• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI FIORENTINA-UDINESE

PAGELLE E TABELLINO DI FIORENTINA-UDINESE

Cuadrado illumina, Babacar segna. Di Natale ci prova, Danilo in sofferenza


Babacar (Getty Images)
Marco Cattarulla

29/10/2014 22:51

ECCO LE PAGELLE DI FIORENTINA-UDINESE

FIORENTINA

Neto 6,5 – Bravissimo nel neutralizzare la punizione velenosa di Di Natale, graziato dal palo sempre sull’attaccante friulano. Sventa con attenzione alcune mischie in area.

Savic 6,5 – Presidia la zona di competenza con autorità, stoppando ogni tentativo di inserimento degli avversari. Sfiora il gol con un bel colpo di testa.

Basanta 5,5 – Venti minuti da incubo, quando Di Natale gli sbuca da tutte le parti. Poi la partita si assesta e limita i danni.

Alonso 6,5 – Molto bene come terzo a sinistra nella linea a tre. Sfrutta tecnica e velocità per mettere la museruola a Muriel. Pericoloso anche in zona gol.

Cuadrado 7 – Primo tempo in apnea. Gli spazi sono stretti e viene poco servito dai compagni. Unico spunto il presunto fallo da rigore subito da Piris. Nella ripresa si accentra e inizia lo show: due assist, uno per Babacar e l’altro per Valero. Si procura falli a ripetizione. Meraviglia. Dall’84’ Joaquin s.v.

Kurtic 6,5 – Tanto lavoro oscuro e corsa, impreziositi dall’assist che dà il via all’azione del gol del vantaggio viola.

Pizarro 6 – Nei primi venti minuti soffre parecchio il dinamismo di B. Fernandes, poi gli prende le misure e inizia a macinare gioco come suo solito. Dal 62’ Aquilani 6 – Molto attento in cabina di regia, si rende pericoloso con due belle conclusioni da fuori area.

B. Valero 7 – Non è un caso se la Fiorentina inizia a dominare quando lo spagnolo entra in partita. Gran lavoro di filtro a centrocampo, fraseggi e verticalizzazioni come quella che manda in porta Babacar. Ci mette lo zampino sul gol dell’1 a 0 e firma il terzo gol con un preciso rasoterra su assist di Cuadrado.

Pasqual 6,5 – Vince il duello con Widmer. Spinge con continuità per tutto il primo tempo, sfornando cross a ripetizione fino a indovinare l’assist per il gol di Babacar. Dal 76’ Tomovic s.v.

Ilicic 5,5 - Primo tempo al servizio della squadra, svariando molto e creando spazi per gli inserimenti di Babacar. Nella ripresa, con più campo, ha due occasioni per chiudere la gara ma nella prima cincischia al limite dell’area, nell’altra ritarda il servizio per un compagno e si fa rimontare da Allan.

Babacar 7,5 - Quattro palloni importanti giocati. Un colpo di testa che chiama Karnezis al miracolo, un pallonetto che l’estremo difensore Greco neutralizza con una gran parata, un gol di rapina e un altro con tempismo ed esecuzione perfetti. Man of the match

All. Montella 7 – Sa che i suoi giocano un calcio tra i migliori d’Italia. Imposta bene la gara, ha la pazienza necessaria per mettere alle corde gli avversari e si gode un Babacar ad altissimi livelli. Alonso nei tre di difesa è già una sicurezza. Finalmente riesce a concretizzare il gran lavoro svolto.

 

UDINESE

Karnezis 5,5 – Errore sul primo gol, quando non trattiene una conclusione ravvicinata e permette a Babacar il tap-in vincente. Si supera, sempre su Babacar, alzando sopra la traversa un forte colpo di testa e respingendo un tentativo di pallonetto. Incolpevole sugli altri gol. Ma il primo errore pesa gravemente sull’economia della gara.

Widmer 5 – Sovrastato da Pasqual e dai movimenti ad allargarsi di B. Valero.

Hertaux 5 – Regge fino a quando la squadra è corta e ben equilibrate. Poi naufraga insieme a tutto il reparto.

