• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Atletico-Juventus, ESCLUSIVO Cobolli Gigli: "Chance persa. Domenica si vinca"

Atletico-Juventus, ESCLUSIVO Cobolli Gigli: "Chance persa. Domenica si vinca"

Calciomercato.it ha contattato in esclusiva l'ex presidente bianconero


Massimiliano Allegri (Getty Images)
ESCLUSIVO
Stefano D'Alessio (Twitter: @SDAlessio)

02/10/2014 13:05

ATLETICO MADRID JUVENTUS ROMA CHAMPIONS LEAGUE SERIE A INTERVISTA ESCLUSIVA RINO TOMMASI / ROMA - Nel 'day after' della partita di Champions League persa dalla Juventus al 'Vicente Calderon' contro l'Atletico Madrid e a pochi giorni dalla 'sfida Scudetto' tra bianconeri e Roma in programma domenica allo 'Juventus Stadium', la redazione di Calciomercato.it ha contattato in esclusiva l'ex presidente bianconero Cobolli Gigli per commentare le ultime news Juventus e fare il punto della situazione del calcio italiano.

ATLETICO MADRID-JUVENTUS - "Forse, ieri al 'Vicente Calderon', ci voleva più coraggio da parte della squadra bianconera - ha esordito Cobolli Cigli ai nostri microfoni - L'inizio di stagione della Juventus mi aveva lasciato credere che la squadra potesse cogliere un risultato positivo a Madrid, anche lo 0-0 era alla nostra portata. Nulla è compromesso, sia ben chiaro, ma quella di ieri è un'occasione persa e la situazione qualificazione ora è più complicata. Si capirà molto di più nella prossima trasferta in Grecia, quello è un campo ostico".

BLOCCO PSICOLOGICO - "Anche nel primo tempo contro il Malmoe la Juve mi era sembrata contratta: evidentemente, nonostante l'avvicendamento Conte-Allegri in panchina, questa sorta di 'blocco mentale' in Europa è rimasto. Eppure i rinforzi estivi sono all'altezza e il nuovo allenatore sta facendo un buon lavoro: ha già cambiato qualcosa sotto il profilo tattico, come la posizione più arretrata di Tevez, ma apprezzo la sua prudenza nel non stravolgere una macchina funzionante. E mi piace - ha aggiunto l'ex presidente in esclusiva a Calciomercato.it - l'atteggiamento di capitan Buffon, critico ma costruttivo".

JUVENTUS-ROMA - "La partita di domenica sarà un'occasione importante per valutare la competitività delle due squadre leader del campionato italiano, per risultati e qualità di gioco. La Roma - ha evidenziato Cobolli Gigli - arriverà alla partita con il vantaggio di riposare una giornata in più. Sarà una partita dura, speriamo sia anche bella. Considerando il 'fattore casa', la Juventus ha il dovere di vincere. Se dovesse farlo, allora la sconfitta di Madrid sarebbe catalogato solo come un episodio occasionale. In caso contrario, bisognerà aprire un'analisi critica in casa Juventus. La Roma, da par suo, rischia di meno in caso di risultato negativo, sia per un discorso legato al fattore campo sia per l'ottima prova offerta contro il Manchester City. Colgo l'occasione, da tifoso juventino, per ribadire i complimenti a Totti, un calciatore che con più ferri che muscoli nelle gambe gioca ancora come un 'ragazzino'".

SCUDETTO SERIE A - "E' ancora presto per parlare di corsa a due per lo Scudetto - ha spiegato ai nostri microfoni  - ma ad oggi non vedo altri 'competitors' seri per il titolo: Milan e Inter sono in fase di riassetto, Napoli e Fiorentina in ripresa".

L'ITALIA DI CONTE - Chiosa finale dedicata alla Nazionale di Antonio Conte: "L'esordio è stato ottimo: Antonio è riuscito fin da subito a coinvolgere i giocatori nel suo progetto".




Commenta con Facebook