• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Primo Piano > IL PAGELLONE DI CALCIOMERCATO.IT: Insigne straripante, Zapata impresentabile

IL PAGELLONE DI CALCIOMERCATO.IT: Insigne straripante, Zapata impresentabile

Top e Flop della 10a giornata di Serie A secondo i voti dei nostri inviati


Lorenzo Insigne (Getty Images)
Emiliano Forte

03/11/2014 07:43

PAGELLONE DECIMA GIORNATA SERIE A INSIGNE ZAPATA / MILANO - Trascinato dalle prodezze dei suoi attaccanti il Napoli di Rafa Benitez sfodera una prestazione sontuosa nel big-match contro la Roma e rilancia le sue ambizioni in campionato. A dominare la scena al 'San Paolo' sono principalmente in due: un ritrovato Higuain ed uno scatenato Insigne, capace di tenere in costante apprensione la retroguardia di Rudi Garcia. Sopra le righe anche le prestazioni di Matri in Udinese-Genoa e del giovane Rizzo in Sampdoria-Fiorentina. Tra i peggiori di giornata troviamo i rossoneri Menez e Zapata protagonisti in negativo dell'inaspettata sconfitta casalinga che il Palermo ha inflitto al Milan di Inzaghi.

 

TOP

5.Koulibaly (Napoli) - Al cospetto del tridente offensivo giallorosso il centrale azzurro non fa una piega e rispedisce al mittente qualsiasi tentativo di assalto alla porta difesa da Rafael. Uno strapotere che in alcuni frangenti gli consente anche di spingersi in avanti come in occasione dell'assist al compagno Callejon al termine di una strepitosa cavalcata. Colonna. VOTO 7,5

 

4.Rizzo (Sampdoria) - Il 22enne centrocampista blucerchiato gioca la sua prima gara da titolare e lo fa con grande coraggio e voglia di stupire; ha facilità di corsa e il temperamento giusto per farsi valere al cospetto dell'esperto e attrezzato centrocampo di Montella. Le sue qualità vengono fuori con prepotenza quando si cimenta nell'assolo che lo porta dritto al confronto con Neto e alla prima gioia personale in Serie A. Scoperta. VOTO 7,5

 

3.Matri (Genoa) - Con una girata di prima intenzione, da bomber di razza, firma il gol che vale il sorpasso decisivo dei suoi ai danni dell'Udinese. Un gesto tecnico tanto impetuoso quanto sublime che premia l'ex attaccante di Juve e Milan protagonista di una prova maiuscola come terminale offensivo nel 3-4-3 di Gasperini. Cecchino. VOTO 7,5

 

2.Higuain (Napoli) - La Serie A e soprattutto il Napoli hanno ritrovato un bomber dalle qualità indiscutibili capace quando è in condizioni psico-fisiche perfette di cambiare il volto di una partita e di un'intera squadra. Nel primo tempo lancia i suoi verso un successo importantissimo con una sforbiciata improvvisa che non lascia scampo all'incolpevole De Sanctis. Nella ripresa chiude il discorso con l'assist al bacio che Callejon trasforma nel 2-0 finale. Rinato. VOTO 7,5

 

1.Insigne (Napoli) - Un pomeriggio da fenomeno quello vissuto dallo 'scugnizzo' azzurro che fa letteralmente ammattire i difensori di Garcia con continue accelerazioni e dribbling ubriacanti. Delizia il pubblico con una serie di giocate colme di classe cristallina e capaci di lanciare il Napoli verso una vittoria spettacolare. Indomabile. VOTO 7,5

 

 

FLOP

5.Torosidis (Roma) - Pomeriggio da incubo per il difensore greco che dalle sue parti si è trovato a duellare con un Insigne versione extralusso. La buona volontà non manca ma quando gli avversari cambiano marcia la palla non la vede quasi mai. Spompato. VOTO 5

 

4.Menez (Milan) - Una bella conclusione dal limite dopo 22 minuti di gioco poi il nulla. Gioca in solitaria senza mai trovare la giusta intesa con i compagni. Addirittura irritante nel corso del secondo tempo quando la sua tecnica e la sua fantasia scompaiono del tutto senza lasciar alcuna traccia. Spettro. VOTO 4,5

 

3.Fernandes (Udinese) - Dimostra di non trovarsi molto a suo agio partendo da sinistra nel 4-4-2 proposto da Stramaccioni per la sfida contro il Genoa. Gli avversari dalle sue parti sfondano spesso e volentieri e nel primo tempo da un suo errore in disimpegno nasce l'azione che porta al gol dello spagnolo Falque. Spaesato. VOTO 4,5

 

2.Rodriguez (Fiorentina) - Per tutta la gara fa molta fatica a tenere a bada gli attaccanti di Mihajlovic come dimostra lo spazio concesso a Eder nell'azione del 3-1 finale. Emblema della sua giornata storta l'occasione su rigore sciupata malamente con un tiro poco angolato facilmente neutralizzato da Romero. Impacciato. VOTO 4

 

1.Zapata (Milan) - Subentra allo sfortunato Alex dopo pochi minuti ed il suo impatto sulla gara è disastroso. Prima concede il vantaggio ai rosanero con un maldestro colpo di testa che s'insacca nell'angolino della porta difesa da Diego Lopez poi è goffo e macchinoso nel fronteggiare Dybala che senza difficoltà scappa via e va a firmare il definitivo 2-0. Punto debole. VOTO 4




Commenta con Facebook