• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI TORINO-FIORENTINA

PAGELLE E TABELLINO DI TORINO-FIORENTINA

Quagliarella e Peres chiamano, Babacar e Bernardeschi rispondono


Esultanza Torino (Getty Images)
Marco Cattarulla

28/09/2014 17:27

PAGELLE E TABELLINO TORINO-FIORENTINA / TORINO – Quagliarella è micidiale, Peres prezioso sulla fascia, Glik leader difensivo. Stecca Gazzi, El Kaddouri e Sanchez Mino impalpabili. Per la Fiorentina, male la retroguardia e Badelj inconsistente. Grande prova di Babacar e del baby Bernardeschi. Ilicic egoista, bene Mati Fernandez.



TORINO

 

Gillet 5,5 – Rientro in campionato per il belga dopo la lunga squalifica. Attento sulle due occasioni di Babacar, rischia in un’uscita a vuoto che per poco non spalanca la porta a Ilicic. Male sul gol del pareggio viola: Babacar si infila per vie centrali e il portiere esce timidamente, leggendo male l’azione e facendosi aggirare dall’attaccante.

Maksimovic 6 – Uno svarione in fase di palleggio ma grande attenzione in fase difensiva.

Glik 6,5 – Leader difensivo. Dominatore dei palloni alti, ringhia su Babacar ed esce sempre con tempismo per interrompere il fraseggio viola.

Moretti 6 – Esperienza e concretezza, dalla sua parte la Fiorentina non passa mai.

Peres 6,5 – Domina la fascia destra e stronca sul nascere qualsiasi iniziativa di Pasqual. Peccato che il Torino regala un tempo agli ospiti, perché quando ha spazio si dimostra devastante. Suo l’assist per il momentaneo vantaggio casalingo dopo una sgroppata di 50 metri e preciso passaggio al centro per Quagliarella.

Vives 5,5 – Anche per lui un primo tempo da incubo. Corre dietro al pallone senza azzeccare un anticipo e gioca di fatto da difensore centrale aggiunto. Meglio nella ripresa quando entra Peres a infoltire il centrocampo e cerca qualche sortita offensiva. Fermato per offside inesistente a pochi minuti dalla fine, anche se non era riuscito a concludere a rete.

Gazzi 4,5 – Partecipa al disastro granata del primo tempo, sbagliando tutto quello che c’è da sbagliare. Passaggi errati e frettolosi, chiusure poco efficaci. Neanche nel secondo tempo si riprende, preferisce far gestire il pallone ai compagni di reparto limitandosi all’interdizione.

Darmian 6 – Dalla sua parte ci sono Ilicic e Richards e l’inizio per l’azzurro è ostico. Va spesso in difficoltà ma ha il merito di lottare e di uscire alla distanza. Nel secondo tempo spinge con più continuità. Dall’85’ Molinaro s.v.

Sanchez Mino 5 – Insieme a Quagliarella è l’uomo più pericoloso del primo tempo. Piede fino e buona tecnica, troppo falloso in fase di contenimento. Spreca qualche ripartenza di troppo. Dal 72’ Benassi s.v.

El Kaddouri 5 – Schierato nei due trequartisti alle spalle di Quagliarella, trova solo un assist per Sanchez Mino. Si spegne alla distanza. Dà sempre l’impressione di poter fare tutto da solo, ma alla fine manca sempre. Dal 56’ Ruben Peres 6 – Porta fosforo a un centrocampo in apnea e controlla bene alcuni palloni bollenti.

Quagliarella 7 – E’ lui l’anima e il cuore di questo Toro. La squadra non riesce a fare due passaggi consecutivi? Lui spara da 40 metri e costringe Neto al grande intervento. Il Torino non organizza neanche una ripartenza? Lui riceve palla sulla trequarti, fa secco Rordiguez ed esalta Neto con un diagonale secco e preciso. Fino alla discesa di Peres e consecutivo assist: controllo, finta e destro incrociato per il gol del momentaneo vantaggio. Affamato.

All. Ventura 5 – Le partenze di Immobile e Cerci non possono essere sempre un alibi. Lui deve far giocare bene i giocatori che ha a disposizione e oggi il Torino ha fatto troppa fatica. Quando si affronta una squadra più tecnica, è doveroso impostare ripartenze per congeniate e letali. Oggi il Torino non ha mai pressato, tantomeno tentato qualcosa di più che singole giocate. Qualcosa di meglio nella ripresa, ma sembrava tutto frutto dell’improvvisazione. Fase difensiva ben organizzata, ma non basta per una stagione che si prospetta di grande sofferenza.

 

FIORENTINA

 

Neto 6 – Grandi interventi su Quagliarella nel primo tempo, che poi la fulmina alla terza occasione. Per il resto, normale amministrazione.

