• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Atletico Madrid-Juventus, Allegri: "Non fissiamoci obiettivi. Devo scegliere tra Llorente e Morata"

Atletico Madrid-Juventus, Allegri: "Non fissiamoci obiettivi. Devo scegliere tra Llorente e Morata"

Il tecnico bianconero parla alla vigilia della sfida di Champions League


Massimiliano Allegri (Getty Images)
Lorenzo Polimanti

30/09/2014 18:58

ATLETICO MADRID JUVENTUS CONFERENZA ALLEGRI / MADRID (Spagna) - E' la vigilia di una grande notte di Champions. La Juventus è a Madrid, dove domani affronterà l'Atletico di Diego Simeone nella seconda giornata del gruppo A. Il tecnico bianconero, Massimiliano Allegri, incontra la stampa nella consueta conferenza di presentazione dell'incontro e fa il punto sulle ultime news Juventus.

CHAMPIONS - "Abbiamo voglia di vincere. E' nel dna di questa squadra giocare sempre per vincere. Dobbiamo offrire una grande prestazione e cercare di tornare a casa con un risultato positivo. Non bisogna porsi obiettivi, ma dobbiamo cercare di fare il massimo. Il primo obiettivo ora è passare il turno ed accedere agli ottavi. A marzo vedremo di che pasta siamo fatti e dove potremo arrivare".

PARTITA- "Sarà una partita difficile perché affrontiamo una squadra che fa dell'intensità e della furia agonistica la loro forza. Attenzione ai calci da fermo, lo dicono i numeri. Dobbiamo arginarli lì. Dovremo giocare una partita tecnica, perché loro hanno una forza mentale incredibile e danno grande pressione ed a livello agonistico possono creare difficoltà".

SIMEONE - "La squadra riflette il carattere dell'allenatore: hanno una forza psicologica incredibile, sono uniti e pressano per 95 minuti. Simeone è riuscito a portare questa squadra a vincere la Liga e ha perso la finale di Champions per un minuto".

DIFESA - "Durante la sosta è difficile lavorare sulla difesa a quattro perché vanno via i nazionali. Ma è l'atteggiamento che la squadra deve avere, con degli accorgimenti poi si può differenziare di partita in partita. Domani sarà un bel test per la nostra difesa contro attaccanti fisici come Mandzukic".

SORTEGGIO - "Con il Milan avevo pescato l'Atletico, ma poi sono stato esonerato. Quando poi quest'anno al sorteggio abbiamo preso ancora loro mi è venuto da sorridere".

FORMAZIONE - "Potrebbe rientrare Caceres in difesa, mentre in attacco devo scegliere tra Llorente e Morata. Hanno caratteristiche diverse: Llorente è più bravo in area, Morata si muove tra gli spazi e contro l'Atalanta ha fatto molto bene partendo dalla panchina sabato. Ha anche segnato il suo primo gol e sono contento".




Commenta con Facebook