• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI REAL MADRID-BARCELLONA

PAGELLE E TABELLINO DI REAL MADRID-BARCELLONA

Marcelo indiavolato, Carvajal errore che poteva costar caro. Mathieu impalpabile, Mascherano gioca da solo


457842598.jpg
Antonio Russo (Twitter @tonyrusso93)

25/10/2014 20:00

ECCO LE PAGELLE DI REAL MADRID-BARCELLONA

REAL MADRID

Casillas 7 – Sul gol di Neymar non può molto, ma si riscatta poco dopo con un miracolo di ginocchio a tu per tu con Messi. Nella ripresa leva dal set una bomba di Mathieu.

Carvajal 6 – Sull’azione del gol di Neymar accorcia troppo centralmente lasciando al brasiliano tutta la fascia. Si rende protagonista di qualche buon recupero, ma sembra quasi sempre in ritardo sull’avversario da marcare. Cresce tanto nella ripresa, ma sul suo giudizio pesa tanto il grave errore ad inizio primo tempo.

Pepe 6– Anche lui non è esente da colpe sulla rete dell’attaccante verdeoro, infatti non esce dai blocchi per contrastarlo. Nella ripresa, come sempre, si fa trovare pronto su azione da corner e realizza la rete del sorpasso Real. Anche lui come Carvajal nella ripresa gioca una buona partita.

Ramos 6,5 – Il compagno di reparto Pepe nel primo tempo non è in gran serata e lui deve sopperire a molte sue mancanze. Bravissimo in tante diagonali, risolve molte situazioni intricate e tiene bene lo spauracchio Suarez.

Marcelo 7,5 – Come sempre, su quella fascia, è un coltello pronto a tagliare la difesa blaugrana. Dribbling e sgroppate in velocità sono gli ingredienti scelti per cucinare il Barcellona.

Rodriguez 6,5 – Il suo piede vellutato è ossigeno per la manovra del Real. Gestisce sempre palla ottimamente e con le sue sventagliate illuminanti crea la superiorità numerica.

Modric 6 – Si stacca spesso dalla linea mediana per andare in appoggio agli attaccanti. Poeta all’occorrenza, non disdegna la scivolata prosaica per recuperare qualche buon pallone a centrocampo. Dall’89’ Arbeloa s.v.

Kroos 6 – Non una gran partita la sua. Gioca a nascondino, tocca pochi palloni e sembra troppo avulso dal gioco delle Merengues. E' però sempre ordinato tatticamente, garantendo molta sostanza in mezzo al campo.  

Isco 6 – A differenza di Rodriguez resta molto basso e non entra mai nel vivo del gioco. Nel secondo tempo, però, si rende protagonista dell'azione che manda in gol Karim Benzema e si guadagna così la sufficienza piena. Dall’84’ Illaramendi s.v.

Benzema 7 – Nei primi minuti è sfortunatissimo e non riesce a trovare in alcun modo la via del gol nonostante ci provi con solerzia. Nella ripresa trova finalmente la rete tanto cercata. Gioca un’ottima partita e si rende protagonista di numerosi, proficui, scambi con i compagni di reparto. Dall’87’ Khedira s.v.

C. Ronaldo 6 – Nel primo tempo non si fa vedere molto, prova qualche accelerazione delle sue, ma con scarsi risultati. Sul finale della prima frazione di gioco realizza con freddezza il rigore che regala il pareggio al Madrid. Non sembra il solito Ronaldo, sbaglia tanti controlli relativamente semplici.

All. Ancelotti 7 – Il Real parte molto contratto e subisce il gol a freddo del Barcellona che crea nei madrileni una sorta di blocco psicologico. I Galacticos però terminano il primo tempo in crescendo agguantando il pareggio dal dischetto. Chiave tattica importante per le merengues, i frequenti cambi di campo di Rodriguez in favore di un ispirato Marcelo. Nella ripresa il Real è praticamente perfetto e stravince la partita sugli esterni.

 

BARCELLONA

Bravo 6 – Nella prima frazione di gioco non viene chiamato a particolari interventi, e poco può su Ronaldo che dagli undici metri raramente sbaglia. Nella ripresa la difesa davanti a lui sbanda parecchio e non può fare altro che osservare i madrileni perforarlo.

Alves 5 – Da quel lato viene fatto a fettine da Marcelo che lo supera quasi sempre con una facilità assurda. Quando i Galàcticos attaccano su quell’out creano sempre qualche pericolo dalle parti di Bravo.

Piqué 5,5 – Soffre maledettamente la verve degli attaccanti madrileni. Scivola nel momento sbagliato in area e regala con un tocco di mano il rigore che dà il pareggio al Real.

Mascherano 6,5 – Soffre molto le qualità aeree di Benzema, ma è assolutamente il migliore dei suoi per distacco. Cerca di tenere a galla il suo Barça tirandolo per i capelli. Se il passivo non è più ampio è solo grazie a lui.

