• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI INTER-SAMPDORIA

PAGELLE E TABELLINO DI INTER-SAMPDORIA

Icardi di rigore, contro Juan Jesus non si passa, Romagnoli prima un muro poi l'errore


Gary Medel (Getty images)
Omar Parretti

29/10/2014 22:45

ECCO LE PAGELLE DI INTER-SAMPDORIA

INTER

Handanovic 6,5 - Nel primo tempo non deve compiere parate importanti, anche se lo salva la traversa allo scadere su un tiro potente di Duncan. Nei secondi quarantacinque minuti è chiamato in causa più spesso e risponde presente, soprattuto salva il risulta nel finale su colpo di testa di Eder.

Ranocchia 6 - Serata senz'altro positiva per il difensore azzurro che riesce ad addomesticare Eder rendendolo quasi totalmente inoffensivo. Non gli gira mai la testa e porta a casa una prestazione sufficiente.

Vidic 6,5 - Finalmente una prova senza sbavature del centrale serbo che allontana numerosi pericoli dall'area di rigore neroazzura. Sui cross della Sampdoria è puntuale e diligente nella lettura delle traiettorie.

Juan Jesus 6,5 - Ottima partita: anticipa spesso gli avversari, è coraggioso negli interventi ma quasi sempre risulta preciso. Fondamentale in un paio di occasioni con gli avversari lanciati verso la porta. Non sbaglia niente.

Obi 5,5 - Poco cercato, non riesce ad entrare in maniera stabile nelle trame offensive dei padroni di casa; in copertura è accorto ed ordinato nel presidiare la corsia destra, ma va anche detto che Mesbah crea poco da quella parte. Dal 78' Mbaye s.v.

Hernanes 5,5 - Nel primo tempo regala qualche suggerimento interessante e un paio di leggere accelerazioni, tuttavia viaggia decisamente a corrente alternata. Si fa male dopo pochi minuti nella ripresa ed è costretto al cambio. Dal 52' Kuzmanovic 6 - Non gli si può chiedere di fare l'Hernanes (e stasera è anche un bene), ma si limita a ripulire un paio di palloni senza strafare. 

Medel 6,5 - E' al centro del gioco e partecipa attivamente al palleggio dei neroazzurri in mediana. Tanta sostanza e la solita personalità in fase d'interdizione che gli permette di recuperare un discreto numero di palloni.

Kovacic 6 - Sfoggia delle giocate sublimi ('veronica' su Palombo, passaggio di 'rabona' e qualche tacco) mostrando la propria classe cristallina e l'eleganza che lo contraddistingue, però la concretezza in queste giocate e nelle sue percussioni offesive non c'è sempre. Bello da vedere, spesso utile, ma non decisivo quest'oggi. Dal 91' Krhin s.v.

Dodò 5,5 - Mette un paio di traversoni in area abbastanza interessanti, ma non ha continuità e spesso sbaglia nella gestione del pallone rallentando la manovra d'attacco dei neroazzurri. L'esterno brasiliano è meno propositivo rispetto ad altre apparizioni stagionali.

Palacio 5 - Nel primo tempo viene lanciato verso la porta da Kovacic, tuttavia sceglie di servire Icardi anziché calciare verso Romero fallendo l'assist e sprecando un'ottima palla gol. Non si segnala mai per squilli degni di nota e spreca tante discrete occasioni.

Icardi 6,5 - E' volitivo e lo si vede sin da primissimi minuti di gara: va a cercare il pallone, si smarca per essere servito e si propone spesso per il dialogo con i compagni di squadra. Con il passare dei minuti tuttavia si affievolisce il suo impeto, poi arriva l'occasione su penalty e non fallisce per la seconda partita di fila.

All. Mazzarri 6 - Non sono tutte sue le colpe perché Palacio fallisce anche troppe occasioni, tuttavia il gioco dell'Inter non è fluido e spesso il pallone viene gestito con una lentezza atroce. Lo salva, come a Cesena, un calcio di rigore, anche questo assolutamente da concedere.


SAMPDORIA

Romero 6 - Non corre rischi fuori dalla norma, ma quando l'inter inquadra la porta lui c'è sempre. Non riesce ad opporsi al tiro dal dischetto di Icardi.

