• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Estero > Punto Russian Premier League, risultati e classifica nona giornata

Punto Russian Premier League, risultati e classifica nona giornata

Lo Spartak Mosca ferma lo Zenit San Pietroburgo, il CSKA si riavvicina alla vetta


Villas-Boas (Getty Images)
Andrea Corti (Twitter: @cortionline)

30/09/2014 16:34

PUNTO RUSSIAN PREMIER LEAGUE RISULTATI CLASSIFICA / MOSCA (Russia) – Dopo una serie di ben otto vittorie consecutive, cui sono da aggiungere anche quelle in Champions League, lo Zenit San Pietroburgo stecca per la prima volta in stagione (se non si considera la sconfitta all’andata contro l’Apoel), non andando oltre lo 0-0 casalingo contro lo Spartak. La squadra di Murat Yakin riscatta almeno parzialmente il balbettante inizio di stagione, ottenendo un risultato importante che ne legittima le ambizioni per il futuro. Per Villas-Boas una piccola delusione, dovuta forse anche al pensiero del prossimo impegno europeo, a causa della quale vede ridursi da sei a quattro i punti di vantaggio sulla seconda in classifica.

RILANCIO – Chi da questo turno esce rafforzato è infatti il CSKA Mosca, che sembra aver reagito dopo il capitombolo in Europa all’’Olimpico’ contro la Roma ed alcune difficoltà evidenziate anche in Russia (come ad esempio il derby perso contro lo Spartak). Dzagoev e compagni vincono in extremis una sfida rocambolesca in casa dell’Ural (gol di Doumbia all’89’ per il definitivo 3-4), e tornano a cullare sogni di gloria.

OCCASIONE MANCATA – Non approfitta invece dello stop dello Zenit la Dinamo Mosca, che sciupa il doppio vantaggio in casa contro il Kuban e si fa raggiungere ingenuamente. Un passo falso che non ci voleva per una compagine che si sta proponendo come principale outsider per la lotta scudetto.

RIALZARE AL TESTA – Dopo un periodo tremendo la Lokomotiv si tira almeno parzialmente fuori dai guai: nella vittoria scaccia-crisi contro l’Amkar Perm il principale protagonista è il difensore croato Corluka, che si esalta realizzando addirittura una doppietta. Tre punti d’oro per una squadra che dopo aver perso il titolo in extremis lo scorso maggio stenta a ritrovare le motivazioni.

ZONA SALVEZZA – Nelle parti basse della classifica da segnalare la nuova sconfitta dell’Arsenal Tula (sempre ultimo con solo un punto) contro il Krasnodar, mentre la Torpedo Mosca dopo l’illusorio vantaggio di Stevanovic su rigore cade sul campo del Rubin Kazan nel posticipo del lunedì.

 

RISULTATI

Ural-CSKA Mosca 3-4: 10’ Manucarjan (U), 29’ Dzagoev (CSKA), 45’+1 Eremenko (CSKA), 55’ Smolov (U), 69’ e 89’ Doumbia (CSKA), 83’ Erokhin (U);

Mordovia Saransk-Ufa 0-2: 64’ Semakin, 84’ rig. Handzic;

Zenit San Pietroburgo-Spartak Mosca 0-0;

Dinamo Mosca-Kuban 2-2: 20’ Kokorin (D), 31’ Manolev (D), 55’ Ignatyev (K), 60’ Oliseh (K);

Lokomotiv Mosca-Amkar Perm 3-1: 66’ e 77’ Corluka (L), 67’ Niasse (L), 74’ Jovicic (A);

Krasnodar-Arsenal Tula 3-0: 33’ Wanderson, 60’ Pereyra, 66’ Ari;

Terek Grozny-Rostov 2-1: 22’ Rybus (T), 24’ Grigorjev (Ro), 78’ Ucijev (T);

Rubin Kazan-Torpedo Mosca 2-1: 15’ rig. Stevanovic (T), 68’ Eduardo (RK), 87’ Geaorgiev (RK).

CLASSIFICA

Zenit San Pietroburgo 25 punti, CSKA Mosca 21, Dinamo Mosca 19, Kuban 19, Terek Grozny 18, Spartak Mosca 17, Krasnodar 17, Rubin Kazan 13, Lokomotiv Mosca 12, Mordovia Saransk 11, Ufa 10, Amkar Perm 7, Torpedo Mosca 4, FK Rostov 4, Ural 4, Arsenal Tula 1.




Commenta con Facebook