• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Viaggi > Viaggi, hi-tech e turismo: ecco le destinazioni del 2024

Viaggi, hi-tech e turismo: ecco le destinazioni del 2024

Dallo spazio alle profondità marine, dalla Corea del Nord all’Afghanistan: lo studio di ‘Skyscanner’ e ‘The Future Laboratory’


In aeroporto (Getty Images)

04/10/2014 10:50

VIAGGI DEL FUTURO SKYSCANNER 2024 / ROMA – Quali saranno le mete turistiche a livello globale nel 2024? Quando, tra 10 anni, la tecnologia avrà fatto passi da gigante, l'assetto geopolitico sarà cambiato e il numero dei viaggi avrà avuto una crescita esponenziale, si viaggerà nello spazio e nelle profondità marine, si andrà in Afghanistan e in Corea del Nord,  negli alberghi ci saranno le stampanti in 3D e il tutto sarà personalizzabile tramite app e social media.

E’ questo lo scenario sulle destinazioni turistiche del futuro disegnato da Skyscanner nel report ‘Il Futuro del Viaggio nel 2024’ che il sito di ricerca viaggi ha realizzato in collaborazione con ‘The Future Laboratory’ intervistando operatori, esperti e futurologi per cercare di capire in quali direzioni si evolverà il settore dei viaggi.

I DESIDERI: ZONE PROIBITE E ESSERE ULTIMI – Due “bisogni” speculari spingeranno i viaggiatori, tra 10 anni, a scegliere una destinazione piuttosto di un’altra: il desiderio di essere i primi a visitare paesi un tempo inaccessibili (le zone proibite e inaccessibili) a causa di guerre o instabilità politica e la voglia di essere gli ultimi a vedere habitat o animali che stanno scomparendo. Gli esperti della ricerca sostengono che, spinti dalla voglia di visitare posti nuovi, il flusso dei turisti cinesi sceglierà mete classiche come Parigi, Roma e New York mentre gli altri viaggiatori si dirigeranno verso Afghanistan, Iran e Corea del Nord. Inoltre il Libano potrebbe diventare la nuova Dubai e il Bhutan sarà destinazione per viaggi di lusso. Per quanto riguarda invece la “corsa contro l’estinzione”, che coinvolgerà molti luoghi del pianeta, saranno visitati Botswana, Angola, Chad e il deserto del Gobi.

GLI OCEANI - Nel 2024 sarà sviluppato il turismo subacqueo di massa. L’innovazione tecnologica permetterà di costruire interi alberghi sotto il livello del mare e non solo singole camere o suite come quelle che esistono già. Il primo sarà ill Water Discus Hotel di Dubai: aprirà nel 2015 e sarà costruito a 9 metri sotto il livello del mare con 21 suite dotate di finestre panoramiche in stile-acquario e servizi come piscina, centro benessere e giardino. La struttura potrà risalire in superficie in 15 minuti in caso di emergenza.

 

VOLI VERSO LO SPAZIO – I viaggi nell’orbita più bassa della Terra entro 10 anni potrebbero essere realtà. L’Agenzia Spaziale Europea e lo studio di architettura Foster + Partners stanno progettando la costruzione di una colonia sulla Luna, una struttura gonfiabile ricoperta da un involucro stampato in 3D.

L’HOTEL PERSONALIZZATO - Nik Gupta, direttore hotel di Skyscanner ha affermato: “Tra 10 anni i progressi della tecnologia digitale faranno sì che gli ospiti di un albergo non dovranno incontrare un singolo essere umano dal momento in cui entreranno nella struttura e fino al momento in cui lasceranno la camera”. Cosa significa? Al Peninsula di Hong Kong gli ospiti possono già oggi utilizzare un tablet per controllare luci, tende, temperatura e televisione, per ordinare la cena, prenotare la sauna e pianificare le escursioni così come la Concierge App del marchio Conrad di Hilton consente invece di personalizzare il soggiorno attraverso lo smartphone scegliendo, per esempio, le dotazioni preferite per il bagno o il menù della colazione. La tecnologia porterà quindi nella camera d’albergo del futuro tutti quei confort che possono essere personalizzati: cuscini con tecnologie per massaggi rilassanti, sistemi olografici di proiezione, camicie da notte con sensori per misurare il glucosio nel sangue.

S.C.




Commenta con Facebook