• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI WEST HAM-MANCHESTER CITY

PAGELLE E TABELLINO DI WEST HAM-MANCHESTER CITY

Song domina a centrocampo. Adrian: che parate! Silva c’è, Mangala da dimenticare


Diafra Sakho ©Getty Images
Raniero Mercuri

25/10/2014 15:46

ECCO LE PAGELLE DI WEST HAM-MANCHESTER CITY

 

WEST HAM

Adrian 7 – Tra i migliori. Primo tempo di relativa tranquillità. Poi, nel secondo, si salva alla grande a tu per tu con Aguero. Al 64’, compie un miracolo su Y.Toure. Ottima prestazione.

Jenkinson 6,5 – Bene in fase di copertura, ordinato, concede poco. Una sorpresa anche per Silva, che spesso fatica a saltarlo.

Collins 6,5 – Un difensore vecchio stampo. Alto, duro, arcigno. Spazza via tutto quello che gli passa sotto il naso, anche un deludente Aguero.

Reid 6,5 – La spalla giusta per Collins. Controlla bene Dzeko, spesso ricorrendo alle maniere forti. Giusto così, siamo in Inghilterra.

Cresswell 6 – Il peggiore. Anzi, l’ultimo tra i migliori. Tiene bene le avanzate di Navas, sempre un pericolo pubblico dalle sue parti. Certo, Amalfitano lo aiuta spesso nei raddoppi e in fase di copertura. Ma lui è attento ed efficace nei contrasti. Come non mai.

Noble 6,5 – Un lottatore. Combatte su ogni palla e spesso ha la meglio su Fernando e (udite udite) su Y.Toure. Degno braccio destro di Song.

Song 7 – Il migliore. Il centro degli hammers. Intorno a lui gira tutta la squadra. Con un perfetto lancio in verticale avvia l’azione del vantaggio, conclusa da Amalfitano dopo un assist al bacio di E.Valencia. Da equilibrio, forza e determinazione ai compagni di reparto, che accanto a lui fanno un figurone.

Amalfitano 7 - Suo il gol che al 21’ decide il match: palla fantastica di Song in verticale per E.Valencia, che salta Clichy e gli offre un facile “cadeau” da spingere in rete. Nonostante l’ammonizione dopo soli cinque minuti di gioco, non tira mai indietro la gamba. Dal 66’ Kouyatè 6 – Fa la sua parte: pressa e combatte.

Downing 6,5 – Allardyce lo piazza tra le linee del City, dietro agli indemoniati Sakho e E. Valencia. Mossa azzeccata. È sempre una spina nel fianco, sia nel pressing che nelle ripartenze. Come al 27’, quando di testa, tutto solo, spara alto.

E.Valencia 7 – Mangala non lo prende mai. Sgomita, scatta, si allarga. Dopo 18’ Hart in uscita gli nega il gol. Poi, al 21’, salta in corsa Clichy e appoggia in area per Amalfitano, che insacca.

Sakho 7 – Vedi sopra. Sembra non stancarsi mai di portare pressing ed attaccare in velocità i centrali del City. Ne sa qualcosa Kompany, che non lo prende quasi mai. Al 74’ di testa manda in delirio Upton Park con il gol del raddoppio. Dall’88’ Nolan s.v.

All. Allardyce 7 – Il suo West Ham è la vera sorpresa di questo avvio di Premier. Ingabbia il City con un gran pressing. Lo punisce con ripartenze veloci. Davvero bravo.

 

MANCHESTER CITY

Hart 6 – Non ha colpe sul vantaggio dei padroni di casa. Anzi al 18’ esce con grande coraggio su E.Valencia, respingendo il pericolo e andando per un minuto anche ko.

Zabaleta 5 – Irriconoscibile. Le mobilissime punte avversarie gli creano più di qualche problema.

Kompany 5 – Male. Lui e Mangala sembrano vivere un pomeriggio da incubo contro E. Valencia e Sakho, che li saltano spesso e volentieri.

Mangala 4,5 - Il peggiore. Un disastro. E.Valencia ci scherza come al campo dell’oratorio. Lui resta imbambolato, quasi incapace di reagire. Come nell’azione del vantaggio, di cui forse se ne accorge soltanto guardando il tabellone.

Clichy 5 – Non è in giornata. Un’immagine su tutte, l’azione del vantaggio degli hammers: E. Valencia lo lascia sul posto e se ne va. E tanti saluti. Dal 76’ Kolarov 6 –  Spinge più che può sulla corsia sinistra.

Navas 5,5 – Pronti via e forse è l’unico a creare qualche grattacapo sulla corsia sinistra dei padroni di casa. Nel secondo tempo, offre un bell’assist ad Aguero. Ma ci sembra poco. Troppo poco.

Y.Toure 5,5 – Primo tempo da dimenticare. Poi, nella ripresa, prova a prendere la squadra per mano. Al 64’, dopo una clamorosa traversa di Aguero, prova il tap-in a colpo sicuro. Ma Adrian si supera. Al 73’ poi, con un bel destro centra l’incrocio dei pali.

Fernando 4,5 – Poco più di un fantasma. In mezzo al campo perde nettamente il confronto con Noble. E questo la dice lunga. Dal 76’ Milner 5,5 – Si perde nel forcing finale.

Silva 6,5 – Il migliore. Nel primo tempo non sembra in grande giornata: evanescente, sbaglia troppo, anche gli appoggi più semplici, per uno come lui. Poi, nella ripresa, si sveglia. Prima manda in porta Aguero con un bell’assist sfruttato male dalla punta argentina. Poi, al 76’, la magia: ne salta un paio in dribbling e di sinistro incrocia alle spalle dell’incolpevole Hart.

Dzeko 5 – Combina poco fin da subito. Solo al 23’, girando alto di testa, prova a dare qualche pensiero ad Adrian. Poi, basta. Dal 58’ Jovetic 5 – Dovrebbe cambiare il match, dare la scossa ai compagni. Non lo fa quasi mai.

Aguero 5,5 – Male nel primo tempo. Nel secondo, si mangia il pari sparando su Adrian da due passi. Poi, al 64’, colpisce in pieno la traversa. Giornata storta.

All. Pellegrini 5 – Male il City. Privo di gioco e personalità, soffre troppo il pressing avversario nei primi quarantacinque minuti. Nel secondo tempo va un po’ meglio. Ma solo un po’.

Arbitro: Atkinson 6 - Partita non facile da arbitrare, giocata a tratti a ritmo estremo. Lui la gestisce con una certa autorità, graziando forse qualcuno del City da qualche ammonizione.

TABELLINO

WEST HAM-MANCHESTER CITY 2-1

West Ham (4-3-1-2): Adrian; Jenkinson, Collins, Reid, Cresswell; Noble, Song, Amalfitano (Dal 66 Kouyatè); Downing; E.Valencia, Sakho (Dall’88’ Nolan).  All. Allardyce

Manchester City (4-4-2): Hart; Zabaleta, Kompany, Mangala, Clichy (Dal 76’ Kolarov); Navas, Y.Toure, Fernando (Dal 76’ Milner), Silva;  Dzeko (Dal 58’ Jovetic), Aguero.  All. Pellegrini

Arbitro: Martin Atkinson

Marcatori: 21’ Amalfitano (W), 74’ Sakho (W), 76’ Silva (M)

Ammoniti: 5’ Amalfitano (W), 43’ Kompany (M), 47’ Song (W)




Commenta con Facebook