• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Milan, Muntari: "Inzaghi ci ha ridato gioco. Juve-Roma? Ascoltate Totti"

Milan, Muntari: "Inzaghi ci ha ridato gioco. Juve-Roma? Ascoltate Totti"

Il centrocampista rossonero commenta le polemiche sul match di Torino


Muntari (Getty Images)
Stefano D'Alessio (Twitter: @SDAlessio)

10/10/2014 07:33

MILAN JUVENTUS ROMA INTERVISTA MUNTARI CORRIERE DELLO SPORT / ROMA - L'edizione odierna del 'Corriere dello Sport' propone in apertura di giornale una lunga intervista a Sulley Muntari, centrocampista del Milan che nel corso della chiacchierata si sofferma anche sulle polemiche che hanno fatto seguito in Italia a Juventus-Roma di domenica. Vi riportiamo alcuni estratti dell'intervista:

JUVENTUS-ROMA e TOTTI - "Francesco è 'tanta roba'! Per il calcio, per la Serie A, per tutti i calciatori. Anche per noi che arriviamo dall'Africa. E' un simbolo universale e va rispettato. Lui è il Calcio, come Buffon, Pirlo o Ibrahimovic. Qualsiasi cosa sia accaduta in Juventus-Roma, Totti ha il diritto di parlare e tutti hanno il dovere di ascoltarlo. Io gli sono devoto, ascolto sempre quello che dice. Era naturale che due 'pesi massimi' come Juventus e Roma si battessero in quel modo, ma qui in Italia bisogna restare calmi e gestire le tensioni. Tecnologia? Certo, serve. Ormai è diventata fondamentale, chi sbaglia può e deve essere aiutato".

GOL FANTASMA - "Non sono completamente d'accordo che quel mio gol con la Juve abbia impedito al Milan di vincere il suo secondo Scudetto consecutivo. Anche se fosse stato convalidato, non sarebbe cambiato nulla".

IL MILAN DI INZAGHI - "Ora le cose vanno meglio rispetto a prima, Inzaghi ha portato entusiasmo e ha trasformato la nostra rabbia in energia positiva. Da due anni e mezzo, poi, non avevamo più un'idea di gioco. Inzaghi è speciale. Il nostro obiettivo? Il Milan non può non disputare la Champions League".

Entra a far parte della nostra cerchia, clicca G+




Commenta con Facebook