• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Football Killed Tancredi > Inter-Cagliari: i voti di Tancredi Palmeri

Inter-Cagliari: i voti di Tancredi Palmeri

Il nostro inviato ha stilato promossi e bocciati della partita dello Stadio Meazza


Inter-Cagliari (Getty Images)
dall'inviato Tancredi Palmeri (@tancredipalmeri)

28/09/2014 17:12

INTER CAGLIARI VOTI TANCREDI PALMERI / MILANO - Pazzesca partita tra Inter e Cagliari. Il nostro inviato e protagonista della rubrica 'Te Lo Do Io Il Campionato', Tancredi Palmeri, ha stilato voti e giudizi dei calciatori in campo, esprimendosi anche sugli allenatori e sull'arbitro Banti.

INTER

Handanovic 6.5: magari non reattivissimo, però intanto lui il rigore sull'1-3 lo para.

Andreolli 3.5: contare sugli automatismi con lui oggi è come utilizzare solo l'abaco per spiegare l'equazione di Google.

Vidic 3.5: più utile da squalificato. Si perde nel primo e nel secondo gol, e poi è caduta libera.

Juan Jesus 5: il meno peggio dietro, ma su Ibarbo è un 'intervieni e prega'.

Nagatomo 2: davvero ingenuo, per usare un eufemismo. Gresko giapponese sul primo gol. Le due ammonizioni ci possono stare. Ma anche ammettendo - e non concedendo - che una non ci sia, quando ti hanno appena ammonito non lo fai mai 3 minuti dopo un intervento del genere, a meno che da giovane non fossi uno che agli esami di maturità mandava a quel paese il presidente di commissione. E meno male che aveva la fascia da capitano.

Hernanes 3.5: un manichino con i riccioli. Sembra proprio che le cose non gli riescano più, ma proprio quelle basiche. Val la pena ricordare che è costato 20 (venti) (twenty) milioni di €. Magari Thohir potrebbe irrompere alla Pinetina sventolando un foglio 'oh! che mi sei costato 20 milioni di €!'.

Medel 5: rimane in bambola sul secondo gol, e anche dopo il suo aiuto è dannoso. Ci prova per carità, ma oggi affonda con il centrocampo in barca. Dal 46' Guarin 6: qualche buono spunto con cui prova a risvegliare l'orgoglio, ma non si può chiedergli di essere Matthaeus.

Kovacic 5.5: il gioco dell'Inter è lui, quindi non gli si possono certo imputare i gol, anche se però è leggero in fase difensiva.

Dodò 4: un vero danno, arruffone e non recupera, corre molto in avanti ma si perde il pallone. Dal 43' D'Ambrosio 5: anche lui correre corre, ma non è che marchi una differenza, e in difesa pure è da rivedere.

Palacio 5.5: buona l'idea sul gol, però certo nell'arrembaggio di inizio ripresa è prevedibile.

Osvaldo 6: bello scatto sul primo gol, vivo nel limite del possibile, però anche lui nel Secondo Tempo potrebbe essere ben più furioso.

Allenatore. Mazzarri 3: ok non gli si può imputare la pazzia di Nagatomo. Ok non gli si può imputare il primo svarione difensivo, e poi il secondo, e poi etc. Ma l'Inter non l'alleno certo io né voi: se la squadra va così alla deriva in 15 minuti, hai voglia poi a trovare contromisure. Peraltro parte come sempre bello soffice come se avesse 10 punti di vantaggio in classifica, ma non ci risulta. E' in balia degli eventi, quando dovrebbe disintegrare il muro del suono con le sue urla quando già al 30' l'Inter va 1-2.


CAGLIARI

Cragno 6: e chi glielo doveva dire di passare una giornata così a San Siro. Gli dispiacerà non avere un biglietto da tenere come souvenir.

Balzano 6.5: bravissimo a tenere la posizione e a non dare l'impressione che dalle sue parti ci siano spazi.

Ceppitelli 6.5: grandissima personalità, un anno fa di questi tempi rischiava la C con il Bari, oggi si fa rispettare in trasferta a San Siro.

Rossettini 6: calmo e sicuro, si coordina bene con Ceppitelli e mette frustrazione sulle spalle dei centravanti dell'Inter.

Avelar 6.5: preciso in copertura e quando la situazione lo richiede avanti, molto corsa e mai a vuoto.

Dessena 7: fa parte di un meccanismo che intimidisce il centrocampo dell'Inter rassicura l'attacco del Cagliari.

Crisetig 7: in prestito dall'Inter. Chissà se la società ha applicato un tasso di interesse vantaggioso.

Ekdal 8.5: la prestazione è buona, ma il voto esplode quando per 3 volte fai la cosa giusta al momento giusto nel posto giusto. Il tempismo dell'amico pronto a consolare la modella quando questa rompe con il fidanzato.

Ibarbo 8.5: il vero mago della giornata. Lui fa quello che vuole. Come dite? Non si può? Prego, andate a dirglielo. Se riuscite a raggiungerlo. Dal 69' Farias nv

Sau 8: il suo gol è il piede dei tifosi interisti che sbatte contro l'angolo del letto allo svegliarsi la mattina: ti fa già capire che sarà una giornata di m...

Cossu 7: fortuna per lui che il rigore non conti. Ma per il resto è bravo a squadernare la difesa squinternata dell'Inter

Allenatore. Zeman 8: in verità non è nemmeno la partita classica zemaniana. Perché sa quando rallentare e quando picchiare gestendo la partita. Ha studiato alla perfezione tutte le debolezze dell'Inter. E ricordiamoci che ha subìto un mercato a perdere.

Arbitro. Banti 6.5: il rigore si può dare, il doppio giallo su Nagatomo pure. Sono situazioni al limite, quindi comunque avesse deciso sarebbe andato bene.




Commenta con Facebook