De Silvestri 6 - Sempre in movimento e sempre puntuale sulle discese di Dodò per la fascia sinistra, tuttavia non è particolarmente continuo nel proporsi sul fronte offensivo dei blucerchiati.

Gastaldello 5,5 - Icardi stasera è un cliente molto scomodo visto il continuo movimento e la tanta voglia dell'attaccante argentino, lui risponde troppo spesso con trattenute e falli, e dopo appena venti minuti si becca un giallo che condiziona il resto della sua partita. Esce per un problema fisico. Dal 64' Regini 6 - Svolge bene il proprio compito facendo anche qualcosa in più rispetto al compagno che rileva.

Romagnoli 5,5 - Molto attento e preciso sui palloni che arrivano in verticale dal centrocampo neroazzuro, bravo nella lettura dei traversoni che arrivano dalle fasce. Sciupa la propria grande prestazione causando il calcio di rigore che decide la partita, un vero peccato per lui.

Mesbah 6 - Sfonda poco, pochissimo, sul settore mancino del campo dove trova un Obi sempre ben posizionato, che non concede metri a sufficienza per poter affondare il colpo. In fase difensiva non corre mai pericoli eccezionali.

Duncan 6 - E' sua l'occasione più nitida della prima frazione di gioco: conclusione forte dal limite dell'area e pallone che si stampa sulla traversa. Lotta e suda in mediana facendo legna quando serve. Dal 72' Soriano 5,5 - Non punge con il proprio dinamismo e non entra mai in partita.

Palombo 6 - Tallona Kovacic ed Hernanes quando i due centrocampisti neroazzuri si affacciano nella metà campo blucerchiata; si appisola ad inizio gara proprio sul croato che lo salta con una 'veronica' per poi servire Palacio che però spreca. Nel complesso risponde positivamente.


Obiang 6,5 - Presente sia nella fase difensiva, con buone letture e tanta grinta, sia nella fase offensiva dove attacca l'area di rigore con inserimenti e tagli. Non si sbilancia mai troppo e dona equilibrio al centrocampo della Samp. Dal 91' Rizzo s.v.

Gabbiadini 5,5 - Viene schiacciato sull'out di destra dall'ottimo lavoro di Juan Jesus in difesa, che lo costringe a giocare lontano dalla porta e con poco spazio per lanciarsi in profondità. Quando sale in area di rigore è pericoloso ma non punge.

Okaka 5,5 - Ci mette il fisico, ma molto spesso esagera e commette fallo spezzando la manovra d'attacco dei suoi. Non vede Handanovic con semplicità poichè viene respinto fuori dall'area e viene costretto a giocare spalle alla porta.

Eder 5 - Qualche spunto palla al piede piuttosto interessante, ma non c'è la continuità necessaria per pungere la retroguardia dell'Inter. Si spegne piano piano.

All. Mihajlovic 6 - Non è la Samp più brillante della stagione, ma va via da San Siro comunque a testa alta. Difesa ordinata, centrocampo di faticatori, ma attacco poco ispirato.

Arbitro: Russo 6,5 - Lascia correre e non spezza il ritmo del gioco gestendo in maniera oculata anche l'utilizzo dei cartellini. A fine partita non punisce la Samp con un calcio piazzato al limite dell'area di rigore per un netto fallo su Palacio; concede giustamente il calcio di rigore a favore dell'Inter per un contatto netto tra Romagnoli e Kuzmanovic (lo aiuta con la propria segnalazione l'addizionale d'area di rigore).

TABELLINO

INTER-SAMPDORIA 1-0

Inter (3-5-2): Handanovic; Ranocchia, Vidic, Juan Jesus; Obi (Dal 78' Mbaye), Hernanes (Dal 52' Kuzmanovic), Medel, Kovacic (Dal 91' Krhin), Dodò; Palacio, Icardi. All. Mazzarri

Sampdoria (4-3-3): Romero; De Silvestri, Gastaldello (Dal 64' Regini), Romagnoli, Mesbah; Duncan (Dal 72' Soriano), Palombo, Obiang (Dal 91' Rizzo); Gabbiadini, Okaka, Eder. All. Mihajlovic

Arbitro: Carmine Russo

Marcatori: 90' Icardi rig. (I)

Ammoniti: 21' Gastaldello (S), 23' Kovacic (I), 48' Palombo (S), 81' Medel (I)

Espulsi: - 




Commenta con Facebook