• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI SASSUOLO-JUVENTUS

PAGELLE E TABELLINO DI SASSUOLO-JUVENTUS

Zaza è inafferrabile, Longhi è un punto debole. Pogba fa il mago, Llorente sparisce per l’ennesima volta


Simone Zaza (Getty Images)
Antonio Russo (Twitter @tonyrusso93)

18/10/2014 22:40

ECCO LE PAGELLE DI SASSUOLO-JUVENTUS  

 

SASSUOLO

Consigli 7 – Nel primo tempo con due miracoli salva prima su Pogba e poi su Tevez, niente può invece sulla rete del centrocampista francese.

Terranova 6 – Contiene ottimamente Llorente. Recupera tanti palloni e detta i tempi di gioco dalle retrovie.

Cannavaro sv – Ad inizio match, in un contrasto di gioco con Llorente, si stira ed è costretto a lasciare il campo anzitempo. Dal 10’ Antei 5 – Entra freddo e commette diverse imprecisioni. Sul gol di Pogba si fa superare con troppa facilità da Tevez.

Acerbi 6,5 – Tiene bene Pereyra e sbroglia diverse situazioni complicate. Implacabile di testa, quando può dà un appoggio anche a Longhi nel marcare Lichtsteiner.

Vrsaljko 6,5 – Brucia quella fascia a furia di sgroppate, è costantemente una spina nel costato bianconero. Mette tanti palloni interessanti al centro e fa ammattire Evra.

Magnanelli 6 – Lo storico capitano del Sassuolo sputa, come sempre, sangue in mezzo al campo e recupera tanti palloni. Buona la sua prestazione.

Missiroli 6 – Viene inserito per dare qualità al centrocampo neroverde. Si rende protagonista di qualche buona apertura anche se garantisce poco in fase di interdizione. Dal 79’ Taider s.v.

Longhi 5 – Parte bene su quella fascia e si rende protagonista di alcune azioni interessanti. Cala col passare dei minuti ed offre il fianco alle sgroppate di Lichtsteiner facendosi pescare spesso fuori posizione.  

Berardi 6,5 – Tanti giochi di prestigio a metà campo, duetta bene con Zaza ed è spesso il protagonista dei contropiedi neroverdi. La sua qualità è mancata tanto a questo Sassuolo nelle precedenti giornate.

Zaza 7 – Un tocco e via, allarga subito il gioco con aperture illuminanti. Gestisce sempre bene palla e si appoggia molto soprattutto sull’out sinistro. Nella prima frazione di gioco porta in vantaggio i suoi con un tiro ravvicinato che s’infila nell’incrocio.

Sansone 5,5 – Nel tridente emiliano è sicuramente quello meno brillante. Viene tenuto ottimamente da Ogbonna. Cresce nella ripresa, ma non è abbastanza. Dal 70’ Biondini s.v.

All. Di Francesco 6,5 – Il suo Sassuolo sciorina bel calcio e strappa tanti applausi. Gli emiliani giocano a viso aperto con i bianconeri e riescono a fare una bellissima figura. Pressing e ritmi elevati, questa la ricetta che mette in crisi il sistema di gioco della 'Vecchia Signora'.

 

JUVENTUS

Buffon 6 – Nel primo tempo non può nulla sulla rete di Zaza. Per il resto non si rende protagonista di particolari interventi.

Ogbonna 6,5 – Annichilisce Sansone e non gli fa toccare praticamente palla. Si fa vedere molto anche in fase offensiva e nel primo tempo cestina una clamorosa occasione da gol sparando alle stelle.

Bonucci 5,5 – Detta i tempi all’orologio bianconero dalle retrovie e si rende spesso pericoloso in azione da palla inattiva. Soffre comunque la qualità di Zaza e Berardi.

Chiellini 5,5 – Sul gol di Zaza si dimentica completamente dell’attaccante policorese lasciandolo solo a calciare. Si rende protagonista di diversi interventi duri ma efficaci.

