• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Lazio > Lazio, Lotito: "Rammarico per il Verona, ma siamo sulla strada giusta"

Lazio, Lotito: "Rammarico per il Verona, ma siamo sulla strada giusta"

Il patron biancoceleste esprime fiducia per quanto messo in mostra dalla squadra


Claudio Lotito (Getty Images)

31/10/2014 16:05

LAZIO LOTITO VERONA COMMENTO TERZO POSTO STRADA GIUSTA / ROMA - Ieri il posticipo della nona giornata del campionato italiano ha visto la Lazio pareggiare 1 a 1 sul campo del Verona, ponendo così fine a una striscia di quattro vittorie consecutive ma proseguendo nei risultati utili e agganciando comunque il terzo posto in classifica. Oggi Claudio Lotito, Presidente della società biancoceleste, ha rilasciato un comunicato facendo il punto proprio su queste ultime news Lazio: "C'è rammarico per non essere riusciti a conquistare la quinta vittoria consecutiva, ma il punto guadagnato sul campo del Verona è comunque un passo importante nella strada verso il terzo posto, nonché ulteriore conferma della nostra compattezza anche di fronte a un uomo in meno in campo, cosa che rende la sfida ancor piu' difficile".

STRADA GIUSTA - Il comunicato del numero uno del club capitolino prosegue professando fiducia nella squadra allestita, in cui stanno avendo un ruolo determinante gli innesti delle ultime sessioni di calciomercato: "Abbiamo intrapreso la retta via, ora è importante mantenere il ritmo ed affrontare ogni incontro come se fosse una finale: fondamentale saranno il supporto e l'affetto dei nostri tifosi". Adesso la Lazio è attesa da una partita in casa contro il Cagliari e, in caso di vittoria, sarebbe certa quantomeno di mantenere il terzo posto, posizione in cui attualmente si trova al fianco di Milan, Sampdoria e Udinese (tutte a sedici punti), ma sopra di loro grazie a una migliore differenza reti: la difesa biancoceleste, ad oggi, è infatti una delle meno perforate del campionato, mentre in attacco si stanno mettendo in luce sia il nuovo acquisto Djordjevic che gli inserimenti dei centrocampisti – su tutti le reti di Candreva, Parolo e Biglia.

M.T.




Commenta con Facebook