• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI CHIEVO-GENOA

PAGELLE E TABELLINO DI CHIEVO-GENOA

Matri sveglia il Genoa nel finale. Radovanovic la combina grossa, Lestienne impalpabile


Gol di Zukanovic (Getty Images)
Marco Di Nardo

26/10/2014 17:00

ECCO LE PAGELLE DI CHIEVO-GENOA

CHIEVO

Bardi 7- Reattivo nelle uscite alte quando il Genoa attacca sia su palle inattive che con dei semplici cross dal fondo. Incolpevole sul gol del pareggio di Matri al 71' e su quello di Pinilla all'84'. Neutralizza al 73' il rigore battuto da Pinilla. 

Frey 6 - Realizza eccellenti diagonali difensive che le consentono di chiudere sugli attaccanti del Genoa quando quest'ultima effettua dei cross dalla destra. Si propone in avanti effettuando dei cross buoni per i suoi attaccanti. 

Dainelli 5,5 - Inizia in alcuni casi l'azione cercando con il lancio lungo Meggiorini. Incontra grosse difficoltà quando si ritrova di fronte Matri. 

Zukanovic 6 - Sceglie il giusto tempo d'intervento sugli attaccanti rossoblu. Cerca al 10' il gol di testa su punizione di Birsa ma Perin riesce a deviare. Trova il gol al 36' sempre su punzione del trequartista gialloblu. 

Biraghi 5,5 - Soffre il duo Edenilson-Perotti e per questo motivo accompagna di meno nel primo tempo la manovra offensiva del Chievo. Le difficoltà aumentano ancora di più nel secondo tempo facendo emergere tutte le sue carenze nell'uno contro uno. 

Radovanovic 4 - Sbaglia i tempi d'intervento commettendo troppi falli a centrocampo. Molta imprecisione nei passaggi rallentando così la manovra della squadra veronese. Si fa espellere per somma di ammonizioni dopo aver commesso fallo in area di rigore su Bertolacci.

Hetemaj 6 - Bravo sia nella fase d'interdizione che in quella d'impostazione. Una volta recuperata palla cerca in due tocchi di servire subito le due punte o il terzino destro. 

Schelotto 6 - Ricopre il ruolo di interno di centrocampo con grande abnegazione. Pronto all'inserimento in area di rigore quando uno tra Meggiorini e Paloschi sono in possesso del pallone. 

Birsa 6,5 - Grazie alle sue doti tecniche consente al Chievo di passare in vantaggio su calcio di punizione. Grande velocità nello smistare la palla sugli esterni e nel servire una delle due punte. Dal 63' Lazarevic 6 - Entra in campo con l'unico obiettivo di emulare il suo compagno di reparto. Fino all'espulsione di Radosevic dimostra chiaramente di essere un degno sostituto di Birsa con buoni dribbling e grande velocità nella conduzione del pallone.  

Meggiorini 6 - La poca reattività all'inizio della gara consente ai difensori del Genoa di metterlo in fuorigioco. Dà il giusto supporto a Paloschi fornendo alcuni assist pregevoli per la prima punta. Dal 71' Pellissier 5,5 - Entra in campo con l'unico obiettivo di ricoprire lo stesso ruolo di Meggiorini ma la poca reattività e il poco movimento senza palla non gli consentono di incidere sulla gara. 

Paloschi 6,5 - Cerca il gol a metà gara su assist di Hetemaj colpendo la palla di prima ma la palla termina fuori. Cerca di divincolarsi dalla marcatura del trio difensivo del Genoa. Cerca il gol anche al 61' con un tiro ad incrociare indirizzando il pallone sul palo più lontano del portiere ma Perin gli nega la gioia. Dal 76' Cofie- S.V.

All. Maran 6 - Alla sua prima gara con il Chievo presenta una squadra propensa a gestire palla e a creare occasioni soprattutto sui calci da fermo. Purtroppo l'espulsione di Radovanovic scompiglia i suoi piani facendogli perdere la prima partita ufficiale. 

 

GENOA

Perin 7- Presta molta attenzione nelle uscite alte. Sventa il gol dell'uno a zero al 10' quando Zukanovic di testa colpisce il pallone indirizzando nell'angolo basso destro della porta. Incolpevole sul gol siglato dallo stesso difensore veronese al 36'. Evita il secondo gol del Chievo con una grande parata su tiro di Paloschi. 

