• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Roma > Roma, Totti: "Forse è l'anno buono per vincere. Dicono che rinnoverò ma..."

Roma, Totti: "Forse è l'anno buono per vincere. Dicono che rinnoverò ma..."

Il capitano giallorosso ha parlato anche del suo rapporto con Buffon e dei suoi allenatori preferiti


Francesco Totti (Getty Images)
Lorenzo Polimanti

03/10/2014 09:22

ROMA TOTTI RINNOVO JUVENTUS BUFFON MAZZONE ZEMAN / ROMA - Un grande campione in campo ed un grande personaggio fuori, anche in tv, dove parteciperà al nuovo show di Maria De Filippi. E proprio fuori dallo studio di 'Tu si que vales', il capitano giallorosso Francesco Totti si concede ai microfoni di 'Repubblica', tra futuro e news Roma: "Maria De Filippi? Di lei e Maurizio Costanzo mi fido. Mi ha fatto piacere la chiamata di Renzi dopo il gol di Manchester, ma mi ha stupito il fatto che abbia trovato il tempo di chiamarmi con tutti i problemi che ci sono. Comunque quando ti chiama un personaggio così ti gratifica".

TITOLI - "A 38 anni sono in corsa per vincere tutto? Il problema è che non abbiamo ancora vinto nulla. Momenti belli li abbiamo già vissuti, ma alla fine quello che conta è il risultato. I cavalli si vedono alla fine della corsa. Però quest'anno potrebbe essere quello giusto".

FUTURO - "Tanti dopo il calcio non sanno dove sbattere la testa. Io ancora mi diverto e finché c'è la passione resta un obiettivo unico. Dicono che firmerò per un altro anno? Così dicono le voci di calciomercato, ma finché non firmo..."

ALLENATORI - "I due con cui mi sono trovato meglio sono Mazzone e Zeman. Il primo con me era una chioccia. Tanti allenatori invece non pensano al singolo perché sono di passaggio. Io adesso come allenatore non mi ci vedo, sono troppo buono. Ma ho visto gente come me che poi ha iniziato ad allenare ed è cambiata. Lo escludo ma chissà, forse dopo l'ultimo anno di attività...".

BUFFON - "E' uno dei pochi amici che ho nel calcio. Siamo cresciuti insieme dall'Under 14 fino alla vittoria nel Mondiale. L'unica pecca è non aver giocato insieme nel club, ma c'è mancato poco che venisse da noi... E' una bella persona".




Commenta con Facebook