• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI UDINESE – PARMA

PAGELLE E TABELLINO DI UDINESE – PARMA

Di Natale è eterno. Magia di Heurtaux, Cassano illumina ma non basta


Antonio Di Natale (Getty Images)
Davide Ritacco

29/09/2014 21:07

PAGELLE E TABELLINO DI UDINESE – PARMA / UDINE – Un immenso Di Natale trascina l’Udinese al terzo posto in classifica: per il numero dieci bianconero è la seconda doppietta in questo campionato. Grande gol anche di Heurtaux, un portafortuna contro il Parma che si aggrappa al solito Cassano. Per i ducali, da rivedere ancora una volta la difesa: male Lucarelli, ingenuo, invece, Acquah che nel finale si fa espellere.

 

UDINESE

Karnezis 6,5 – Grandi parate a cavallo della mezz’ora quando si supera su Coda e Mauri. Cassano lo beffa ma il suo impatto in serie A è positivo.

Widmer 6 – La sua discesa sulla destra in occasione del secondo gol è impetuosa ma commette un fallo da rigore evitabile.

Heurtaux 7 – Non riesce ad opporsi con efficacia a Mauri che segna da posizione ravvicinata. Si rifà con gli interessi con una rovesciata fenomenale e portando in vantaggio l’Udinese. Secondo gol in A, entrambi al Parma.

Danilo 6 – Buona interpretazione della partita, in particolar modo chiude ogni falla della retroguardia. Manca qualcosa in fase d’impostazione.

Piris 6 – Bene sulla sinistra, molto meglio da interno nella seconda fase. Stramaccioni lo sta rivalutando.

Badu 6,5 – Stupendo il suo assist in alta quota per Di Natale. Gara di grande sostanza e come al solito polmoni con capacità doppia rispetto alla media.   

Guilherme 6 – Un regista forse un po’ lento per la serie A. Geometrie scolastiche ma pulite. Qualche sbavatura in fase di ripiegamento. Dal 87’ Pasquale s.v.

Allan 7 – Onnipresente su ogni pallone. Chiude tutti i varchi e specialmente nella ripresa, quando Stramaccioni lo sposta su Cassano, si esalta. Non solo, sa anche ripartire palla al piede con efficacia.

Kone 6 – Gara a strappi. Stramaccioni capisce le sue difficoltà e lo sposta come trequartista puro dove si esprime al meglio. Quando si accende mette in difficoltà la retroguardia del Parma. Dal 66’ Domizzi 6 – Entra soprattutto per difendere il risultato e mettere minuti nelle gambe. Lo fa da terzino sinistro e lo fa bene.  

Thereau 6,5 – Non si vede quasi mai nel primo tempo ma il velo per il secondo gol di Di Natale è stupendo. Poi sul tramonto del match segna il suo secondo gol consecutivo.

Di Natale 7,5 – Il solito, immenso Di Natale. Il fuoriclasse dell’Udinese non smette mai di segnare e si avvicina sempre di più nel ristretto club dei calciatori con 200 gol in Serie A. Magnifico esemplare di attaccante.   Dal 71' Muriel 6,5 - Entra molto bene nel match puntando spesso l'uomo e creando superiorità numerica. La sua velocità mette in difficoltà il Parma. 

All. Stramaccioni 7 – La sua Udinese parte male e subisce il primo gol. Una volta capite le difficoltà ridisegna i suoi in campo e l’Udinese vola. Terza vittoria consecutiva e tanti spunti positivi.

 

PARMA

Mirante 6 – Mettiamoci nei suoi panni. Non deve essere bello passare da possibile nazionale a portiere colabrodo. La difesa lo tradisce troppo spesso e lui deve far fronte a troppe sortite avversarie.   

