• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Roma > VIDEO - Roma, i 38 anni di Totti: "Vinceremo qualcosa. Che errore lo scontro con Poulsen!"

VIDEO - Roma, i 38 anni di Totti: "Vinceremo qualcosa. Che errore lo scontro con Poulsen!"

Il capitano giallorosso festeggia oggi il compleanno


Totti (Getty Images)
Lorenzo Polimanti

27/09/2014 08:53

VIDEO ROMA TOTTI COMPLEANNO / ROMA - Uno dei maggiori talenti italiani di sempre, secondo nella classifica marcatori di ogni tempo della Serie A, primo nella speciale graduatoria dei giocatori che hanno segnato di più con un'unica maglia. Difficile sintetizzare nei freddi numeri il talento enorme di Francesco Totti che, oggi, compie 38 anni. Ben 25 dei quali spesi per la sua Roma, senza mai dar seguito alle voci di calciomercato. L'unica squadra della sua carriera, quella che lo ha portato anche a conquistare uno scudetto, due Supercoppe Italiane e due Coppe Italia. Oltre agli infiniti primati personali, come gli undici oscar del calcio AIC, il Golden Foot e l'inclusione nella Fifa 100, la lista dei 125 migliori calciatori viventi stilata da Pelè. Senza dimenticare l'apice Mondiale nel 2006.

E nel giorno del suo compleanno, Totti si concede ai microfoni di 'Roma Radio' per una lunga intervista, tra ricordi e news Roma: "38 anni? Me ne leverei volentieri cinque. Per adesso non mi ci vedo come allenatore, gli allenatori sono tutti matti. Come persona ora mi sento più maturo, ho imparato a gestirmi. Avrei voluto giocare con Ronaldo, quello vero. Il numero uno ai tempi dell'Inter. Allenatori? Avrei voluto lavorare con Ancelotti, sicuramente. Un errore? Lo scontro con Poulsen all'Europeo... Pallotta è una grande persona. Garcia è un gran comunicatore, un bel parac**o come si dice a Roma. A Balzaretti dico di non mollare mai. De Rossi e Florenzi? Prima o poi diventeranno capitani. Più poi che prima... Gervinho è una vera forza della natura, va più veloce della palla. Gratifica anche me. L'amore dei tifosi è uno stimolo in più, è reciproco e durerà per sempre. Festeggeremo insieme qualcosa prima di smettere".

Ripercorriamo brevemente la carriera del capitano giallorosso con questo video.




Commenta con Facebook