• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Roma > Roma, Maicon: "Nel calcio ci sono troppe facce di m....a!"

Roma, Maicon: "Nel calcio ci sono troppe facce di m....a!"

Il terzino brasiliano sulla partita con la Juventus: "Condizionata dall'arbitro"


Maicon (Getty Images)
Stefano D'Alessio (Twitter: @SDAlessio)

16/10/2014 09:08

ROMA INTERVISTA MAICON CORRIERE DELLA SERA BRASILE JUVENTUS CHAMPIONS LEAGUE GARCIA TOTTI / ROMA - Fresco di rinnovo del contratto con la Roma fino al 2016 che ha stoppato sul nascere ogni voce di calciomercato sul suo futuro, Maicon ha concesso una lunga intervista al 'Corriere della Sera', nel corso della quale ha commentato le ultime news Roma compresa ovviamente la partita contro la Juventus nell'ultimo turno di campionato.

JUVENTUS-ROMA - "Il mio non era rigore, me ne sono accorto subito. Potevo protestare con l’arbitro, certo, ma cosa sarebbe cambiato? Ho pensato di fare come contro il Manchester City, quando due minuti dopo il rigore contro ho quasi spaccato la traversa con un tiro. Non posso pensare che l’arbitro sbagli apposta, ma i suoi errori hanno condizionato il risultato finale. La moviola in campo? Farebbe ancora più casino".

CALCIO ITALIANO - "Per me è il più bello, Il più competitivo al mondo. Ho giocato in Brasile, in Francia e in Inghilterra e qui è il massimo. La cosa che amo di più è la passione dei tifosi, la parte migliore del calcio. All’Inter ho vinto tutto e tanto l’ho vinto contro la Roma, che era la nostra grande rivale. Quando sono arrivato nella Capitale non pensavo di essere accolto così bene, di diventare subito un beniamino dei tifosi romanisti. Credo che se dovessi vincere lo scudetto qui, con la passione che vedo intorno, dovrò davvero chiudermi in casa per un mese. Cosa non mi piace? Ci sono troppo facce di m…a! Quando finisco di giocare dico basta con il calcio. Non farò l’allenatore né altro. Per due anni me la godo in assoluto".

MAICON FUORI DAL CAMPO - "Ho lavorato tantissimo per arrivare dove sono arrivato e si vive una volta sola. Io rispetto tutti, sia quelli che vanno in chiesa sia quelli che vanno a donne. Non parlo di quello che è successo in Nazionale".

TOTTI - "Da avversario ti fa infuriare, appena lo tocchi… Da compagno di squadra ti dà un sacco di vantaggi. Da uomo lo ammiri: ha dato la vita per la Roma, la sua unica squadra. Di quanti giocatori al mondo puoi dire lo stesso?".

MOURINHO E GARCIA - "Mou lavora più sulla testa e Garcia più sul campo. Di simile hanno l capacità di spiegarsi con poche parole e nel calcio la sintesi è molto importante".

SCUDETTO E CHAMPIONS - "Per ora il campionato dice che noi e la Juventus siamo le squadre più forti. Champions League? La penso come Garcia: abbiamo fatto tanta fatica per arrivarci e adesso dobbiamo godercela. E’ un’esperienza unica!”.

 

Entra a far parte della nostra cerchia, clicca G+




Commenta con Facebook