• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI DI OLYMPIACOS-JUVENTUS

PAGELLE E TABELLINO DI DI OLYMPIACOS-JUVENTUS

Roberto insuperabile. Fantasma Pirlo, brilla Morata. Dominguez incontenibile


Pajtim Kasami ©Getty Images
Ilario Balì

22/10/2014 22:40

ECCO LE PAGELLE DI OLYMPIACOS-JUVENTUS

 

OLYMPIACOS

Roberto 8 – Quasi mai impegnato nel primo tempo, si oppone da fenomeno nei secondi 45’ su una conclusione ravvicinata di Morata, superandosi poi su Pogba e Tevez. Riflessi da campione sulla bomba di Morata.

Elaboellaoui 6 – Perde spesso il duello aereo con le torri di Allegri, riuscendo tuttavia a limitare i danni nel reparto arretrato.

Botia 6 – Fa buona guardia sulle rare incursioni bianconere in area di rigore, rimendiando un giallo evitabile.

Abidal 6.5 – Segue come un’ombra Tevez concedengoli pochissimi spazi. Carattere e personalità da vendere per l’ex Barcellona.

Masuaku 6.5 – Uno dei giocatori simbolo degli ellenici fa il bello e il cattivo tempo sulla corsia di sinistra facendo ammattire Ogbonna e attaccando sempre la profondità.

Maniatis 6.5 – Elemento di raccordo tra il centrocampo e l’attacco, rompe e imposta il gioco trasmettendo sicurezza ai compagni.

Milivojevic 6 – Torna dal primo minuto facendo valere la sua fisicità nella zona nevralgica del campo.

Kasami 6.5 – Sblocca il match al termine di una bell’azione di rimessa dell’Olympiacos. Molto mobile in avanti, rende imprevedibile la manovra dei padroni di casa, divorandosi il raddoppio da ottima posizione. Dal 90’ Giannoulis s.v.

Dominguez 7 – Il suo controllo con tiro al volo mette i brividi a Buffon a metà del primo tempo. Si muove spesso su Pirlo alzando qualitativamente il tasso tecnico dei greci. Sempre temibile quando parte palla al piede. Da una sua iniziativa nasce il gol di Kasami. Dal 84’ Fuster s. v.

N’Dinga 6.5 – Schierato a sorpresa al posto di Afellay agisce da difensore aggiunto nel primo tempo garantendo un certo equilibrio tattico.

Mitroglou 5.5 – Il miglior marcatore greco nella storia della Champions non ha avuto molto spazio per mettersi in mostra. Dal 67’ Afellay 6 – Impiegato da prima punta aiuta i suoi compagni nei momenti di difficoltà.

All. Michel 7 – Tatticamente perfetta la sua squadra, brillante per dinamismo ed incisività nell’arco di tutti i novanta minuti. Per la qualificazione agli ottavi c’è anche l’Olympiacos.

 

JUVENTUS

 

Buffon 6 – Vola a levare dal sette una punuzione di Kasami dopo pochi giri di orologio, immobile e incolpevole sulla rete di Kasami.

Ogbonna 5.5 – Non la sua miglior partita. Fatica a contenere le folate offensive dei terminali offensivi greci. Dal 76’ Pereyra s.v.

Bonucci 5.5 – Tiene bene la posizione seppur con qualche amnesia. Non è dalle sue parti che si sviluppa maggiormente il gioco di Maniatis e compagni.

Chiellini 6 – Evita il peggio dopo un minuto con un’ottima chiusura in corner. Non deve essere lui a dettare i tempi di gioco tra i bianconeri.

Lichtsteiner 5.5 – In difficoltà contro Masuaku nel primo tempo, fatica e non poco a trovare spazi in avanti.

Vidal 6 – Titolare dopo le polemiche dei giorni scorsi, recupera molti palloni a centrocampo con determinazione. Qualche buon inserimento senza palla.

Pirlo 4.5 – Vince il ballottaggio con Marchisio ma il suo impatto con il match è tutt’altro che devastante. Molti gli errori anche nei passaggi più elementari. Uno di questi lascia campo a Dominguez nell’azione del gol di Kasami. Dal 56’ Marchisio 6 – Il suo ingresso in campo incide poco nell’economia della partita.

Pogba 5.5 – Lento nei movimenti e qualche leziosità di troppo. Non la sua miglior prestazione.

Asamoah 6 – Confermato a sinistra al posto di Evra, prezioso nei raddoppi di marcatura ma poco efficace e intraprendente sulla fascia. Dal 86’ Giovinco s. v.

Tevez 5.5 – Sua l’unica palla-gol juventina nel primo tempo, ma non sembra avere lo smalto dei tempi d’oro. Meglio nella ripresa, dove però trova sulla sua strada uno strepitoso Roberto.

Morata 6.5 – Prima volta da titolare e tanta voglia di fare per lo spagnolo che si fa notare per la sua freschezza atletica. Rapido e deciso, sbaglia poco. Le intezioni sono sempre quelle giuste.

All. Allegri 5 – Da dimenticare l’approccio alla gara dei suoi, sorpresi dalla partenza sprint degli ellenici. La scelta di schierare Pirlo titolare si è rivelata infelice. Passa al 4-2-3-1 nel finale ma il risultato non cambia.

Arbitro: Mazic (Srb) 6.5 – Legge bene tutte le situazioni interrompendo il gioco solo se necessario. Corretti i cartellini gialli sventolati. Nessun episodio dubbio a macchiare una prova più che sufficiente.

 

 

TABELLINO

OLYMPIACOS- JUVENTUS 1-0

Olympiacos (4-2-3-1): Roberto; Elaboellaoui, Botia, Abidal, Masuaku; Maniatis Milivojevic, Kasami (90’ Giannoulis), Dominguez (84’ Fuster), N'Dinga; Mitroglou (67’ Afellay). In panchina: Megyeri, Avlonitis, Giannoulis, Bouchalakis, Durmaz, Diamantakos. All.: Michel

Juventus (3-5-2): Buffon; Ogbonna (76’ Pereyra), Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Vidal, Pirlo (56’ Marchisio), Pogba (86’ Giovinco), Asamoah; Tevez, Morata. In panchina: Storari, Evra, Padoin, Pereyra, Llorente, Giovinco, Coman. All.: Allegri

Arbitro: Mazic (Srb)

Marcatori: 35’ Kasami (O).

Ammoniti: Lichsteiner (J), Botia (O), Pogba (J), Marchisio (J), Masuaku (J).

Espulsi:

 




Commenta con Facebook