Lichtsteiner 6 – Parte un po’ contratto e sembra giocare a nascondino dietro Longhi. Cresce col passare dei minuti e si rende molto pericoloso sull’out di destra.

Pereyra 5,5 – Si posiziona sul centro sinistra e prova a dialogare con Lichtsteiner. Non gioca una gran partita e viene spesso annullato da Acerbi.

Pogba 7 – Si propone molto e mette apprensione al Sassuolo giocando tra le linee. Su uno dei suoi inserimenti, con un piazzato da applausi, regala il pareggio ai bianconeri. Sul finire del primo tempo con un’azione capolavoro per poco non trova la doppietta.

Pirlo 5,5 – Ancora lontana per lui la miglior forma. Sembra giocare a marce troppo basse per il ritmo forsennato del match. Ogni tanto s’intravedono sprazzi di luce, ma non si vede ancora quel faro che ha irradiato il gioco bianconero negli ultimi tre anni. Dall’83’ Giovinco s.v.

Evra 5,5 – Soffre molto la verve di Vrsaljko che gli parte costantemente alle spalle. In fase offensiva è molto propositivo, ma si fa pescare spesso in off-side. Dal 60’ Marchisio 5,5 – Entra bene nella partita per poi lentamente spegnersi.

Tevez 7 – È costantemente una mina vagante, tocca una quantità infinita di palloni ed è come sempre un punto di riferimento per i compagni. In occasione della rete di Pogba strappa la palla dai piedi di Antei e la offre al francese che poi realizza il pareggio.

Llorente 5 – Lento e impacciato, continua ad essere un corpo estraneo in questa Juventus. Con lui in campo i bianconeri giocano praticamente con un uomo in meno. Resta ancora a secco di gol ed ormai è diventato un caso. Dal 66’ Coman 5,5 – Pochi minuti dopo il suo ingresso ha sui piedi il match-ball, ma disturbato da un difensore neroverde cestina tutto. Non riesce ad incidere sulla partita.

All. Allegri 6 – La sua Juventus asfissiata dal pressing del Sassuolo è stata poco precisa in fase d’impostazione. Continua inoltre a destare curiosità ed apprensione il caso Llorente che resta ancora a secco di gol.

Arbitro Banti 5,5 – Arbitraggio sicuramente condito da qualche imprecisione. Nel primo tempo annullato gol alla Juventus per fuorigioco di Bonucci, giusto l’off-side segnalato. Sempre nella prima frazione di gioco, Vrsaljko entra in maniera scomposta col gomito alto nei confronti di Tevez, l’arbitro lascia correre, ma ci poteva stare tranquillamente l’espulsione. Niente da segnalare invece nella ripresa.

 

TABELLINO

SASSUOLO-JUVENTUS 1-1

SASSUOLO (3-4-3): Consigli; Terranova, Cannavaro(dal 10’ Antei), Acerbi; Vrsaljko, Magnanelli, Missiroli(dal 79’ Taider), Longhi; Berardi, Zaza, Sansone(dal 70’ Biondini). Pomini, Gazzola, Antei, Brighi, Chibsah, Floccari, Polito, Bianco, Gliozzi, Biondini, Pavoletti. All. Di Francesco.

JUVENTUS (3-5-2): Buffon; Ogbonna, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Pereyra, Pogba, Pirlo(dall’83’ Giovinco), Evra(dal 60’ Marchisio); Tevez, Llorente(dal 66’ Coman). Storari, Rubinho, Padoin, Mattiello, Marchisio, Asamoah, Coman, Giovinco. All. Allegri.

Arbitro: Luca Banti di Livorno

Marcatori: 13’ Zaza (S), 19’ Pogba (J)

Ammoniti: 38’ Zaza (S), 50’ Pogba (J), 87’ Acerbi (S), 93’ Bonucci (J)

Espulsi: 96’ Padoin (J)




Commenta con Facebook