Richards 6 – Il terzino ex Manchester City, anche se non ancora al top, si rivela una sicurezza. Attento e preciso, gioca d’anticipo e spinge sempre con intelligenza. Gran duello con Darmian. Dal 76’ Bernardeschi 7 – Gli servono pochi secondi per capire che senza ritmi alti, una difesa come quella del Torino non la scardini. Ed è quello che fa: si accentra, porta a spasso due avversari e infila la linea difensiva con un filtrante da trequartista consumato, mandando in porta Babacar per il gol del pareggio. Poi si guadagna falli e fa ammattire la retroguardia granata. Predestinato.

Rodriguez 5 – Apparso stanco. Si fa saltare da Quagliarella come un dilettante e nelle mischie finali è poco lucido.

Savic 5 – Anche lui come il compagno di reparto. Il Torino punge poco ma quando lo fa sono dolori.

Pasqual 5 – Sbatte contro il muro eretto da Peres. Tenta di spingere ma non trova mai il fondo. E alla prima vera occasione, viene infilato dal brasiliano.

Kurtic 5,5 – Molto pericoloso sulle conclusioni dalla distanza, ma non ha piedi fini e si vede.

Badelj 4,5 – Il centrocampista croato non partecipa alla manovra viola, spesso nascondendosi e limitandosi a passaggi in orizzontale. Lento e impacciato, fatica anche in copertura. Perde palloni elementari e la sua mancanza nel reparto fa sfiancare B. Valero. Dal 62’ Pizarro 6 – Il solito metronomo. Preciso e intelligente, dà subito aria alla manovra.

B. Valero 6 – Già pericoloso dopo una manciata di secondi, quando si infila in area avversaria e fa partire un filtrante che nessun compagno raccoglie. Altra giocata fantastica con un assist volante per Babacar che calcia addosso a Gillet. Solita presenza continua il mezzo al campo, cala nella ripresa. Sostituito in vista dell’Europa League. Dal 67’ Aquilani 5,5 – Si vede solo per un calcio di punizione respinto da Gillet.

Ilicic 5,5 – Grande potenza fisica, mai al servizio della squadra. Si vede solo quando parte in azione solitaria, senza combinare granché. Si intestardisce sui calci piazzati ma non impegna mai Gillet. Se non si sveglia in questo periodo di emergenza…

M. Fernandez 6,5 - Primo tempo di grande intensità. E’ ovunque, palleggia con i compagni e pare infermabile. A tratti rallenta un poco la manovra ma è preziosissimo per il gioco che oggi voleva fare Montella, in assenza di una vera punta centrale.

Babacar 6,5 – Nel primo tempo ha due grandi occasioni ma calcia addosso a Gillet, concludendo in entrambi i casi in maniera troppo molle. Va in gol sugli sviluppi di un calcio piazzato ma viene fermato dall’arbitro per un presunto fallo di mano. Lotta con tutta la difesa granata, svaria sugli esterni e si mette al servizio della squadra. Trova la rete del pareggio aggirando Gillet in uscita su geniale assist di Bernardeschi.

All. Montella 6 – La viola riacciuffa una partita che pareva indirizzata su binari ben peggiori. Privo di ben 4 attaccanti, non è facile attaccare in velocità. Le indicazioni nel primo tempo sono quelle di tenere palla e tentare la conclusione da fuori area, tattica un poco limitata. Forse Bernardeschi doveva essere inserito un po’ prima…

 

Arbitro: Valeri 5,5 – Partita dai ritmi bassi e pochi interventi meritevoli di sanzione disciplinare. Episodio dubbio al 19 minuto: sugli sviluppi di un calcio di punizione per la Fiorentina, il pallone finisce a Babacar che in area di rigore tocca con un braccio e poi calcia in porta. Valeri ammonisce il giocatore, decisione severa perché non pare ci sia volontarietà. Svista al 90’: segnalato fuorigioco di Vives in posizione regolare, anche se il centrocampista fallisce l’occasione facendosi rimontare dai difensori.

 

TABELLINO

 

TORINO-FIORENTINA 1-1

 

Torino (3-4-2-1): Gillet; Maksimovic, Glik, Moretti; Peres, Vives, Gazzi, Darmian (dall’85’ Molinaro); Sanchez Mino (dal 72’ Benassi), El Kaddouri (dal 56’ Ruben Peres); Quagliarella.  All.: Ventura.

Fiorentina (4-3-2-1): Neto; Richards (dal 76’ Bernardeschi), Rodriguez, Savic, Pasqual; Kurtic, Badelj (dal 62’ Pizarro), B. Valero (dal 67’ Aquilani); Ilicic, M. Fernandez; Babacar.  All.: Montella.

Arbitro: Paolo Valeri (Roma).

Marcatori: 62’ Quagliarella (T), 78’ Babacar (F).

Ammoniti: 18’ Moretti (T), 19’ Babacar (F), 50’ Sanchez Mino (T), 56’ Ilicic (F), 76’ Ruben Peres (T).

Espulsi: -

 




Commenta con Facebook