Danilo 4,5 – Babacar gli scappa da tutte le parti. Lento e macchinoso, non tenta mai l’anticipo e viene sistematicamente tagliato fuori a ogni verticalizzazione. Colpevole su tutti i gol viola e soprattutto nel terzo, quando non esce sulla conclusione di Valero. Serata da dimenticare.

Piris 5 – Kurtic non è un fulmine di guerra ma non riesce mai a prendergli le misure. E non spinge mai.

Badu 6 – Lotta come un leone e regge insieme ad Allan il centrocampo friulano. Ha una buona occasione nel primo tempo ma sul più bello si allunga la palla favorendo l’uscita di Neto.

Allan 5,5 – Recupera molti palloni e tenta di far ripartire i suoi, pur non concedendosi le solite sgroppate. Encomiabile un fallo su Ilicic per interrompere un tre contro uno. Nervoso e ammonito, viene sostituito. Dal 76’ Pinzi s.v.

Guilherme 5 – Dopo due minuti semina il panico nella difesa viola con una serpentina d’altri tempi. Poi si inventa un bel cross per Di Natale che coglie un clamoroso palo. E poi sparisce dal campo,

B. Fernandes 5 – Moto perpetuo, purtroppo quasi sempre a vuoto. Gioca su Pizarro ma lo limita solo per venti minuti. Si nasconde e non entra in nessuna azione offensiva bianconera. Dal 59’ Thereau 5,5 – Non riesce a dare il solito apporto di qualità e tecnica.

Di Natale 6 – Nei venti minuti iniziali sfiora il gol in tre occasioni: punizione ben sventata da Neto, colpo di tacco (in fuorigioco) e palo clamoroso su colpo di testa. Poi i suoi smettono di giocare e non gli arriva un solo pallone giocabile.

Muriel 4,5 – Assolutamente inutile. Dovrebbe svariare, creare superiorità, saltare l’uomo. Doti tecniche strepitose che rimangono sulla carta. E di fianco ha un certo Di Natale che ha gli occhi anche sulla nuca. Non ne approfitta mai. Dal 78’ Kone s.v.

All. Stramaccioni 5 – Questa volta l’atteggiamento remissivo non paga. Se Di Natale non segna, la squadra va in apnea. Male la difesa, malissimo Muriel nei movimenti offensivi. Squadra poco aggressiva, che smette di giocare dopo venti minuti.

Arbitro: Massa 5,5 - Al 15’ Danilo tocca con un braccio in area di rigore, braccio attaccato al corpo, giusto non fischiare il rigore. Al 22’ Babacar si trova spalle alla porta in area di rigore e cade: Hertaux riesce a limitarlo senza commettere fallo. Al 25’ Massa fischia fallo su Guilherme in ripartenza: poteva lasciare il vantaggio perché Di Natale era partito in contropiede. Al 41’ Cuadrado salta Danilo ed entra in area di rigore, il brasiliano lo spinge da dietro e lo atterra: ci sono gli estremi per il penalty ma Massa (e l’assistente di porta) lasciano correre. Secondo tempo nervoso e cartellini gialli corretti.

 

TABELLINO

FIORENTINA-UDINESE 3-0

Fiorentina (3-5-2): Neto; Savic, Basanta, Alonso; Cuadrado (dall’84’ Joaquin), Kurtic, Pizarro (dal 62’ Aquilani), B. Valero, Pasqual (dal 76’ Tomovic); Ilicic, Babacar.  All.: Montella.

Udinese (4-3-1-2): Karnezis; Widmer, Hertaux, Danilo, Piris; Badu, Allan (dal 76’ Pinzi), Guilherme; B. Fernandes (dal 59’ Thereau); Di Natale, Muriel (dal 78’ Kone).  All.: Stramaccioni.

Arbitro: Davide Massa

Marcatori: 44’, 69’ Babacar (F), 80’ B. Valero (F).

Ammoniti: 15’ Alonso (F), 52’ B. Fernandes (U), 55’ Allan (U), 60’ Savic (F), 67’ Piris (U).

Espulsi: -




Commenta con Facebook