• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI INTER-CAGLIARI

PAGELLE E TABELLINO DI INTER-CAGLIARI

Tre volte Ekdal, Crisetig da urlo, Nagatomo da incubo


Cagliari in festa (Getty images)
Omar Parretti

28/09/2014 17:05

PAGELLE E TABELLINO DI INTER-CAGLIARI / MILANO - Inter disastrosa in difesa: malissimo Vidic e Juan Jesus, totalmente da dimenticare Nagatomo, in difficoltà anche Dodò; non sufficienti nemmeno Medel e Kovacic, si salvano Osvaldo, Guarin e Handanovic che para un altro rigore. Nel Cagliari si esalta Ekdal, autore di tre reti, Crisetig fantastico in regia, Ibarbo incontenibile, Cragno attento, la difesa cresce.

INTER

Handanovic 6,5 - Quattro reti in un solo tempo e sarebbero state addirittura cinque se non avesse parato l'ennesimo rigore in carriera. Spettatore suo malgrado di una brutta Inter.

Andreolli 5,5 - A differenza dei compagni di difesa non commette errori personali gravi, tuttavia anche lui viene trascinato dalla pessima giornata dei suoi e non si distingue mai per chiusure o interventi degni di nota.

Vidic 4,5 - Tante difficoltà per l'esperto centrale difensivo serbo che non dirige a dovere il reparto affondando nei primi quarantacinque minuti. In ritardo in più di un'occasione e nettamente più lento dei rapidi attaccanti rossoblù: difficoltà che si palesano quando commette fallo da rigore per una scivolata scomposta su Sau.

Juan Jesus 5 - Deconcentrato ed impreciso nel primo tempo horror del proprio reparto; è totalmente fuori posizione sulla terza rete del Cagliari, cosa che succede a più riprese anche se non viene punito dagli attaccanti avversari. Per assurdo gioca meglio da terzino quando Mazzarri è costretto a riorganizzare la squadra.

Nagatomo 4 - Goffo ed impacciato in copertura nell'azione del vantaggio cagliaritano dove regala il pallone a Sau che insacca senza problemi. Lascia i suoi in dieci prendendosi due ammonizioni nel giro di due minuti per due falli peraltro evitabili. Ventisette minuti da incubo per il giapponese.

Hernanes 6 - E' l'unico del centrocampo che oggi ha qualche buona idea sia con il pallone tra i piedi sia con dei movimenti interessanti tra le maglie avversarie. Si distingue positivamente anche in fase di non-posseso lavorando molto in interdizione.

Medel 5 - Oggi va in difficoltà anche lui: non riesce a contenere i tanti inserimenti dei centrocampisti e in questo non viene nemmeno aiutato dai compagni di squadra, perde a sorpresa anche un paio contrasti. Giornata storta. Dal 46' Guarin 6 - Risulta uno dei pochi positivi mostrando buoni spunti: altro tassello da aggiungere al progetto-recupero.

Kovacic 5 - Viaggia a corrente alternata e non trova mai il guizzo giusto, prova tante volte ad innescare ripartenze e a dare una scossa alla squadra, tuttavia oggi all'Inter non riesce quasi niente in fase d'attacco.

Dodò 5 - Si abbassa sulla linea dei difensori quando Mazzarri ridisegna l'Inter dopo l'espulsione e soffre dannatamente la potenza di Ibarbo: la fotografia del suo pomeriggio è tutta nell'azione della terza rete dei rossoblù in cui viene letteralmente sverniciato dal colombiano. Non finisce nemmeno il primo tempo. Dal 44' D'Ambrosio 6 - Riesce a contenere i pericoli dalle sue parti e si fa vedere sporadicamente in avanti.

Palacio 5,5 - Molto scaltro nel battere rapidamente il calcio di punizione sorprendendo la difesa cagliaritana e pescando Osvaldo che segna l'1-1. Tanta lotta e tanta grinta alla ricerca della forma migliore che per ora rimane piuttosto lontana. Dal 69' Icardi s.v.

Osvaldo 6 - Segna un gol decisamente semplice; è positivo soprattutto dal punto di vista della determinazione e dell'impegno mettendo voglia e corsa fino al novantesimo. Trova anche la doppietta ma il gol viene annullato giustamente per fuorigioco.

All. Mazzarri 5 - Inter svagata e distratta in fase difensiva che viene punita pesantemente dal Cagliari; primo tempo orribile e ripresa non abbastanza coraggiosa. Male male..

CAGLIARI

Cragno 6,5 - Pronto e sicuro quando viene chiamato in causa sulle uscite alte e bravo tra i pali in un paio di occasioni.

Balzano 6,5 - Assolutamente propositivo sulla corsia destra dove non si risparmia in fase d'attacco e in fase difensiva; mette tanti palloni in area di rigore nel primo tempo che però non vengono sfruttati a dovere.

