• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Juventus, Tevez: "La Roma ora è più forte, ma noi siamo favoriti. Su Totti e Iturbe..."

Juventus, Tevez: "La Roma ora è più forte, ma noi siamo favoriti. Su Totti e Iturbe..."

Le parole dell'attaccante bianconero alla vigilia del big match con i giallorossi


Carlos Tevez (Getty Images)
Lorenzo Polimanti

04/10/2014 09:19

JUVENTUS TEVEZ ROMA SCUDETTO / TORINO - Il grande giorno è quasi arrivato. Juventus contro Roma, le prime della classe già di fronte. E l'attaccante bianconero Carlos Tevez, ai microfoni del 'Corriere dello Sport', racconta gli umori alla vigilia del big match: "Escludo che la Champions possa avere riflessi su questa gara. Sarà una sfida a parte. Importante, ma non decisiva". 

TOTTI - "Contro il Manchester City ho avuto la conferma di che grande giocatore sia. La qualità è conosciuta a tutti, ma impressiona la voglia e la determinazione a 38 anni. Non è facile se si indossa da tanto tempo la stessa maglia. E l'immagine della Roma. Ma non basterà fermare lui, è circondato da campioni".

CHAMPIONS - "Potevamo pareggiare con l'Atletico. Non hanno fatto molto di più. Detto questo dobbiamo dare di più. Il nostro obiettivo è mantenere in Champions lo stesso passo che abbiamo in campionato: è nelle nostre possibilità. La sconfitta di Madrid può esserci utile".

SCUDETTO - "Solo Juve e Roma? E' presto per dirlo. La Champions alla lunga può rubare energie e favorire le altre. Occhio a Inter, Milan e Napoli".

ROMA - "Prima di arrivare in Italia non me l'aspettavo così forte. E' stata una sorpresa. Quest'anno sono più vicini, il gap si è ridotto. Con quella rosa Garcia può affrontare in tranquillità tutte le competizioni. Per me sono più forti adesso. Ma la Juventus è sempre favorita".

ITURBE - "Lo conosco da quando era nel River. Credo possa fare grandi cose. Mi somiglia. Potevamo essere compagni di squadra? Non lo so, non penso al calciomercato. Seguo solo il calcio giocato. Anche Paredes conosco benissimo e credo potrà far bene. La Roma è la squadra ideale per la sua maturazione".

GOL - "Non ho mai avuto un inizio così. Ma non ci avevo fatto caso, guardo solo il rendimento della squadra. Llorente? Si sbloccherà".

NAZIONALE - "E' un argomento che preferisco non toccare".

EVRA - "E' un fratello e sono molto contento di averlo ritrovato qui alla Juventus. La sua esperienza potrà aiutarci a fare il salto di qualità".

TOP PLAYER - "Vidal e Pogba sono stati al centro di tante voci, ma come ho detto non le ascolto. Certo, ritrovarli è stato bello".

ALLENATORE - "Conte ci ha lasciato la voglia di vincere e di essere sempre protagonisti. Con Allegri è cambiato tutto, dalla tattica alla gestione. Ed il nuovo ruolo mi piace di più"

FUTURO - "Penso solo a Juve-Roma, ma ribadisco la volontà di tornare al Boca Juniors a fine carriera. Però non riesco a guardare lontano, penso giorno per giorno".




Commenta con Facebook