• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > TDM - Tattica del Mercato > TATTICA DEL MERCATO - Juventus, Gignac: un'opportunità per i bianconeri!

TATTICA DEL MERCATO - Juventus, Gignac: un'opportunità per i bianconeri!

L'analisi di Calciomercato.it sui protagonisti del mercato: tutto sull'attaccante francese del Marsiglia


André-Pierre Gignac (Getty Images)
Hervé Sacchi (Twitter: @hervesacchi)

29/09/2014 14:30

TATTICA DEL MERCATO CALCIOMERCATO JUVENTUS ANDRE PIERRE GIGNAC / ROMA - Il calciomercato è sempre aperto, anche perché quasi sempre è importante effettuare sondaggi e chiedere informazioni prima di altri club. Specie quando un giocatore si avvia verso la conclusione del suo contratto. Situazione in cui versano tanti calciatori in giro per l'Europa. Nell'elenco figura anche André-Pierre Gignac, uno dei tanti attaccanti finiti nella lista del calciomercato Juventus sta seguendo in queste ultime settimane. Ma andiamo a scoprire qualcosa di più sul suo conto nella nostra 'Tattica del Mercato'.

BIOGRAFIA - André-Pierre Gignac nasce il 5 dicembre 1985 a Martigues, un comune del sud della Francia non lontano dalla ben nota Marsiglia. Il giovane Gignac inizia a dare i primi calci al pallone nei club della sua città, ovvero l'ES Fos e il FC Martigues. Nonostante la vicinanza alla suddetta Marsiglia, Gignac finisce per entrare nell'accademia sportiva del Lorient, praticamente da tutt'altra parte. Un bel viaggio che gli permette comunque di crescere in un ambiente importante e in uno dei settori giovanili più interessanti tra le squadre della massima serie francese. Dopo aver svolto la trafila giovanile, debutta in Ligue 2 il 13 agosto 2004. Gli bastano pochi secondi per segnare subito il suo primo gol che vale anche la vittoria contro lo Chateauroux.

Nonostante le buone cose fatte, Gignac viene prima prestato al Pau, e poi, dopo una stagione ulteriore al Lorient (in Ligue 1, 37 presenze e 9 gol), finisce per approdare al Tolosa. Il primo campionato in maglia bianco-viola non è esaltante. Solo due reti in 28 presenze. Il club ha pazienza e viene premiato nella stagione seguente al termine della quale Gignac si laurea capocannoniere con 24 reti in 38 partite, permettendo così al Tolosa di arrivare al quarto posto. Nonostante questo exploit, resta in biancoviola anche l'anno successivo, dove però non riesce a confermarsi (solo 8 gol in 31 presenze). Il Marsiglia, nonostante tutto, crede in lui e decide di riportare vicino a casa un prodotto delle sue terre. Non benissimo la prima stagione (2010-11 con soli 9 gol in campionato), riesce a far peggio nell'annata successiva (1 gol in 21 presenze). Condizionato dagli infortuni e dalle scelte tecniche, bisogna attendere l'annata 2012-13 per vederlo tornare in doppia cifra. Nelle ultime due annate, dunque, ha fatto segnare rispettivamente 13 e 16 reti.
Attenzione che dopo solo otto partite del campionato in corso ha già all'attivo 8 reti. Gignac è partito fortissimo, tanto da lanciare il Marsiglia di Bielsa in cima alla classifica.

CARATTERISTICHE TECNICO-TATTICHE - E' il classico centravanti che ama ricevere il pallone sui piedi o meglio ancora sulla testa. Dotato di un buon fisico ha un discreto bagaglio tecnico. Deve essere il riferimento offensivo della sua formazione. Diversamente non riesce a dare il meglio di sé. Ottimo in un 4-2-3-1, se ben affiatato può giocare accanto a una seconda punta dotata di fantasia. Insomma che gli serva il pallone in profondità, pronto per essere trasformato in rete.

E' UN GIOCATORE ADATTO ALLA JUVENTUS? - Sembrava destinato al campionato inglese. Anche perché ha delle caratteristiche che potrebbero essere esaltate in Premier League. Anche in Italia può dire la sua. Come detto in apertura, ha il contratto in scadenza a giugno 2015. A parametro zero è davvero un'ottima opportunità per tutte le squadre. Il rischio è rappresentato da questo brillante inizio di stagione che potrebbe portare Gignac a richiedere cifre elevate sul prossimo ingaggio, l'ultimo importante della sua carriera. In casa Juve, c'è già Llorente e Allegri difficilmente potrebbe preferire il francese allo spagnolo, se non in caso di turnover. Potrebbe essere un'ottima riserva del 'Re Leone', ma bisogna capire se il diretto interessato ha voglia di mettersi in gioco e a quali cifre.




Commenta con Facebook