• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Primo Piano > ITALIANS EURO 2016 - Glik immenso, Kucka e Mertens a segno. Birsa flop

ITALIANS EURO 2016 - Glik immenso, Kucka e Mertens a segno. Birsa flop

Le pagelle e i commenti alle prestazioni dei calciatori stranieri di Serie A impegnati nelle qualificazioni a Euro 2016


Juraj Kucka (Getty Images)
Hervé Sacchi (@hervesacchi)

12/10/2014 13:30

ITALIANS VOTI PAGELLE STRANIERI SERIE A QUALIFICAZIONI EURO 2016 / ROMA - La rubrica di Calciomercato.it torna, come anticipato nella giornata di mercoledì, con la sua rubrica che, in occasione delle gare di qualificazione a Euro 2016 varia la sua formula. Ecco dunque tutti i voti e le pagelle degli Italians, che per questo appuntamento corrispondono agli stranieri europei della Serie A, impegnati nelle gare continentali. Le pagelle si riferiscono ovviamente al turno che si è concluso nella serata di ieri. Non ci sono tantissimi gol (solo Kucka e Mertens a segno), ma ampie sufficienze da parte di molti giocatori: da segnalare le prestazioni di Kamil Glik contro la Germania e di Samir Handanovic, che ha saputo contribuire in maniera determinante alla vittoria della sua Slovenia. Non certo eccellente la prova di un compagno di Nazionale del portiere, ovvero Birsa, poco propositivo contro la Svizzera.

GRUPPO A (Islanda, Rep. Ceca, Lettonia, Kazakistan, Olanda, Turchia)

STEFAN DE VRIJ (Olanda - Lazio): 6 - Di stima, come si suol dire. Perché alla fine non ha un granché da fare.  

NIGEL DE JONG (Olanda - Milan): 5,5 - Di fatto il suo ruolo è sempre importante, ma in questa occasione a cambiare la partita è stata la sua sostituzione. Per carità, non ha demeriti: da lui passano quasi tutti i palloni e vengono dispensati sempre con grande precisione, ma il gioco è troppo prevedibile. A inizio secondo tempo, lascia il posto a Huntelaar. E' la mossa che permette all'Olanda di ottenere la vittoria contro il Kazakistan.

EMIL HALFREDSSON (Islanda - Hellas Verona): 6,5 - Successo in Estonia per la selezione islandese. Il centrocampista del Verona non segna ma fornisce l'assist, su punizione, a Gunnarsson per il gol del momentaneo 2-0. Ha avuto l'occasione per entrare a tabellino nel primo tempo, sul punteggio di 0-0, ma di testa non ha trovato lo specchio della porta.


GRUPPO B (Cipro, Galles, Israele, Belgio, Bosnia, Andorra)

DRIES MERTENS (Belgio - Napoli): 7 - Si procura il rigore con cui il Belgio sblocca il risultato, dopo tre legni nel giro di 20 minuti. Da quel momento, la gara contro Andorra si è messa in discesa. Rende più rotondo il risultato con una doppietta che porta a sei il totale delle reti.

RADJA NAINGGOLLAN (Belgio - Roma): 6,5 - Non è stato impegnato tantissimo, ma il suo contributo è stato certamente apprezzabile.

JEAN-FRANCOIS GILLET (Belgio - Torino) - In panchina.

SENAD LULIC (Bosnia - Lazio): 5,5 - Non benissimo quando c'è da difendere. Mette qualche palla interessante in area, ma i suoi compagni non riescono a capitalizzare.

MIRALEM PJANIC (Bosnia - Roma): 6 - Va vicino a sbloccare il risultato su punizione. Prestazione comunque entro i limiti della sufficienza, ma nulla di più.


GRUPPO C (Spagna, Slovacchia, Lussemburgo, Bielorussia, Ucraina, Macedonia)

RAUL ALBIOL (Spagna - Napoli): 6 - Nonostante la sconfitta, il centrale del Napoli si è ben comportato mostrando solidità e sventando le minacce aeree.

MAREK HAMSIK (Slovacchia - Napoli): 6,5 - Disputa una buona partita con la Spagna, mettendo grande qualità in campo. La Slovacchia ha fatto l'impresa e ora può sognare il piazzamento agli Europei.

JURAJ KUCKA (Slovacchia - Genoa): 7 - Era in un momento di gran forma e il gol alla Spagna è certamente un premio per i tanti mesi di infortunio che, ora, sembrano solo un lontano ricordo. Deve ringraziare anche Casillas, ma la sua prova - condita dal gol - in Slovacchia-Spagna è la classica storia da raccontare ai nipoti.

STEFAN RISTOVSKI (Macedonia - Parma): 5,5 - Non propriamente positiva la prestazione di tutto il pacchetto arretrato della Macedonia che si prende diversi rischi. Anche l'esterno del Parma non è stato brillantissimo, anche se porta a casa la vittoria.


GRUPPO D (Germania, Polonia, Irlanda, Scozia, Georgia, Gibilterra)

KAMIL GLIK (Polonia - Torino): 7,5 - Prestazione di gran livello per il difensore del Torino. E' stato il leader della difesa, coprendo ogni singolo spazio lasciato vuoto e fronteggiando gli offensivi della Germania con mestiere. Una bella vetrina anche per il diretto interessato.   
 

