• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI CESENA-MILAN

PAGELLE E TABELLINO DI CESENA-MILAN

Abbiati pasticcia, Menez non basta. Ze Eduardo si addormenta, Volta chiude tutto


Massimo Volta e Cristian Zapata (Getty Images)
Antonio Russo (Twitter @tonyrusso93)

28/09/2014 17:29

PAGELLE E TABELLINO CESENA-MILAN / CESENA – Continua l’emorragia di punti del Milan per errori difensivi, questa volta a fare la frittata ci ha pensato Abbiati. Per i rossoneri continua a brillare la stella di Menez ma non basta. Nel Cesena invece grande partita di Volta, male infine Ze Eduardo, incapace di arginare gli uomini di qualità del Milan.

 

CESENA

Leali 6,5 – Con un intervento felino, nei primi minuti, para una splendida punizione a Honda. Non ha colpe invece sulla rete di Rami.

Capelli 6 – Tiene bene Bonaventura da quel lato. A differenza di Renzetti resta più bloccato dietro a difendere. Attento e diligente sull’out di destra. Dal 72’ Perico s.v.

Volta 7 – Come un’ombra insegue Torres per tutto il campo. Non sbaglia praticamente nulla e spesso sbroglia diverse situazioni complicate.

Lucchini 5 – Si perde la marcatura di Rami su calcio d’angolo. Soffre Honda e Abate che su quella fascia attaccano con solerzia.

Renzetti 5,5 – Per lui è una sfida tutta di velocità con lo sprinter Abate. In un primo momento sembra avere la meglio, ma poi col passare dei minuti soccombe al nazionale azzurro.

Ze Eduardo 5 – Perde numerosi, sanguinosi palloni a metà campo. Va sempre abbastanza leggerino nei contrasti e alla fine del primo tempo, Bisoli decide di sostituirlo. Dal 45’ De Feudis 6,5 – Col suo ingresso il Cesena trova una maggiore quadratura a centrocampo. Contiene bene le sfuriate rossonere e quando può, tenta la sortita offensiva.

Cascione 6 – Soffre tanto la verve di Menez che gli mostra sotto il naso qualche gioco di prestigio. Nella ripresa, con l’ingresso di De Feudis, può tentare con maggiore veemenza la sortita offensiva e conclude bene il suo match.

Coppola 6 – Si sgancia spesso dalla linea dei centrocampisti e nella ripresa per poco sfiora il gol. Buona prestazione dell’ex Siena.

Brienza 6,5 – Il piccolo folletto lombardo fa girare la testa ai difensori del Milan. Tutte le azioni pericolose del Cesena vengono filtrate dai suoi piedi.

Succi 6,5 – Bravo e fortunato sulla respinta corta di Abbiati, si fa trovare pronto e segna un gol “all’Inzaghi” . Non ha altre occasioni per mettersi in luce, ma il suo l’ha già fatto e stremato esce dal campo per fare posto ad un altro attaccante. Dal 62’ Defrel 6,5 – Con la sua vivacità mette in grande apprensione la difesa del Milan. È proprio lui che propizia l’espulsione di Zapata.

Marilungo 5,5 – Si rende protagonista di qualche buono scambio con i compagni, ma troppo spesso pecca nell’ultimo tocco.

All. Bisoli 6,5 – Il suo Cesena soffre tanto il Milan del primo tempo. Nella ripresa però il tecnico romagnolo è bravo ad inserire De Feudis che blocca Menez (unica fonte di gioco rossonera). Nel finale i bianconeri si sono difesi con ordine ed hanno portato a casa un ottimo risultato.

 

MILAN

Abbiati 4,5 – Con una sciagurata respinta regala a Succi il pallone dell’uno a zero. Dopo quell’errore il Cesena non calcia più verso la sua porta e lui può dormire sogni tranquilli.  

Abate 6 – Su quella fascia è un coltello che affonda continuamente nella difesa bianconera. Duetta bene con Honda e spesso dal fondo mette interessanti palloni al centro per i compagni di squadra.

Rami 6 – In marcatura non è di certo irreprensibile. Va in difficoltà nel tenere i veloci attaccanti del Cesena. Fortunatamente per i rossoneri ritrova la sua perduta vena offensiva e realizza il gol del pareggio. Nel finale risolve parecchie situazioni complicate di fisico e di mestiere.

