• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > esclusivo > ESCLUSIVO Minala: "Il Bari crede in me. Futuro? Voglio tornare alla Lazio da protagonista"

ESCLUSIVO Minala: "Il Bari crede in me. Futuro? Voglio tornare alla Lazio da protagonista"

Il 18enne centrocampista africano a Calciomercato.it: "Aspetto una chiamata per la Coppa d'Africa"


Un turno per Minala (fcbari1908.club)
ESCLUSIVO
Gianluca Cherubini

14/10/2014 10:55

ESCLUSIVO MINALA BARI FUTURO LAZIO / BARI - Dall'incubo alla gloria. Da Yaounde, capitale del Camerun, a Roma. Una storia bellissima, inizialmente sconvolgente, Joseph Minala ha trasformato la sua vita. L'ha presa di petto, ha spazzato via i sospetti sull'età, li ha sgretolati con naturalezza.
L'arrivo alla stazione Termini e quella “promessa” chiamata Milan, era l'estate del 2013. Nulla di vero, ma in pochi mesi ha conquistato tutti, ha stregato la Lazio e convinto mister Bollini. L'esordio in serie A sotto la guida di Reja e il passaggio al Bari. Il 18enne centrocampista africano si racconta in esclusiva a Calciomercato.it.


Minala, come procede la sua avventura al Bari?
“Diciamo bene, mi sto ambientando. All'inizio mi sono infortunato e questo non mi ha permesso di allenarmi regolarmente con la squadra. Adesso però sono rientrato, aspetto solo l'occasione giusta per dimostrare il mio valore”.


Come si trova con mister Mangia?
“Bene, lui mi considera molto. Di recente ho avuto l'opportunità di giocare la mia prima partita con la maglia del Bari, la società crede tanto in me. Devo solo ritrovare la condizione migliore, lavoro per questo e sono convinto che i risultati arriveranno”.


Il vostro obiettivo stagionale?
“Vincere tutte le partite e salire in serie A”.


Facciamo un passo indietro. La sua storia ha fatto il giro del mondo, chi si sente di ringraziare?
“Tutti, l'Italia e il Camerun soprattutto. La gente che non mi ha mai abbandonato. La Lazio e mister Bollini, lui ha creduto subito in me. Mi sento in debito con tante persone, ho il dovere di fare bene. Ringrazio anche la Federazione che mi ha permesso di tesserarmi”.


Come si spiega il periodo negativo che stanno attraversando Keita e Tounkara?
“Io li conosco molto bene, siamo amici, ci sentiamo spesso. E' un momento difficile che supereranno sicuramente. Devono ritrovare le giuste motivazioni, è solo una questione di volontà. Il talento è indiscusso e presto lo dimostreranno”.


Dove si vede tra qualche anno?
“Io devo e voglio tornare alla Lazio da protagonista. Adesso sono al Bari, è una grandissima chance per me. Ma il mio sogno è rientrare a Roma, in questo momento non penso ad altre squadre”.


E la Nazionale?
“Ci spero veramente, aspetto una chiamata per la Coppa d'Africa”.

Entra a far parte della nostra cerchia, clicca G+




Commenta con Facebook