• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Altro > L'ALTRO CALCIO – Paura in Recanatese-Campobasso. Il Piacenza cala la 'manita'!

L'ALTRO CALCIO – Paura in Recanatese-Campobasso. Il Piacenza cala la 'manita'!

La nuova rubrica di Calciomercato.it, che approfondisce la passione del calcio dilettantistico


Piacenza-Romagna Centro (Twitter)
Michele Furlan (Twitter: @MicheleFurlan1)

15/10/2014 16:40

L'ALTRO CALCIO SERIE D RECANATESE CAMPOBASSO PIACENZA ROMAGNA CENTRO PONTEDERA SAVONA / ROMA- Il calcio è passione, a qualsiasi livello. Il mondo del pallone non è costituito solamente dalla ricca cornice degli scenari professionistici. La sublimazione di questo sport la si trova anche dalla Serie D in giù, dove di soldi ne girano pochi ma di storie interessanti ce ne sono a volontà. Nuovo appuntamento per la rubrica di Calciomercato.it  alla scoperta di quello che abbiamo rinominato 'L’Altro Calcio', per dar visibilità anche a chi, mediaticamente, ne ha molta meno.


PAURA A RECANATI – Domenica di terrore allo stadio 'Nicola Tubaldi' di Recanati, teatro della sfida tra i padroni di casa della Recanatese ed il Campobasso, valida per la sesta giornata del Girone F della Serie D. Durante la gara (esattamente al 23') infatti il centrocampista ospite Matteo Monti, che siedeva in panchina, ha accusato un malore accasciandosi a terra. Un attacco epilettico che ha lasciato tutti col fiato sospeso. Il medico della Recanatese è stato uno dei primi a soccorrere il giocatore classe '84, insieme al servizio sanitario presente a bordo campo. Il ragazzo è stato poi trasportato all'ospedale di Civitanova Marche dove è stato ricoverato e tenuto in osservazione, anche se, fortunatamente, fuori pericolo. L'arbitro, il signor Dal Pan di Belluno, in accordo con i due capitani, ha deciso la sospensione della gara ed il successo rinvio, con il risultato fermo sullo 0-0. Il Giudice Sportivo di Serie D ha disposto la ripetizione dell'incontro, a partire dal 25'. A tranquillizzare tutti sulle condizioni del 'Puma' Monti ci ha pensato lo stesso Campobasso attraverso il proprio profilo Facebook. Questo il primo aggiornamento: 'Il nostro Puma Matteo Monti sta bene, i risultati degli esami escludono preoccupazioni. Come da prassi passerà la notte in osservazione e poi tornerà a casa. Forza Puma!'. Il secondo parla di 'Condizioni stabili in attesa di definizione clinica e riscontri diagnostici'. Ci uniamo agli appassionati nel mandare i nostri più sinceri auguri di ripresa allo sforunato Matteo Monti.


'MANITA' PIACENZA – La riscossa del Piacenza parte ancora dalla Serie D, dopo i playoff persi lo scorso anno con il Seregno. Alla storica compagine emiliana il dilettantismo sta stretto ed infatti l'obiettivo dichiarato è quello di provare a raggiungere la Lega Pro, per continuare la rinascita in attesa di tempi migliori. Le note positive arrivano dal campo. Domenica scorsa i biancorossi di Francesco Monaco hanno regalato la miglior prestazione da inizio campionato, rifilando un sonoro 5-0 al Romagna Centro di Filippo Medri. Al 'Leonardo Garilli' il mattatore assoluto è stato Carmine Marrazzo, centravanti classe '82 ed esperto navigatore della categoria. Il numero 9 del Piacenza si è portato a casa il pallone dopo aver realizzato un poker (e sono 7 centri in due partite), tra cui un pallonetto di rara bellezza che è sicuramente la rete più bella della sesta giornata del Girone D. Il quinto gol è stata realizzato da Tarantino quando ormai i giochi erano fatti. Il club biancorosso è secondo in classifica a pari merito con il Delta Porto Tolle Rovigo (scontro diretto domenica prossima) e a due lunghezze dall'Este capolista.


TEMPESTA A PONTEDERA – Facciamo un salto in Lega Pro, con l'incredibile tempesta che ha colpito l' 'Ettore Mannucci' di Pontedera, durante la partita con il Savona. Sul terreno di gioco si è scatenato un vero e proprio nubifragio, che ha portato alla sospensione della partita al 18' sul risultato di 1-0 per gli ospiti. L'arbitro Vesprini di Macerata ha atteso poi 97 minuti prima di far riprendere la gara. Il Pontedera, dopo l'attesa infinita, è riuscito a pareggiare nei minuti finali con Grassi, portando a casa un punto insperato in un pomeriggio assurdo.


 




Commenta con Facebook