Roncaglia 6 - Gioca d'anticipo su Meggiorini riducendo il raggio d'azione della seconda punta del Chievo. Dal 53' Matri 7,5 - Dopo 19' segna il gol del pareggio su assist di Antonelli. Fornisce un pregevole assist a Pinilla che gli permette di siglare il secondo gol per il Genoa. Grazie al suo dinamismo mette in seria difficoltà la difesa del Chievo. 

De Maio 6- Cerca con il suo fisico di controllare Paloschi sfruttando la situazione di palla coperta che non consente all'attaccante di poter andare al tiro con grande facilità. 

Burdisso 6 - Grazie alla sua esperienza controlla, seppur con qualche difficoltà, gli inserimenti dei centrocampisti del Chievo e il continuo movimento senza palla delle punte. 

Antonelli 6 - E' più preoccupato nel coprire le discese di Frey che accompagnare l'azione offensiva della sua squadra. Fornisce al 72' un assist di testa a Matri che sigla il gol del pareggio.  

Edenilson 6- Buon il cross effettuato al 7' di gioco su velo di Perotti. Grazie a questo duo il Genoa riesce a creare superiorità numerica sulla fascia destra. 

Bertolacci 6 - Il primo tiro che prova è al 57' ma il pallone termina abbondantemente fuori. Da un suo inserimento in area, il Genoa riesce a procurarsi un calcio di rigore che però Pinilla sbaglia. 

Kucka 5,5- L'eccessivo nervosismo non gli consente di giocare una gran gara. Commette troppi falli ed imbastisce azioni troppo lente. Dal 78' Falque S.V.

Perotti 6 - Grazie all'ottimo movimento senza palla consente all'esterno destro brasiliano Edenilson di arrivare con facilità al cross. 

Pinilla 6 - La sua eccessiva irruenza lo porta a commettere troppi falli quando va in pressione sul possessore di palla del Chievo. Sbaglia il calcio di rigore al 73' non consentendo così al Genoa di segnare il secondo gol in pochi minuti. Undici minuti dopo si riscatta segnando il secondo gol per la squadra rossoblu di testa su assist di Matri.

Lestienne 5 - Impalpabile prestazione del giovane esterno sinistro di Gasperini che nei primi 45' di gara fa poco movimento senza palla senza creare grossi problemi alla retroguardia del Chievo. Dal 53' Greco 6- E' entrato in campo con l'obiettivo di dare maggiore qualità e velocità in fase di costruzione al Genoa e malgrado il pressing del Chievo ci riesce tranquillamente. 

All. Gasperini 6 - Propone col Chievo nel primo tempo, una squadra poco reattiva e molto nervosa. Indovina, però, i cambi che gli consentono di raddrizzare una gara che fino al 70' sembrava persa. 

Arbitro: Marco Di Bello 6,5 - Discreta direzione, sempre presente nell'azione. Ammonisce sin dall'inizio per mantere sotto controllo la gara. Giusta la decisione sul secondo giallo per Radosevic che commette fallo in area di rigore su Bertolacci. 

 

TABELLINO

CHIEVO – GENOA 1-2

Chievo (4-3-1-2): Bardi, Frey, Dainelli, Zukanovic, Biraghi, Radovanovic,  Hetemaj, Schelotto, Birsa (63' Lazarevic), Meggiorini (71' Pellissier), Paloschi (76' Cofie). A disp.: Bizzarri, Seculin, Gamberini, Bellomo, Sardo, Cesar, M. López, Mangani, Edimar. All. Maran

Genoa (3-4-3): Perin, Roncaglia (53' Matri), De Maio , Burdisso, Antonelli, Edenilson, Bertolacci, Kucka (78' Falque), Perotti, Pinilla, Lestienne (53' Greco). A disp. : Lamanna, Izzo, Mandragora, Mussis, Marchese, Rosi, Sommariva, Antonini. All. Gasperini

Marcatori: 36' Zukanovic (C), 72' Matri (G), 84' Pinilla (G)

Arbitro: Marco Di Bello

Ammoniti: 15' Meggiorini (C), 21' Burdisso (G), 30' Kucka (G), 54' Greco (G), 88' Zukanovi (C)

Espulsi: 73' Radovanovic (C)




Commenta con Facebook