• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Lazio > Verona-Lazio, Pioli: "Pagata un'ingenuità. Siamo in tanti per l'Europa"

Verona-Lazio, Pioli: "Pagata un'ingenuità. Siamo in tanti per l'Europa"

L'allenatore biancoceleste ha analizzato la sfida del 'Bentegodi'


Stefano Pioli (Getty Images)
Giorgio Musso (Twitter: @GiokerMusso)

30/10/2014 23:14

LAZIO VERONA PIOLI / VERONA - Sfuma la quinta vittoria consecutiva della Lazio. Stefano Pioli ha analizzato l'1-1 di questa sera sul campo del Verona: "E' stata una buona prestazione, la squadra per compattezza, modo di stare in campo e pesonalità mi è piaciuta più stasera che nell'ultimo match - ha detto il tecnico biancoceleste a 'Sky Sport' - Eravamo padroni del campo nel secondo tempo, dispiace per un'ingenuità perdere dei punti così. Avevamo di fronte un avversario difficile, però siamo stati molto solidi rischiando praticamente niente. Serviva un po' più di decisione nel chiudere la partita, però anche in dieci abbiamo cercato di giocarcela".

EUROPA - "Se sarà terzo posto o qualcos'altro non lo so. Siamo in tanti, otto-nove squadre possono giocarsi un posto in Europa, e noi siamo tra queste. Possiamo crescere in determinazione e convinzione, dobbiamo essere noi a determinare la partita. Il rigore? Doveva esserci più copertura, dovevamo scivolare di più. Lavoreremo in allenamento per non ripetere questi errori. La trattenuta di Cavanda, però, non mi sembra così importante. Felipe Anderson? Deve essere molto più lucido e fare le scelte giuste. Stiamo lavorando per farlo crescere, ha le possibilità di cambiare le partite, di strappare, deve giocare più semplice".




Commenta con Facebook