Mendes 5,5 – Va spesso in difficoltà quando a turno Di Natale o Konè vanno dalla sua parte. Donadoni è costretto a fare a meno di lui per un pestone subito nel primo tempo. Dal 46’ Santacroce 5,5 – Non cambia l’inerzia del suo predecessore. Così come lui soffre e anzi con l’ingresso di Muriel e lo spostamento di Piris in mezzo al campo è ancora più in difficoltà.   

Felipe 5,5 – Si addormenta in occasione del primo gol di Di Natale. Soffre terribilmente per tutta la partita l’agilità degli avanti dell’Udinese.

Lucarelli 5 – Il Parma continua a subire gol e lui che ne è il comandante è il primo responsabile. Anche stasera molte, troppe sbavature, clamoroso l’errore che porta al gol di Thereau. 

Gobbi 6,5 – Segue badu in occasione del gol ma non lo contrasta è questa l’unica pecca di una gara senz’altro positiva. Bravo a chiudere e ripartire.

Acquah 5 – La sua fisicità e irruenza lo portano a commettere un fallo da giallo (il secondo) abbastanza inutile. Donadoni giustamente si arrabbia molto con lui perché spegne ogni speranza di rimonta.

Jorquera 5,5 – La sua partita non decolla. Questa posizione forse non gli si addice e Donadoni farebbe bene a valutare altre opzioni. Dal 65’ Galloppa 5,5 –Entra per dare maggiore qualità alla manovra ed offrire palle importanti per la rimonta o andare egli stesso al tiro. Non gli riesce quasi nulla.

Mauri 6,5 – Il 18enne italo-argentino si sta inserendo nei meccanismi di Donadoni e nonostante la giovanissima età sta convincendo sempre più il suo allenatore. Il primo gol in serie A è un premio.

Coda 5,5 –  Dopo la prestazione positiva offerta a Verona contro il Chievo, Donadoni propone ancora Coda ma non riceve la stessa prestazione.

Cassano 7 – Le statistiche parlano chiaro: dall’inizio di campionato ha tirato 5 volte in porta segnando 4 gol. Straordinario. Rigore col cucchiaio e assist. E’lui il fulcro del gioco del Parma.

De Ceglie 6 – La catena di sinistra con Gobbi ha funzionato alla grande ma una volta sotto nel punteggio Donadoni ha optato per un giocatore più offensivo. Dal 61’ Belfodil 5,5 – Non fornisce l’adeguato supporto in fase offensiva. Si vede troppo poco per poter impensierire l’Udinese.  

All. Donadoni 5 – Il Parma continua a subire troppi gol (14 in 5 partite). E’ il primo a sapere che deve invertire la tendenza se vuole continuare sulla falsa riga della scorsa stagione. L’espulsione di Acquah pregiudica i sogni di rimonta.
 

Arbitro: Calvarese 6,5 – Giusto sia il rigore che l’espulsione di Acuqah per doppio giallo. In alcuni tratti rischia di perdere il controllo del match ma alla fine nessuno ha da recriminare.

 

TABELLINO

UDINESE-PARMA 4-2

Udinese (4-3-2-1): Karnezis; Widmer, Heurtaux, Danilo, Piris; Badu, Guilherme (dal 87’ Pasquale), Allan; Konè (dal 66’ Domizzi), Thereau; Di Natale (dal 71’ Muriel). All.: Stramaccioni
Parma (4-3-3): Mirante; Mendes (46’ Santacroce), Felipe, Lucarelli, De Ceglie; Acquah, Jorquera (dal 65’ Galloppa), Mauri; Coda, Cassano, De Ceglie (dal 61’Belfodil). All.: Donadoni
Arbitro: Calvarese

Marcatori: 22’Mauri (P), 28’,45’ Di Natale (U), 45’+3 p.t. Cassano (rig.) (P), 57’ Heurtaux (U), 84’ Thereau (U).
Ammoniti: 23’,77’ Acquah (P), 38’ Konè (U), 47’ Widmer (U)
Espulsi: 77’Acquah (P)




Commenta con Facebook