• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > > LA MOVIOLA DI CM.IT: Giusto il rosso a Leali, viziato da un fuorigioco il gol di Sau

LA MOVIOLA DI CM.IT: Giusto il rosso a Leali, viziato da un fuorigioco il gol di Sau

Mazzoleni punisce il portiere del Cesena che frana su Palacio. Pairetto doveva fermare il gioco prima della conclusione vincente


Paolo Silvio Mazzoleni (Getty Images)
Emiliano Forte

27/10/2014 07:22

MOVIOLA OTTAVA GIORNATA LEALI SAU / MILANO - Agevolati da un week-end privo di particolari insidie i fischietti designati per l'ottava giornata del campionato hanno offerto prove più che soddisfacenti. Tra i pochi episodi bisognosi di un approfondimento in sede di moviola troviamo il rigore più espulsione concesso da Mazzoleni in Cesena-Inter e il primo dei 4 gol messi a segno dal Cagliari di Zeman contro l'Empoli. Meritano di essere rivisti anche il raddoppio della Juventus firmato da Llorente con Tevez in posizione dubbia ed il gol che Gervasoni annulla ad Higuain sul risultato di 5-2 per i partenopei.

 

EMPOLI-CAGLIARI 0-4, arbitro Pairetto 6,5 - Direzione impeccabile fatta eccezione per l'azione che porta al primo gol degli ospiti, con Sau che probabilmente scatta da posizione di offside.

 

Entra a far parte della nostra cerchia, clicca G+

 

PARMA-SASSUOLO 1-3, arbitro Tagliavento 6 - Compito tutt'altro che proibitivo per il direttore di gara, che controlla il match senza dover fare i conti con episodi contestati dai giocatori in campo.

 

SAMPDORIA – ROMA 0-0, arbitro Rizzoli 6,5 - Una sola sbavatura nel corso del minuto 25, quando viene fischiato un offside a Ljajic che di fatto non c'è. L'attaccante giallorosso, tenuto in gioco da De Silvestri, viene fermato da ottima posizione visto che avrebbe potuto puntare la porta di Romero: l'errata segnalazione del guardalinee, dunque, ha indotto in errore l'arbitro. Per il resto della gara la direzione di Rizzoli è da ritenersi più che soddisfacente.

 

JUVENTUS-PALERMO 2-0, arbitro Calvarese 6 - Da rivedere il raddoppio bianconero siglato di testa da Llorente sugli sviluppi di un angolo di Pirlo battuto dalla destra. Quando l'attaccante spagnolo colpisce il pallone c'è Tevez in posizione di offside ma la sua posizione è da ritenersi non influente. Per il resto Calvarese tiene sotto controllo la sfida senza particolari affanni.

 

UDINESE-ATALANTA 2-0, arbitro Tommasi 7 - Impeccabile il fischietto di Bassano del Grappa, che rimane sempre molto vicino all'azione interrompendo il gioco solo quando è strettamente necessario. Nessun episodio dubbio da segnalare in sede di moviola.

 

CHIEVO – GENOA 1-2, arbitro Di Bello 6,5 - Giusto concedere il penalty in favore del Genoa nel corso del minuto 73, quando Randanovic tocca Bertolacci sul piede interrompendo una chiara occasione da gol. Puntuale arriva anche il rosso per doppia ammonizione all'indirizzo giocatore clivense.

 

LAZIO-TORINO 2-1, arbitro Giacomelli 6,5 - Match molto corretto come testimoniano i tre gialli sventolati nell'arco di tutti i 90 minuti. Giacomelli non sbaglia nulla e nel finale convalida il gol vittoria di Klose scattato da posizione regolare.

 

CESENA-INTER 0-1 , arbitro Mazzoleni 6,5 - Contestata dal Cesena la decisione di espellere il portiere Leali per il fallo in uscita su Palacio. Per i romagnoli il giocatore dell'Inter si stava spostando verso l'esterno quindi non si trattava di chiara occasione da gol: stando alle immagini la decisione di Mazzoleni di assegnare il penalty e di mostrare il rosso a Leali sembra quella giusta.

 

NAPOLI-VERONA 6-2, arbitro Gervasoni 6 - Unico neo nella direzione di Gervasoni una rete annullata ad Higuain sul 5-2 per un fuorigioco dello stesso argentino su cross di Ghoulam. Le immagini al rallenty evidenziano la posizione assolutamente corretta del numero 9 azzurro. 

 

MILAN-FIORENTINA 1-1, arbitro Banti 6 - Nel corso del minuto 76 i rossoneri chiedono la massima punizione per un presunto mani di Savic in area viola, ma le immagini danno ragione a Banti che lascia correre: il giocatore della Fiorentina tocca la palla con la gamba. Banti molto comprensivo con Rodriguez che nel finale va vicino all'espulsione.




Commenta con Facebook