• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Serie A > Serie A, Higuain & Company: non è un campionato per rigoristi

Serie A, Higuain & Company: non è un campionato per rigoristi

Nei campionati del nuovo millennio, questo è il secondo peggior avvio per i giocatori che si presentano sul dischetto


Gonzalo Higuain (Getty Images)
Antonio Russo (Twitter @tonyrusso93)

31/10/2014 10:15

SERIE A RIGORI SBAGLIATI DOPO 9 GIORNATE / ROMA – Fallire un calcio di rigore è da sempre un dramma per un calciatore, anche se come cantava De Gregori "non è mica da questi particolari che si giudica un giocatore". Bisogna dire, però, che proprio questi 'particolari' sommati vanno a fare le fortune o le sfortune dei club di Serie A. Dopo i tanti errori dagli undici metri visti nelle ultime giornate di campionato, Calciomercato.it ha spulciato un po' gli archivi del campionato italiano per vedere nelle prime nove giornate quanti errori sono stati commessi nelle ultime 15 stagioni.

TANTI ERRORI – Partiamo subito con il campionato in corso. Attualmente su 30 rigori assegnati ne sono stati falliti 10 (il 33,3%). Per ora i portieri che hanno neutralizzato il maggior numero di penalty sono Bardi, Handanovic e Sportiello, tutti e tre con due parate all’attivo. Le squadre invece che hanno fallito di più dagli undici metri sono Napoli (entrambi da Higuain) e Torino con due errori ciascuno. Nel campionato scorso, invece, giunti alla nona giornata vi era una percentuale di errore dal dischetto dell’8,8% (3 rigori falliti su 34 assegnati). Il primo a fallire dagli undici metri fu Mario Balotelli (per lui anche primo errore assoluto dal dischetto in carriera, ndr) che alla 4a giornata si fece ipnotizzare da Reina. Allarmante, invece, il dato riportato per la stagione 2012-2013 con ben 12 errori su un totale di 35 rigori dati (34,3%), il peggiore avvio in assoluto degli ultimi 15 anni. Molto meglio invece la stagione 2011-2012 con una percentuale di errore del 15,4% (4 sbagliati su un totale di 26 rigori) con il primo penalty fallito che arrivò solo alla 5a giornata. Buona anche la percentuale di errore del campionato 2010-2011, 25,9% (7 penalty falliti su 27). Ottima davvero anche la stagione 2009-2010 con soli 5 errori dal dischetto su 28 assegnati (17,9%).

DA RECORD – Un capitolo a parte lo merita, invece, il campionato 2008-2009. In quella stagione, infatti, arrivati alla 9a giornata erano stati assegnati 21 rigori, ma nessuno di questi era stato fallito. Il primo errore dagli undici metri arriverà solo alla 10a giornata ad opera di Kakà che si farà ipnotizzare da Iezzo, spezzando così l'incantesimo che aveva accompagnato sino a quel momento 24 rigoristi senza farli mai fallire. Nel campionato 2007-2008 tornano umani i rigoristi che ciccano la porta dagli undici metri in 7 occasioni su 32 (21,9%). Nella stagione 2006-2007 la percentuale di errore si attesta sul 23,3% (7 errori su 30).

PRE CALCIOPOLI – Nell'estate del 2006 come tutti sanno scoppia il caso Calciopoli. Andiamo ora a vedere qual era la percentuale di errore dal dischetto nell’era pre-Calciopoli. Nella stagione 2005-2006 furono sbagliati 4 rigori su 23 (17,4%). Nel campionato 2004-2005 la percentuale di errore fu del 25% (4 sbagliati su 16). Nota particolare la merita la stagione 2003-2004, dove dopo 9 giornate e 21 rigori assegnati non ne fu sbagliato neanche uno. In quel campionato il primo errore arrivò solo alla 12a giornata dopo 23 penalty realizzati con Morfeo del Parma che si fece stregare da Amelia (all’epoca in forza al Lecce). Particolare anche la stagione 2002-2003, in quell'anno gli errori dagli undici metri furono 4 su 33 (12,1%). La notizia più clamorosa che riguarda quel campionato però è il nome del primo rigorista che fallì dagli undici metri, si tratta, infatti di Roberto Baggio (con 68 rigori realizzati record-man in Serie A) che alla 4a giornata in un Brescia-Roma si fece parare la conclusione da Antonioli. Infine restano molto contenute le percentuali di errore dei campionati 2001-2002 e 2000-2001, rispettivamente del 15,4% (4 errori su 26) e 10,3% (3 falliti su un totale di 29).




Commenta con Facebook