• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Serie B > LA MEGLIO GIOVENTU' - Gomis salva l'Avellino, delude Jankovic

LA MEGLIO GIOVENTU' - Gomis salva l'Avellino, delude Jankovic

Le pagelle dei talenti della Serie B, in prestito dalle big della massima serie


Alfredo Gomis ©Getty Images
Hervé Sacchi (@hervesacchi)

29/10/2014 12:21

LA MEGLIO GIOVENTU PAGELLE VOTI TALENTI SERIE B PRESTITO SQUADRE SERIE A / ROMA - Calciomercato.it inaugura quest'oggi una nuova rubrica dedicata ai migliori giovani talenti della Serie B, 'parcheggiati' in prestito in cadetteria dai club di Serie A. Il proposito è quello di monitorare, settimanalmente, le prestazioni dei possibili futuri campioni. L'elenco sarà sempre lo stesso: 37 nomi, dalla classe 1992 in giù.

Al termine del turno infrasettimanale di Serie B, è l'estremo difensore dell'Avellino, Alfred Gomis, a essersi maggiormente distino tra i giovani de La Meglio Gioventù. In prestito dal Torino, il portiere ha salvato lo 0-0 in quel di Perugia, parando un rigore a Rodrigo Taddei. E' il turno dei portieri, perché anche il frusinate Pigliacelli si è espresso a grandi livelli. Molto bene anche l'Under 21 Goldaniga e il talento dell'Atalanta, Gatto, a segno contro la Pro Vercelli. Delude invece il baby del Parma, Jankovic, in prestito al Catania. Stesso discorso per il viola Rafal Wolski, ora al Bari.

 

RODRIGO ELY (Avellino - Milan): Non convocato.

JHERSON VERGARA (Avellino - Milan): 6,5 - In crescita il difensore, partito titolare nella gara di Perugia. Ha convinto Rastelli e sta dando buone risposte.

ALFRED GOMIS (Avellino - Torino): 8 - Se l'Avellino esce con un punto dal 'Curi' è grazie al suo portiere che respinge un calcio di rigore a Taddei, dopo aver già salvato il risultato con un'altra grande parata nel primo tempo. Man of the match.

GIANMARIO COMI (Avellino - Milan) - In panchina.

RAFAL WOLSKI (Bari - Fiorentina): 5 - Non incide. Piuttosto avulso, contrassegna la gara con tanti errori in fase di impostazione e anche davanti alla porta.

MICHELE CAMPORESE (Bari - Fiorentina) - Non convocato.

DANIEL BESSA (Bologna - Inter): 6 - Grande personalità, dimostra che anche partendo dalla panchina si può dare un contributo alla gara con il giusto impegno.

GABRIEL (Carpi - Milan): 6 - Attento, anche se non deve impegnarsi così tanto nel corso della gara contro la Ternana. Subisce un gol, ma non è una sua responsabilità. Lui e il Carpi sono in testa alla classifica.

FILIP JANKOVIC (Catania - Parma): 5 - In una prova di grande carattere e qualità da parte della sua squadra, lui finisce per essere in ombra. Delude contro la Virtus Entella.

ANTONIO BARRECA (Cittadella - Torino): 6,5 - Cuore e polmoni a servizio della sua squadra. Imprescindibile, visto l'apporto che riesce a dare alla sua formazione.

ANTONIO PALMA (Cittadella - Atalanta) - In panchina.

STEVE BELECK (Crotone - Fiorentina) - In panchina.

MIHAI BALASA (Crotone - Roma): 6 - Tiene bene, fino all'infortunio che lo costringe a uscire dal campo nel primo tempo.

MIRKO PIGLIACELLI (Frosinone - Parma): 7 - Tante parate importanti, nel primo e nel secondo tempo. Pecca sul tiro di Capezzi, respingendo corto su Lupoli che insacca. Un piccolo errore in una serata che, diversamente, sarebbe stata perfetta. Il pareggio contro il Varese costa al Frosinone la testa, ceduta provvisoriamente a Carpi e Bologna.

ANDREA PETAGNA (Latina - Milan) - In panchina.

FEDERICO VIVIANI (Latina - Roma): 5,5 - Potrebbe fare di più, visto che Breda si affida moltissimo al giovane centrocampista della Roma. Di poco al di sotto della sufficienza.

