• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Juventus-Roma, Calabrò: "Totti, ti rinfresco la memoria..."

Juventus-Roma, Calabrò: "Totti, ti rinfresco la memoria..."

Il magistrato ha replicato alle accuse del capitano giallorosso nel post-partita


Juve-Roma (Getty Images)

07/10/2014 09:41

JUVENTUS ROMA CALABRO' TOTTI / TORINO - Pierò Calabrò, magistrato di fede juventina, ha replicato attraverso le colonne di 'Tuttosport' alle dichiarazioni rilasciate dal capitano della Roma Francesco Totti nel post-partita di domenica scorsa ("La Juventus, con le buone o con le cattive, vince sempre. Dovrebbero fare un campionato a parte, sennò arriveremo sempre secondi").

Queste le parole del magistrato: "Totti ha detto un falso storico. Negli ultimi quindici anni della sua carriera, infatti, è arrivato secondo solo una volta, l’anno scorso, quando la sua Roma ha subito un distacco di 17 punti e nei due scontri diretti ha accumulato un complessivo 4 a 0, senza episodi dubbi. Dovrebbe ricordare che l’unico episodio dubbio della scorsa stagione è stato il gol di Peluso all’Olimpico in Coppa Italia, annullato contro le leggi della fisica. E, ciò nonostante, la Roma non è riuscita a vincere la Coppa Italia. Colpa del “potere” Juve?".

"La Roma è arrivata seconda due volte recentemente, ma prima non era la Juventus, bensì l’Inter: qualche errore arbitrale a favore dei nerazzurri, il suicidio sportivo contro la Sampdoria hanno negato lo scudetto ai romanisti, non la Juventus".

"Infine Totti dovrebbe ben ricordare che nel 2001 fu la Juve ad arrivare seconda dietro la Roma. E per soli due punti. E che decisiva fu Juve-Roma finita 2-2. Fino a qualche giorno prima, Nakata non sarebbe potuto entrare, ma la Figc cambiò le regole sugli extrcomunitari durante il campionato favorendo la Roma. Dovrebbe ricordarselo Totti, a cui va tutta la mia stima umana e il ringraziamento per aver onorato la memoria di Falcone e Borsellino partecipando alla partita della Nazionale magistrati due anni fa".

 

S.D.




Commenta con Facebook