GRUPPO E (Inghilterra, Lituania, Estonia, Slovenia, San Marino, Svizzera)

BOSTJAN CESAR (Slovenia - Chievo Verona): 6 - E' stata una serata dura, ma alla fine la sua Nazionale esce dal campo con tre punti importantissimi. Fatica, ma in qualche modo riesce a mettere sempre una pezza dove può.  

SAMIR HANDANOVIC (Slovenia - Inter): 7,5 - Monologo Svizzera per gran parte della partita. Le tante occasioni create dalla selezione elvetica o si perdono per errori personali o perché c'è il portiere interista sulla strada tra la conclusione e il possibile gol. Prende davvero di tutto l'esterno difensore nerazzurro, certamente il migliore dei suoi.  

JASMIN KURTIC (Slovenia - Fiorentina): 6 - Entra dopo l'intervallo come raccordo tra centrocampo e attacco. Alla Slovenia andava bene un punto e alla fine riesce a portare via l'intera posta in palio.

VALTER BIRSA (Slovenia - Chievo Verona): 5 - Esce al minuto 55' senza di fatto aver creato moltissimo durante il tempo concessogli.

DEJAN LAZAREVIC (Slovenia - Chievo Verona): 5,5 - Fa qualcosa in più del suo compagno di club Birsa. L'avvicendamento porta un leggero miglioramento a livello di pericoli creati.

STEPHAN LICHTSTEINER (Svizzera - Juventus): 6 - Fa il suo, coprendo bene e dando una mano sulla corsia di competenza. Peccato per la sconfitta.  

GOKHAN INLER (Svizzera - Napoli): 6 - Vale il discorso fatto per Lichtsteiner. La Svizzera non ha saputo approfittare delle tante occasioni e ora si deve leccare le ferite. Strada in salita a livello di qualificazione.


GRUPPO F (Finlandia, Irlanda del Nord, Romania, Ungheria, Grecia, Faer Oer)

PERPARIM HETEMAJ (Finlandia - Chievo Verona): 5 - Piuttosto sottotono il giocatore del Chievo. Rimedia un'ammonizione a inizio gara. Piuttosto nervoso, viene tolto all'intervallo.  

KOSTAS MANOLAS (Grecia - Roma): 6 - E' una garanzia, anche se obiettivamente non deve sventare chissà quali pericoli. Attento e prezioso come sempre.  

JOSE' HOLEBAS (Grecia - Roma) - Non convocato.

VASILIS TOROSIDIS (Grecia - Roma): 6 - Titolare, amministra come sempre la fascia. Il cartellino giallo rimediato a inizio partita non è un peso. Si rende pericoloso nel finale di gara ma senza successo.

PANAGIOTIS TACHTSIDIS (Grecia - Hellas Verona): 6 - Titolare anche lui, disputa una buona partita sia in fase offensiva che difensiva.

LAZAROS CHRISTODOULOPOULOS (Grecia - Hellas Verona) - Non convocato.

VANGELIS MORAS (Grecia - Hellas Verona): 6 - Entra a venti dalla fine, dà il suo contributo in difesa.

ORESTIS KARNEZIS (Grecia - Udinese): 6 - Non può impedire il gol della Finlandia. Per il resto, sempre attento.


GRUPPO G (Russia, Montenegro, Austria, Svezia, Moldavia, Liechtenstein)

ALBIN EKDAL (Svezia - Cagliari) - Non convocato.

STEFAN SAVIC (Montenegro - Fiorentina) - In panchina.

ARTUR IONITA (Moldavia- Hellas Verona): 6 - Dà il suo contributo. Si sacrifica molto, ma non basta per scongiurare la sconfitta.


GRUPPO H (Italia, Croazia, Bulgaria, Azerbaigian, Malta, Norvegia)

MATEO KOVACIC (Croazia - Inter): s.v. - Solo 10' per lui contro la Bulgaria.

SIME VRSALJKO (Croazia - Sassuolo) - Non convocato.


GRUPPO I (Danimarca, Albania, Serbia, Armenia, Portogallo)

LORIK CANA (Albania - Lazio): 6 - Salva una rete nel secondo tempo e prova come può ad arrestare Bendtner nell'azione che porta al pareggio della Danimarca. In quest'ultimo caso non può nulla. Peccato perché una vittoria avrebbe permesso all'Albania di fare qualche passo in più verso la qualificazione.

ETRIT BERISHA (Albania - Lazio): 6 - Buona partita. Una sua uscita coi pugni nell'azione che porta al pareggio della Danimarca non è stata propriamente impeccabile. C'è da chiedersi come sarebbe finita la partita con un'uscita maggiormente precisa. Nel complesso la sua gara resta sufficiente.

ELSEID HYSAJ (Albania - Empoli): 5,5 - Ha un cliente scomodo come Lenjani. Dalla sua parte arrivano i pericoli maggiori e non sempre riesce a metterci una pezza.

FILIP DJORDJEVIC (Serbia - Lazio): 5,5 - Gioca 70 minuti contro l'Armenia ma non brilla. Nonostante tutto i suoi riescono a evitare la sconfitta al minuto 90'.

ZDRAVKO KUZMANOVIC (Serbia - Inter): 6 - Entra al minuto 26 al posto dell'infortunato Markovic. Il suo compito è diverso dal titolare e tutto sommato cerca di sopperire come può. Sufficiente per l'impegno profuso.

NENAD TOMOVIC (Serbia - Fiorentina) - In panchina.

ZELJKO BRKIC (Serbia - Udinese) - In panchina.

NIKOLA MAKSIMOVIC (Serbia - Torino) - In panchina.




Commenta con Facebook