• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Calcio e social > Juventus-Roma, il pensiero 'social' dei tifosi vip bianconeri e romanisti

Juventus-Roma, il pensiero 'social' dei tifosi vip bianconeri e romanisti

Adinolfi: "Non passerete mai allo Stadium. A voi le lagne". Conidi: "Che schifo, vi detesto!"


1 di 4
Alta tensione (Getty Images)
Il post di Conidi (Facebook)
Il post di Adinolfi (Twitter)
Il fotomontaggio (PaddyPower)
Stefano D'Alessio (Twitter: @SDAlessio)

06/10/2014 10:20

 

JUVENTUS ROMA CALCIO SOCIAL REAZIONE TIFOSI VIP BIANCONERI ROMANISTI ADINOLFI CONIDI / ROMA - Juventus-Roma, big match della sesta giornata del campionato di Serie A terminato 3-2 in favore della squadra Campione d'Italia, verrà ricordata per i tantissimi episodi dubbi da moviola che hanno infiammato la partita e, soprattutto, il post match: il contatto Holebas-Marchisio e il mancato rigore bianconero a inizio gara, il tocco di braccio di Maicon che ha provocato il primo penalty per la Juve, il contatto Lichtsteiner-Totti in occasione del rigore per la Roma, il contatto Pjanic-Pogba valso il secondo rigore per la Juve, la posizione di Vidal sul gol-vittoria di Bonucci e, infine, la doppia espulsione Manolas-Morata nel finale.

Se, durante la partita, a salire alla ribalta delle cronache delle news Juventus e Roma sono stati gli 'incidenti' sugli spalti dello 'Stadium' che hanno visto protagonisti dirigenti e giocatori della Roma (oggetto di sputi e schiaffi) nel post-gara la 'rissa' tra bianconeri e giallorossi si è spostata sui social network. Calciomercato.it ha scelto due messaggi esimplificativi dello stato d'animo attuale di juventini e romanisti.

Ad accendere la miccia è stato un post pubblicato dal cantautore romano (e romanista) Marco Conidi, autore tra le altre di numerose canzoni dedicate alla Roma e a Francesco Totti. Su 'Facebook' ha scritto: "Vi detesto come detesto la democrazia Cristiana, il rossetto sui bicchieri e le trasmissioni dei tronisti. Vi detesto come detesto quelli che fanno le corna in auto e poi non scendono mai. Vi detesto come detesto l'arroganza del potere, la maleducazione dei raccomandati. Vi detesto come lo snobismo dei commessi del centro, come le donne super truccate in palestra. Vi detesto come detesto chi ha insabbiato Ustica e chi Ci ha tolto Falcone e Borsellino tanto siete sempre voi. Voi che avete costruito il vostro regno del male assistiti coi soldi di uno stato servile, di una lega calcio servile, arbitri servili, medici assassini e servili. Voi siete l'incarnazione di tutto ciò che mi fa schifo di questo paese. Voi siete la Juventus e io vi detesto".

Il tifoso juventino Mario Adinolfi, invece, ha scelto 'Twitter' per mandare un messaggio ai 'nemici' romanisti: "Noi.Siamo.La .Juve. E voi allo Stadium non passerete mai. Siamo noi, siamo noi i campioni dell'Italia siamo noi. A voi le lagne ora".

Spicca però anche la voce di Marco Travaglio che, nonostante la fede calcistica juventina, ha dichiarato a 'Radio Due': "La Juve ieri ha rubato su tutto, non ha segnato un gol regolare. Non mi vergognavo così dai tempi di Moggi: i suoi allievi hanno superato il maestro. L'arbitro servile ha rovinato la partita".




Commenta con Facebook