• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > esclusivo > Italia, ESCLUSIVO Bizzotto: "Condizione fisica non ideale. Immobile e Pellè..."

Italia, ESCLUSIVO Bizzotto: "Condizione fisica non ideale. Immobile e Pellè..."

Il giornalista della Rai, inviato al seguito degli 'Azzurri', in esclusiva ai microfoni di Calciomercato.it


Antonio Conte (Getty Images)
ESCLUSIVO
Gabriele Menegatti

14/10/2014 13:05

ITALIA ESCLUSIVO BIZZOTTO CONTE / ROMA - Due successi di misura con avversarie a dir poco abbordabili. Per quanto riguarda la sostanza nulla da contestare, l'obiettivo è stato centrato: messi da parte sei punti fondamentali per la corsa a Euro 2016. Ma dal punto di vista del gioco, e della differenza reti, contro Azerbaigian e Malta ci si aspettava qualcosa in più dalla Nazionale di Antonio Conte, quella che aveva impressionato positivamente un po' tutti nelle prime uscite della nuova era. "Serve ancora tempo al CT" ne è convinto Stefano Bizzotto intervenuto in esclusiva a Calciomercato.it. Il giornalista 'Rai' ha analizzato le ultime gare di un'Italia sottotono.

ITALIA MENO BRILLANTE - "Evidentemente ha problemi contro squadre chiuse, che non ti lasciano spazi, che non fanno manovrare e ragionare. C'è un'aggravante nella partita di ieri, rispetto a quella con l'Azerbaigian, è che abbiamo giocato per 45 minuti circa con l'uomo in più e, malgrado ciò, non siamo riusciti quasi mai a renderci pericolosi, perché le migliori occasioni sono arrivate nella prima parte. In linea di massima - ha evidenziato Bizzotto ai nostri microfoni - si è vista una condizione fisica non ideale: è mancata la marcia in più. Di buono c'è da dire che abbiamo ottenuto nove punti in tre gare, mentre ci sono nazionali di prima fascia che guardano la classifica del loro girone con una certa apprensione". 

LA GARA CONTRO LA CROAZIA - "La prossima partita non sarà facile, prevedo una sfida tosta e spettacolare. Posso immaginare che troveremo una formazione votata a costruire, come l'Olanda a Bari o la Norvegia a Oslo, squadre più aperte che non pensano solo a difendere e magari avremo la possibilità di rivedere l'Italia dei primi incontri di Conte". 

COPPIA OFFENSIVA DI EMIGRANTI - "Sono situazioni diverse. Per quel che riguarda Immobile paghiamo il mancato peso specifico in termini economici del calcio italiano, si è fatto avanti un club con un'offerta sostanziosa e l'hanno lasciato andare. Pellè è espatriato piuttosto giovane e deve molto all'Olanda, quando è ripassato per il nostro campionato non ha lasciato il segno e ora è di nuovo a grandi livelli all'estero. È la testimonianza che si trova bene in un calcio meno chiuso e meno tattico di quello italiano". 

Entra a far parte della nostra cerchia, clicca G+




Commenta con Facebook