STEFANO PETTINARI (Latina - Roma): 6 - Non bene davanti. Si salva dall'insufficienza per il grande lavoro che svolge in fase di sacrificio, arretrando così il suo raggio d'azione per dare una mano in fase di copertura.

ANDREA SCHIAVONE (Modena - Juventus): 6 - Partita complessivamente ordinata, nonostante la forte spinta che cerca di imprimere la mediana vicentina.

STEFANO BELTRAME (Modena - Sampdoria): 5,5 - Entra a inizio del secondo tempo e sembra voler subito dare prova di essere tra i protagonisti. Sfortunatamente, questo atteggiamento dura pochi minuti e nulla più.

MARCO FOSSATI (Perugia - Milan) - Non convocato.

VALERIO VERRE (Perugia - Udinese): 6 - Ci prova soprattutto dalla lunga distanza, ma trova comunque un Gomis sempre attento.

EDOARDO GOLDANIGA (Perugia - Chievo Verona): 7 - Dopo qualche imprecisione nella gara di Vercelli, riesce a ovviare all'assenza di Comotto con un'ottima prestazione. Aver cura di bomber Castaldo non era facile, ma lo ha limitato per tutta la gara. Il migliore dei suoi.

BRAYAN PEREA (Perugia - Lazio): 6 - Si conquista il rigore al minuto 89'. Un punto a suo favore, anche se Taddei manca l'appuntamento col gol-vittoria. Per il resto, l'attaccante ex Lazio non è sempre brillante in termini di fraseggio con Falcinelli.

VINICIUS (Perugia - Lazio) - In panchina.

VITTORIO PARIGINI (Perugia - Torino): 6 - Entra col piglio giusto e, di fatto, permette alla sua squadra di riversarsi con maggiore pressione nella metacampo degli avversari. Il gol, tuttavia, non arriva.

GABRIEL APPELT PIRES (Pescara - Juventus): s.v. - Entrato al 77'.

NICCOLO' BELLONI (Pro Vercelli - Inter): 5 - Aveva fatto molto bene nel precedente impegno contro il Perugia, ma non si è ripetuto in terra abruzzese contro il Lanciano. Piuttosto isolate e poco ficcanti le ali offensive della Pro. Lui e Di Roberto non sono riusciti a dare la spinta giusta alla formazione piemontese.

GIACOMO BERETTA (Pro Vercelli - Milan): 5,5 -  Parte da titolare, per la prima volta in stagione. Ci prova subito da fuori area, ma un minuto dopo il Lanciano passa in vantaggio. La partita cambia: la Pro tiene il possesso ma arrivano davvero pochi palloni giocabili all'attaccante ex Lecce che, nel secondo tempo, viene sostituito.

MARKO BAKIC (Spezia - Fiorentina): 6 - Potrebbe fare di più, soprattutto nella prima parte di gara. Si riabilità negli ultimi minuti quando alimenta, assieme ai suoi compagni, il forcing finale.

LUCA CRECCO (Ternana - Lazio): 6,5 - Entra a metà del secondo tempo. Dà maggiore vivacità al gioco della Ternana che, anche grazie al suo contributo, inizia a girare.

MATTIA ARAMU (Trapani - Torino) - In panchina.

LEONARDO CAPEZZI (Varese - Fiorentina): 6,5 - Propizia il gol di Lupoli per un pareggio che, in quel di Frosinone, vale moltissimo per i biancorossi. Brillante e vivace, certamente una gara importante per lui.

MARIO SAMPIRISI (Vicenza - Genoa): 6,5 - Disputa una buona gara, soprattutto in fase di spinta. La sua squadra esce con una sconfitta, forse immeritata per certi versi. Lui, tuttavia, figura tra i migliori nella disfatta casalinga.

POL GARCIA (Vicenza - Juventus): 5,5 - Responsabile, assieme a Gerbaudo, del vantaggio modenese di Granoche. La sua partita è sufficiente, ma pesa il pasticcio in occasione della prima rete del Modena.

CEPHAS MALELE (Virtus Entella - Palermo): s.v. - Entrato al minuto 85'.

MARCO PINATO (Virtus Lanciano - Milan) - In panchina.

LEONARDO GATTO (Virtus Lanciano - Atalanta): 7 - In rete nella vittoria per 2-0 contro la Pro Vercelli: il suo colpo di testa alla fine del primo tempo condanna anticipatamente la formazione piemontese che, nel secondo tempo, non riesce a reagire.




Commenta con Facebook