Zapata 5 – Tiene bene Marilungo e di testa è implacabile. Esce sempre con i tempi giusti e imposta l’azione dalle retrovie. Nel finale macchia la sua prestazione con il fallo da ultimo uomo che gli costa l’espulsione.

De Sciglio 6 – Comincia un po’ timoroso, forse per le scorie dell’inizio choc di Empoli. Col passare dei minuti però prende coraggio su quella fascia e comincia anche lui, come Abate, ad affondare tanto.

De Jong 6 – Recupera tanti palloni e con geometrie semplici ma efficaci comanda il gioco dei rossoneri. A differenza di Poli resta più arretrato e non tenta l’inserimento.

Poli 6 – Inzaghi gli affida compiti d’impostazione nel suo Milan. Dialoga bene con i compagni, un tocco e via. S’inserisce sempre con i tempi giusti ed è costantemente una spina nel fianco della difesa romagnola. Dal 71’ Essien s.v.

Honda 5,5 – Da calcio d’angolo regala a Rami la palla del pareggio. Duetta bene su quella fascia con Abate e mette interessanti cross al centro. Nel primo tempo solo un grande Leali gli nega la gioia del gol. Cala tantissimo nella ripresa. Dal 75’ Alex s.v.

Menez 6,5 – Nei primi minuti è un po’ frettoloso nelle giocate e commette qualche errore di troppo. Col passare del tempo però sale in cattedra e regala sprazzi di gran classe. Nel primo tempo è l’unica fonte di gioco per il Milan ed è irresistibile. Nel secondo tempo Bisoli gli prende le misure e gli cuce addosso un vestito che gli sta decisamente più stretto.

Bonaventura 5,5 – Poco propositivo, tocca pochi palloni e non è molto incisivo negli ultimi metri. Condisce la sua prestazione con uno sciagurato fallaccio che gli costa l’ammonizione. Ha avuto giorni migliori.

Torres 5,5 – Spizza diversi palloni di testa. Si rende protagonista di qualche interessante progressione e sfiora in qualche occasione il gol. Non è ancora al top della condizione. Dal 71’ Pazzini s.v.

All. Inzaghi 6 – Il suo Milan continua a proporre un discreto calcio, ma continua anche a proporre orrori difensivi. Questa volta ci pensa Abbiati a commettere la frittata. I rossoneri non riescono ancora a trovare la giusta quadratura difensiva, manca inoltre ancora qualcosa nella fase offensiva, dove il terminale Torres non è ancora al top.

Arbitro Guida 5 – Il direttore di gara campano dirige il match con uno stile british, facendo giocare molto le due squadre. Nel primo tempo dubbi sulla posizione di Succi in occasione del gol, le immagini non chiariscono. Nella ripresa invece giusta l’espulsione di Zapata. Corretto infine annullare la rete a Renzetti, effettivamente Cascione commette fallo nel servire il terzino bianconero.

 

TABELLINO

CESENA-MILAN 1-1

CESENA (4-3-1-2): Leali; Capelli(dal 72’ Perico), Volta, Lucchini, Renzetti; Ze Eduardo(dal 45’ De Feudis), Cascione, Coppola; Brienza; Succi(dal 62’ Defrel), Marilungo. Agliardi, Mazzotta, Perico, De Feudis, Garritano, Djuric, Rodriguez, Bressan, Krajnc, Giorgi, Defrel. All: Bisoli

MILAN (4-2-3-1): Abbiati; Abate, Rami, Zapata, De Sciglio; De Jong, Poli(dal 71’ Essien); Honda(dal 75’ Alex), Menez, Bonaventura; Torres(dal 71’ Pazzini). Agazzi, Alex, Mexes, Bonera, Albertazzi, Armero, Essien, Muntari, Niang, El Shaarawy, Pazzini, Gori.

Arbitro: Marco Guida di Torre Annunziata

Marcatori: 10’ Succi (C), 19’ Rami (M)

Ammoniti: 17’ Coppola (C), 22’ Cascione (C), 44’ Bonaventura (M), 57’ Renzetti (C), 69’ De Jong (M), 91’ De Feudis (C)

Espulsi: 73’ Zapata (M)




Commenta con Facebook