Ceppitelli 6 - Un po' ingenuo poiché non si posiziona davanti al pallone per ritardare la battuta del calcio di punizione di Palacio: l'argentino batte velocemente e trova Osvaldo solo che segna il pari momentaneo. Bravo nel complesso a tamponare i pericoli che creano i padroni di casa.

Rossettini 6 - Più solido rispetto al compagno di reparto nelle situazioni complesse, ma l'Inter oggi davanti è poca cosa e lui riesce senza problemi a fare bella figura.

Avelar 6 - Attacca poco la profondità e non si impegna nelle stesse discese del collega sulla fascia opposta, tuttavia svolge in maniera adeguata i compiti difensivi e non va mai in seria difficoltà.

Dessena 6,5 - Regala alla mediana del Cagliari intensità e lotta chiudendo diverse trame dei neroazzurri e pressando con constanza i portatori di palla avversari. Prezioso. Dall'89' Joao Pedro s.v.

Crisetig 7,5 - Un po' timido in fase di interdizione, ma ispirato e preciso in impostazione. Disegna traiettorie che tagliano il campo anche di diversi metri con lanci lunghi sapienti, ma è bravo anche nello stretto ad inizio manovra. Vizia il gol di Sau con un pallone lungo che mette in grave difficoltà la difesa.

Ekdal 8,5 - E' l'uomo nel posto giusto al momento giusto: lesto nel portarsi in area e rapido nel piazzare la zampata in anticipo su Medel per il secondo gol degli ospiti; mette a segno anche la terza rete facendosi trovare ben appostato e smarcato in area di rigore; cala l'hattrick personale girando in rete un pallone vagante sugli sviluppi di un calcio d'angolo.

Ibarbo 7,5 - Pomeriggio positivo per il colombiano: parte sempre largo per poi accentrarsi puntando i difensori neroazzurri e saltandoli la maggior parte delle volte. Bella gamba ed esplosività dei giorni migliori il tutto abbinato anche ad un buono spirito di sacrificio. Brucia Dodò e dribbla Medel per poi servire l'assist vincente nell'azione del secondo gol di Ekdal. Dal 69' Farias s.v.

Sau 7 - Freddo ed efficace: porta in vantaggio i sardi a tu per tu con Handanovic dopo il regalo di Nagatomo. Si posiziona bene in campo creando tanti grattacapi alla retroguardia dell'Inter con inserimenti e tagli in area di rigore. Dal 73' Longo s.v.

Cossu 6 - Corre tanto e non dà mai punti di riferimento ai difensori rendendosi pericoloso soprattutto nella prima frazione di gioco; nel secondo tempo cala complice anche il triplo vantaggio cagliaritano. Si fa neutralizzare il penalty dal grande intervento di Handanovic, rigore peraltro calciato bene.

All. Zeman 7,5 - Partita che può potenzialmente essere la svolta: Cagliari coraggioso e con qualità del gioco alta specie nella prima frazione. Impeccabile la gestione del risultato nel secondo tempo.

Arbitro: Banti 6,5 - Gestione sapiente e carismatica per il fischietto di Livorno che si trova a dover giudicare varie situazioni spinose. Regolare il gol di Sau al '10 che parte in fuorigioco ma viene rimesso in gioco dal goffissimo intervento di Nagatomo. Punisce il giapponese con due gialli nel giro di due minuti: il primo forse severo, il secondo ineccepibile, nel complesso la decisione ci può assolutamente stare. Giusto concedere il penalty al 43' a favore degli ospiti per il fallo di Vidic su Sau che viene travolto dal tackle del serbo. Corretto anche annullare il raddoppio di Osvaldo per fuorigioco nella seconda frazione.

TABELLINO


INTER-CAGLIARI 1-4

Inter (3-5-2): Handanovic; Andreolli, Vidic, Juan Jesus; Nagatomo, Hernanes, Medel (Dal 46' Guarin), Kovacic, Dodò (Dal 44' D'Ambrosio); Palacio (Dal 69' Icardi), Osvaldo. All. Mazzarri

Cagliari (4-3-3): Cragno; Balzano, Ceppitelli, Rossettini, Avelar; Dessena (Dall'89' Joao Pedro), Crisetig, Ekdal; Ibarbo (Dal 69' Farias), Sau (Dal 73' Longo), Cossu. All. Zeman

Arbitro: Luca Banti

Marcatori: 10' Sau (C), 18' Osvaldo (I), 29' Ekdal (C), 34' Ekdal (C), 44' Ekdal (C)

Ammoniti: 25'+27' Nagatomo (I), 45' Rossettini (C), 45' Sau (C), 82' Guarin (I), 82' Balzano (C)

Espulsi: 27' Nagatomo (I)




Commenta con Facebook