ha deciso di ritirarsi. Primo successo nazionale invece per l'attaccante cossatese che dopo aver vinto Mondiale e Champions League, aggiunge il campionato cinese al suo palmarés. La sua partita dura 77', poi passa il testimone al connazionale Diamanti. Chiude la sua annata con 5 gol all'attivo suddivise in 14 presenze.

ALESSANDRO DIAMANTI (Guangzhou Evergrande): 6 - Tredici minuti in campo e poi può finalmente festeggiare anche lui la vittoria del suo primo campionato nazionale. Per lui 4 gol in 24 presenze.

 

ITALIANS TOP 5 - I CINQUE MIGLIORI EX GIOCATORI STRANIERI DI SERIE A DELLA SETTIMANA


5. EDINSON CAVANI (Paris Saint-Germain): 6,5 - Segna il gol che rimette in gara il PSG. Per il resto non ha grosse opportunità. Sufficiente nel complesso, il mezzo punto vale come bonus per la rete comunque decisiva ai fini del risultato.

4. THIAGO SILVA (Paris Saint-Germain): 7 - Sempre una certezza. Valido e affidabile è sempre nel posto giusto al momento giusto.

3. MIRKO VUCINIC (Al Jazira): 7,5 - Altra tripletta per lui, questa volta contro l'Ittihad Kalba. E' sempre più il capocannoniere della lega, con 13 gol in 8 gare.

2. ALEXIS SANCHEZ (Arsenal): 8 - Lui, i suoi gol e la presenza nella nostra top 5 sono oramai appuntamenti fissi. Ha avuto un impatto incredibile in Premier League e ogni settimana non manca di ammortizzare l'ingente spesa sostenuta dal club in estate.

1. SHKODRAN MUSTAFI (Valencia): 8,5 - Che ci abbia preso gusto, dopo la rete della scorsa settimana, non ci sono dubbi. Che sia lui, difensore, a diventare man of the match con una doppietta è davvero una notizia. Partita perfetta, sia dietro che, ovviamente, davanti. Altra notizia è che la Serie A ha perso un altro grande talento.

 

ITALIANS FLOP 5 - I CINQUE PEGGIORI EX GIOCATORI STRANIERI DI SERIE A DELLA SETTIMANA

5. WESLEY SNEIJDER (Galatasaray): 5 - Entra nel secondo tempo, anche piuttosto bene. Tuttavia, salvo una conclusione che impensierisce il portiere avversario, non lo si nota.

4. ESTEBAN CAMBIASSO (Leicester): 5 - Sfortunato per l'autogol con cui, di fatto, regala la vittoria al WBA. Nel complesso non riesce a dare grossa geometria, perdendo diversi palloni. Cosa strana per un giocatore della sua esperienza.

3. ROBINHO (Santos): 5 - Non bene contro l'Internacional. Gioca come punta centrale ma è penalizzato. Da rivedere, magari dietro a un terminale offensivo di maggiore fisicità.

2. BLERIM DZEMAILI (Galatasaray): 4,5 - Se Sanchez è sempre presente nella top 5, il centrocampista elvetico è costantemente inserito tra i flop. Questa volta entra dalla panchina, sul punteggio di 1-1. E' vero che, alla fine, la sua squadra riesce a vincere la gara contro il Kasimpasa, ma bisogna sottolineare che l'ex Napoli non ha meriti in questa rimonta.

1. PHILIPPE COUTINHO (Liverpool): 4 - Sembra un lontano parente del giocatore apprezzato nei primi mesi dell'anno 2014. Fatica a tenere la palla nei piedi, senza riuscire a dare così un senso alla manovra. Poco brillante, gli serve certamente un turno di riposo.




Commenta con Facebook