Mathieu 5Soffre tanto la verve da quel lato di Rodriguez. Come da indicazioni di Luis Enrique resta molto alto, ma questo non fa altro che dare maggiore campo ai forti esterni madrileni. Mostra di avere il classico piede da centrale di difesa e questo non aiuta di certo se stai facendo il terzino. Il suo apporto offensivo è nullo. 

Xavi 6 – Nel centrocampo catalano è tra i pochi a salvarsi, regala geometrie al Barça e prova ad illuminare il gioco dei blaugrana. Predica, purtroppo per lui, nel buio. Dal 60’ Rakitic 5,5 – Non dà il giusto apporto alla squadra e non riesce a dare una svolta alla partita.

Busquets 5 – Partito per Madrid quasi a sorpresa dopo aver recuperato all’ultimo da un infortunio, non sembra in gran forma. Non riesce a fare filtro a centrocampo e soffre la maggiore qualità dei centrocampisti madrileni. Col passare dei minuti la sua condizione crolla definitivamente.

Iniesta 5 – Non è il solito Iniesta di sempre. Sembra non reggere i frenetici ritmi del match e nella ripresa con uno svarione apre a Benzema le porte per il 3-1. Prestazione nettamente sottotono. Dal 72’ Sergi Roberto s.v.

Suarez 5,5 – Non è ancora in forma e si vede, prova qualche scambio con i compagni, ma poi nulla più. Aspettiamo il Suarez migliore, questo per ora è solo una sua controfigura. Dal 69’ Pedro 5,5 – Non tocca molti palloni. Purtroppo per lui entra in un momento brutto per il Barça e non riesce a fare gioco.

Messi 5,5 – La pulce è a caccia del record di gol in Liga detenuto da mezzo secolo da Telmo Zarra. Gioca molto basso, in certi frangenti addirittura lo si vede a centrocampo. Questo non è assolutamente il quattro volte pallone d’oro, sembra voler giocare praticamente da solo contro tutto il Real. Sbatte continuamente sulla difesa dei Blancos.

Neymar 6 – Dopo pochi minuti mette subito la firma sul match. Dopo la rete però lentamente si spegne e non crea più pericoli dalle parti di Casillas.

All. Luis Enrique 5 – Il suo Barcellona sembra non avere un come e un perché. Messi completamente avulso dal gioco dei blaugrana.  Male un po’ tutta la squadra, soprattutto i terzini. Inspiegabili alcune scelte, come quelle di tenere in campo Busquets e Mathieu, nettamente in difficoltà. Strana anche la decisione di mandare in campo dal primo minuto Suarez, ancora non pronto ad un match così importante vista la deficitaria condizione fisica.

Arbitro Jesús Gil Manzano 6,5 – Il giovane fischietto spagnolo è al suo primo Classico in carriera. Dirige bene il match e non se lo lascia mai sfuggire di mano. Al 26’ Ronaldo chiede un calcio di rigore, ma l’arbitro lascia proseguire, giusto così. Al 31’ Benzema sta entrando in area e viene trattenuto, il direttore di gara lascia correre sbagliando. Al 33’ le Merengues chiedono un penalty per fallo di mano di Piqué su azione da corner, l’arbitro lo valuta come involontario e fa bene. Infine al 34’ Piqué scivola in area e tocca la palla con la mano, giusto in questo caso concedere il rigore al Real. Nella ripresa non ci sono particolari episodi da segnalare, regolari le reti di Pepe e Benzema.

 

TABELLINO

REAL MADRID-BARCELLONA 3-1

REAL MADRID (4-4-2): Casillas; Carvajal, Pepe, Ramos, Marcelo; Rodriguez, Modric(dall’89’ Arbeloa), Kroos, Isco(dall’84’ Illaramendi); Benzema(dall’87’ Khedira), C. Ronaldo. Khedira, Hernandez, Illaramendi, Nacho, Varane, Arbeloa, Navas. All. Ancelotti.

BARCELLONA (4-3-3): Bravo; Alves, Piqué, Mascherano, Mathieu; Xavi(dal 60’ Rakitic), Busquets, Iniesta(dal 72’ Sergi Roberto); Suarez(dal 69’ Pedro), Messi, Neymar. Alba, Ter Stegen, Bartra, Sergi Roberto, El Haddadi, Rakitic, Pedro. All. Luis Enrique.

Arbitro: Jesús Gil Manzano

Marcatori: 4’ Neymar (B), 35’ C. Ronaldo (R), 51’ Pepe (R), 61’ Benzema (R)

Ammoniti: 9’ Messi (B), 14’ Neymar (B), 34’ Piqué (B), 38’ Iniesta (B), 74’ Carvajal (R), 93’ C. Ronaldo (R)

Espulsi:




Commenta con Facebook