• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Napoli > Napoli, agente Koulibaly: "Si sente già napoletano. Lo voleva l'Udinese"

Napoli, agente Koulibaly: "Si sente già napoletano. Lo voleva l'Udinese"

L'agente del difensore francese ha parlato del suo assistito


Koulibaly in azione ©Getty Images
Michele Furlan (Twitter: @MicheleFurlan1)

09/10/2014 14:08

CALCIOMERCATO NAPOLI KOULIBALY AGENTE / NAPOLI- Nell'avvio travagliato del Napoli Kalidou Koulibaly è stato senza dubbio uno dei migliori. Il suo agente Mogi Bayat è intervenuto a 'Radio Crc' per parlare del suo assistito: "Il ragazzo è felice di giocare nel Napoli per diversi motivi, il trasferimento in azzurro è durato molti mesi frutto del lavoro di Bigon, Micheli e Benitez. L'allenatore spagnolo lo conosce bene e Kalidou in Belgio era seguito da diversi club. E' felice per il suo inserimento nella squadra e nella città e si sente un po' napoletano, è un po' amareggiato per la mancata qualificazione alla Champions League. Finora si è visto solo l'80% di Koulibaly, solo dopo 20 partite conoscerete il livello del giocatore e sono convinto che diventerà uno dei difensori più sicuri del campionato italiano. Ha mezzi fisici e tattici per farlo. Impara giorno dopo giorno, grazie a Benitez. Kalidou è cresciuto in Francia ed è maturato in Belgio perché il Genk fa quasi ogni anno la fase a gironi della Champions League. Il livello del campionato belga è in crescita costante e non deve stupire che il ragazzo possa già essere protagonista a Napoli".

RETROSCENA MERCATO - "Tre anni fa, prima che andasse al Genk, l'Udinese voleva prenderlo".

NAZIONALE - "Giocando in un campionato importante potrebbe convincere il ct della Nazionale perché commette pochissimi errori".

 




Commenta con Facebook