• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Milan, Poli: "Atteggiamento positivo, ma non parliamo di scudetto"

Milan, Poli: "Atteggiamento positivo, ma non parliamo di scudetto"

Il centrocampista rossonero si sofferma anche sulla Nazionale


Andrea Poli (Getty Images)
Bruno De Santis (@Bruno_De_Santis)

23/10/2014 15:08

MILAN POLI INTERVISTA / MILANO - Dal buon momento in campionato agli obiettivi stagionali, dalla posizione in campo alla Nazionale: Andrea Poli parla a tutto campo e si sofferma in particolare sulle news Milan del momento. 

Il centrocampista ai microfoni di 'Milan Channel' parte dal campionato dei rossoneri, quarti nonostante i dubbi su alcuni dei colpi di calciomercato come Fernando Torres: "Speriamo di poterci togliere tante soddisfazioni e soprattutto ottenere l'obiettivo prefissato a inizio stagione. Per farlo dobbiamo lavorare e impegnarci. Quest'anno c'è uno spirito positivo: arriviamo da una stagione negativa e c'è voglia di rivalsa. Sono convinto che questo atteggiamento durereà per tutta la stagione: ora ci attende una gara fondamentale contro la Fiorentina che dirà molto su di noi". 

Ottimismo, senza però perdere di vista la realtà: Poli, infatti, non vuole sentire parlare di scudetto e lo dice senza giri di parole. "Dobbiamo pensare ad un passo per volta. Sento spesso parlare di scudetto, ma pensiamo partita dopo partita e migliorare come squadra. Siamo migliorati rispetto all'estate: ora in campo si vede un gioco positivo. Ora pensiamo a domenica e poi vedremo dove arriveremo".

Al di là del momento della squadra, il centrocampista del Milan pensa anche a migliorare le proprie prestazioni: "Il centrocampista deve fare gol. Ci sono andato vicino, ma arrivare lucido li non è semplice. Voglio comunque migliorare e posso farlo. Io come Gattuso? E' un paragone che mi lusinga: è un grande giocatore e un grande uomo". 

Ultima battuta dedicata alla Nazionale di Conte: "Il mio obiettivo è continuare a far parte del giro della Nazionale: per me vestire la maglia azzurra è un onore che ha avuto anche nelle giovanili. Le prime partite con Conte sono state positive: è un allenatore preparato e di grande spirito e far parte del gruppo è un piacere". 




Commenta con Facebook